Passeggiate ed escursioni si possono fare nei giorni rossi? Le regole dal giro in città al trekking in montagna - Magazine

Passeggiate ed escursioni si possono fare nei giorni rossi? Le regole dal giro in città al trekking in montagna

Cultura Magazine Martedì 22 dicembre 2020

Magazine - Passeggiate ed escursioni a Natale e Capodanno: si possono fare? Quella relativa alla possibilità di uscire di casa e fare una camminata - breve o lunga che sia, in città, in campagna o in montagna - è una delle domande più frequenti in tema di restrizioni anti Covid-19 tra Natale 2020 e Capodanno 2021.

Iniziamo col ricordare che dal 24 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 tutta l'Italia è zona rossa, senza distinzioni tra regioni, fatta eccezione per quattro giorni arancioni: 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021. Nei giorni rossi sono vietati gli spostamenti in generale, anche all'interno del proprio comune, fatta eccezione per quelli motivati da comprovate esigenze di salute, lavoro e necessità (e in questo caso serve l'autocertificazione). Nei giorni arancioni è invece possibile spostarsi liberamente all'interno del proprio comune, senza però valicarne il confine: l'importante eccezione a questa regola riguarda gli spostamenti dai comuni fino a 5000 abitanti, che possono essere effettuati in un raggio di 30 chilometri (ma non verso i capoluoghi di provincia). Fino al 6 gennaio 2021, comunque, è vietato ogni spostamento tra regioni, sempre salvo necessità o emergenze.

Detto questo, è sempre possibile (sia nei giorni rossi, sia in quelli arancioni) praticare attività motoria, solo nei pressi della propria abitazione, e attività sportiva, solo all'aperto e individualmente. Le passeggiate sono considerate attività motoria, dunque, è consentito anche nei giorni rossi fare una breve camminata nei dintorni del luogo dove si abita, mantenendo la distanza di almeno un metro dalle altre persone (esclusi i conviventi) e con l'obbligo di mascherina (a meno che non si sia in un luogo totalmente isolato). Nei giorni arancioni si può passeggiare senza alcun limite in tutto il territorio del proprio comune. Fare una passeggiata è sempre ammesso, ovviamente, per effettuare qualsiasi spostamento consentito: per andare a lavorare o fare la spesa, ad esempio, ma per anche andare a trovare amici o parenti nel rispetto delle norme contenute nel Decreto Natale.

E ora veniamo alle escursioni. Come chiarito dalla circolare del Viminale del 16 ottobre 2020, il trekking rientra nelle attività sportive e dunque è sempre consentito, anche nei giorni rossi, ma solo all'interno del proprio comune di residenza e in forma individuale. Si può quindi fare un'escursione in montagna o in campagna - così come praticare running o walking - solo se l'itinerario prevede unicamente passaggi sul territorio del proprio comune, ed esclusivamente in solitaria. Sia per le passeggiate che per il trekking è sempre necessaria l'autocertificazione.