Mascherina all'aperto in zona bianca: è obbligatoria o no? La regola parla chiaro - Magazine

Mascherina all'aperto in zona bianca: è obbligatoria o no? La regola parla chiaro

Attualità Magazine Mercoledì 16 giugno 2021

© Flickr.com / Ivan Radic

Magazine - Con la (più o meno) costante diminuzione dei contagi da Covid-19 e gli ospedali sempre più vuoti, le zone rosse e arancioni sembrano solo un brutto ricordo. L'Italia viaggia a gonfie vele verso la zona bianca nazionale (dal 28 giugno 2021 il bianco dovrebbe essere il colore di tutte le regioni) e questa seconda estate di pandemia sembra iniziare all'insegna dell'ottimismo. Troppo forse? Già, perché nonostante l'allentamento delle restrizioni, di regole da seguire ce ne sono ancora.

Ad esempio, le mascherine. Ormai capita spessissimo di incrociare per strada persone con la mascherina abbassata, o addirittura senza mascherina: a chi non è mai successo? Forse è diventata opinione comune che in zona bianca non ci sia più l'obbligo di indossare la mascherina all'aperto. Oppure che le persone già vaccinate o chi è guarito dal Covid-19 non siano più tenuti a coprirsi naso e bocca. Ma qual è davvero la regola? In zona bianca è ancora obbligatorio portare la mascherina all'aperto oppure no?

Ebbene, i decreti parlano chiaro: fino a nuove disposizioni le mascherine devono ancora essere obbligatoriamente indossate sia quando si è all’aperto, sia quando si è al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione, fatta eccezione per i casi in cui è garantito l’isolamento continuativo da ogni persona non convivente. È consentito l'utilizzo di vari tipi di mascherina: da quelle chirurgiche monouso a quelle Ffp2, dalle mascherine lavabili a quelle eventualmente autoprodotte, purché siano in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate a coprire il volto, dal mento fino al di sopra del naso.

Sono esentati dall'obbligo di indossare la mascherina i bambini sotto i 6 anni di età; le persone che per la loro invalidità o patologia non possono indossare la mascherina; gli operatori o persone che, per assistere una persona esente dall’obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina (per esempio: chi debba interloquire nella lingua dei segni con persona non udente). Inoltre, non è obbligatorio indossare la mascherina, sia all’aperto che al chiuso mentre si effettua l’attività sportiva, mentre si mangia o si beve, nei luoghi e negli orari in cui è consentito, quando si sta da soli o esclusivamente con i propri conviventi. Per quanto riguarda lo svolgimento dell’attività lavorativa e delle attività scolastiche, la mascherina è obbligatoria nelle situazioni previste dagli specifici protocolli di settore.È comunque fortemente raccomandato l'uso delle mascherine anche all'interno delle abitazioni private, in presenza di persone non conviventi.

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.