Colori delle regioni, il nuovo elenco valido da lunedì 8 marzo: dalla Lombardia alla Campania, cosa cambia - Magazine

Colori delle regioni, il nuovo elenco valido da lunedì 8 marzo: dalla Lombardia alla Campania, cosa cambia

Attualità Magazine Venerdì 5 marzo 2021

© Flickr.com / Audun Huseby

Magazine - Per la quinta settimana consecutiva il livello di rischio di contagio da Covid-19 è in peggioramento. E per la prima volta dopo 7 settimane l'Rt nazionale è nuovamente sopra l'1 (l'indice medio è pari 1,06). Questi i principali dati alla base del nuovo elenco dei colori delle regioni italiane, ufficializzato venerdì 5 marzo 2021 ma valido - come stabilito dal Dpcm del 2 marzo 2021 - a partire da lunedì 8 marzo 2021.

Come da alcune settimane a questa parte la mappa dell'Italia si fa sempre più scura. L'unica isola felice è la Sardegna, prima regione in zona bianca dalla scorsa settimana, mentre al nord restano gialle solamente Liguria e Valle d'Aosta. Se un'ordinanza regionale ha già decretato la Lombardia zona arancione scuro fino al 14 marzo, il Piemonte, il Veneto, il Friuli Venezia-Giulia e l'Emilia Romagna restano arancioni (quest'ultima però con ampie zone rosse, dalla città metropolitana di Bologna all'intera Romagna). A sud spicca la retrocessione in zona rossa della Campania, che si unisce così a Molise e Basilicata nella lista delle regioni ad alto rischio di contagio, mentre Puglia e Calabria passano all'arancione. Restano in fascia gialla il Lazio e la Sicilia.

Di seguito il nuovo elenco dei colori delle regioni valido da lunedì 8 a domenica 14 marzo 2021. Occorre però specificare che in molte regioni - anche nella Sardegna in zona bianca - sono presenti piccole o grandi zone rosse (o arancione scuro) dove sono in vigore restrizioni più stringenti rispetto alla fascia di colore della regione in cui sono situate - a partire, in molti casi, dalla chiusura delle scuole con ritorno alla didattica a distanza al 100% - e in cui le date di validità delle restrizioni potrebbero essere diverse.

  • Regioni in zona rossa: Campania, Molise e Basilicata
  • Regioni in zona arancione: Piemonte, Lombardia (arancione scuro), Veneto, Friuli Venezia Giulia, province autonome di Bolzano e Trento, Emilia Romagna, Toscana, Umbria, Marche e Abruzzo
  • Regioni in zona gialla: Valle d'Aosta, Liguria, Lazio, Puglia, Calabria e Sicilia
  • Regioni in zona bianca: Sardegna
  • Comuni o province in zona rossa o arancione scuro: comuni di Cavour, Re, Craveggia, Villette, Toceno, Malesco, Druogno, Santa Maria Maggiore, Barge, Bagnolo Piemonte, Crissolo, Envie, Paesana, Gambasca, Revello, Matiniana Po, Oncino, Ostana, Rifreddo, Sanfront, Scalenghe, Bricherasio e Crescentino (Piemonte); comuni di Sanremo, Badalucco, Baiardo, Castellaro, Ceriana, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Ospedaletti, Pompeiana, Riva Ligure, Santo Stefano al Mare, Taggia, Terzorio, Triora, Ventimiglia, Airole, Apricale, Bordighera, Camporosso, Castel Vittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta San Michele, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina, San Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallebona e Vallecrosia (Liguria); comuni della città metropolitana di Bologna e province di Modena, Reggio Emilia, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini (Emilia Romagna); comune di Cecina e province di Siena e Pistoia (Toscana); province di Ancona e Macerata (Marche); comuni di Ortona dei Marsi e Cansano e province di Pescara e Chieti (Abruzzo); comuni di Carpineto Romano, Colleferro, Roccagorga, Torrice e Monte San Giovanni (Lazio); comuni di Briatico, Dasà e Sorianello (Calabria); comune di San Giuseppe Jato (Sicilia); comuni di Bono, San Teodoro e La Maddalena (Sardegna)