Sanremo 2021: Annalisa con Dieci. Testo e pagella - Magazine

Sanremo 2021: Annalisa con Dieci. Testo e pagella

Musica Magazine Venerdì 5 marzo 2021

Magazine - Annalisa [Scarrone] si può ormai considerare una veterana di Sanremo (è stata cinque volte tra i Big, nel 2018 si è classificata terza con Il mondo prima di te) e il titolo, in cifre, del suo brano, Dieci (ripreso nel testo in “dieci bocche sul mio cocktail” [un’imprudenza, di questi tempi…] e “dieci ultime volte”), scritto con Paolo Antonacci (figlio di Biagio), Davide Simonetta (autore fra l’altro de Il mestiere della vita di Tiziano Ferro) e il rapper Dargen D’Amico, fa forse riferimento al decennale del suo primo album dopo l’esperienza di Amici (Nali, 2011). Il linguaggio è piuttosto tradizionale, con il classico uso di rime baciate (“promesso: adesso”; “hai: ghiacciai”) e monosillabi in fine di verso (“da”, “me”, “ha”, “di” “te”), con qualche incertezza nell’uso della preposizione (“fuori da me”). Unico riferimento all’attualità pandemica, il “delivery” condito con “baci francesi” (calco di french kiss). Naturalmente bisognerà aspettare l’esibizione della brava cantante valbormidese, che ha in uscita la nuova edizione del suo recente lavoro, Nuda, e nella serata delle cover omaggerà Umberto Bindi con La musica è finita (1967). Numerica. Voto: 6 / 7.


Qui sopra potete leggere la valutazione linguistica sui testi delle canzoni in gara a Sanremo 2021 di Lorenzo Coveri, professore di linguistica italiana all'Università di Genova e Accademico della Crusca, che si è occupato a più riprese del Festival. Ricordiamo che la valutazione riguarda esclusivamente la parte linguistica e non l'interpretazione, la musica o l'arrangiamento che potranno essere valutati solo con l'avvio del Festival.

Annalisa - Dieci

Cos’è che ti ho promesso
Non so
Non mi ricordo adesso
Me lo dici cos’hai
Siamo dentro i ghiacciai
Dieci giorni in una notte
Dieci bocche sul mio cocktail
Se è più facile scrivimi
Che hai bisogno di quello che hai perso
E va bene una volta su cento
Se ci pensi precipiti
Non ho tempo deciditi
A fine lavoro ti penso
Ho cenato col vino sul letto
E non deve andare così
Non fanno l’amore nei film
E forse non ritorno in me
Ma niente panico
Guarda come piove forte

Questo sabato
Perché l’ultima volta è sacra
Fa freddo tornare a casa
Ma non è così amara
Questa notte si impara
E sta piovendo
E sono fuori da
Fuori da me
E questa casa non ha
Niente di
Niente di te
Ma l’ultima volta è sacra
L’ultimo bacio in strada
Tu scrivimi tra un’ora
Serviranno ancora
Dieci ultime volte
Dieci
Dieci ultime volte
Vestiti fuori posto
Addormentati in un parcheggio
Baci francesi delivery
Le scenate nell’appartamento
Merito caffè latte corretto
E mi piace se esageri
Non ho tempo deciditi
Io però non ti aspetto
Mi ricordi di un libro che ho letto
E non deve andare così
Non fanno l’amore nei film
E forse non ritorno in me
Ma niente panico
Guarda come piove forte
Questo sabato
Perché l’ultima volta è sacra
Fa freddo tornare a casa
Ma non è così amara
Questa notte si impara

E sta piovendo
E sono fuori da
Fuori da me
E questa casa non ha
Niente di
Niente di te
Ma l’ultima volta è sacra
L’ultimo bacio in strada
Tu scrivimi tra un’ora
Serviranno ancora
Dieci ultime volte
Tra un’ora…
Forse non te l’ho mai detto
Forse lo sai già
Che ho bisogno di quello che ho perso
Di quella volta su cento
Non ritorno in me
Ma niente panico
Guarda come piove forte
Questo sabato
Perché l’ultima volta è sacra
Fa freddo tornare a casa
Ma non è così amara
Questa notte si impara
E sta piovendo

E sono fuori da
Fuori da me
E questa casa non ha
Niente di
Niente di te
Ma l’ultima volta è sacra
L’ultimo bacio in strada
Tu scrivimi tra un’ora
Serviranno ancora
Dieci ultime volte
Dieci
Dieci ultime volte
Dieci