Coprifuoco, ristoranti al chiuso, matrimoni: tutte le date del nuovo Decreto Riaperture - Magazine

Coprifuoco, ristoranti al chiuso, matrimoni: tutte le date del nuovo Decreto Riaperture

Attualità Magazine Lunedì 17 maggio 2021

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Un nuovo Decreto Legge con le misure aggiornate per il contrasto alla diffusione del Covid-19 in vista dell'estate 2021: nella serata del 17 maggio 2021 è arrivato l'ok del Governo all'allentamento delle misure restrittive attualmente in vigore

Tra le novità principali - sicuramente la più immediata - spicca il nuovo orario del coprifuoco, spostato alle 23.00 dal 19 maggio. Si tratta di un primo passo verso la totale abolizione del coprifuoco, che dal 7 giugno sarà ulteriormente spostato a mezzanotte per poi essere eliminato del tutto il 21 giugno, giusto per l'inizio dell'estate.

Altra novità importante, la possibilità di tornare a sedersi a tavola nelle sale interne dei ristoranti e di consumare al bancone dei bar anche al chiuso: la data da segnarsi per un pranzo o una cena al ristorante è quella del primo giugno, che coincide inoltre con l'apertura al pubblico di partite e competizioni sportive all'aperto - mentre per assistere a competizioni sportive al chiuso bisogna attendere il primo luglio - nei limiti già fissati (capienza non superiore al 25% di quella massima e comunque non superiore a 1000 persone all'aperto e 500 al chiuso).

Sempre in tema sportivo, per quanto riguarda le palestre la data della riapertura è anticipata al 24 maggio (non più al primo giugno, come finora previsto), mentre piscine al chiuso e centri benessere possono riaprire il primo luglio. Il nuovo Decreto stabilisce poi finalmente la riapertura degli impianti di risalita in montagna, già a partire dal 22 maggio.

Tra le ripartenze più attese, quelle del settore matrimoni: a partire dal 15 giugno è nuovamente possibile organizzare feste e ricevimenti di nozze, ma anche per battesimi, lauree e quant'altro. Per partecipare a questi eventi è necessario il Green Pass che certifichi l'avvenuta vaccinazione, la presenza di anticorpi a seguito della guarigione da Covid-19 oppure un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti l'evento.

Il 15 giugno è la data fissata anche per la riapertura dei parchi tematici, mentre il primo luglio è quella stabilita per il via alle attività di centri culturali, sociali e ricreativi, ma anche a quelle di bingo, sale giochi e casinò. Al momento resta invece sospesa la riapertura di discoteche e sale da ballo, sia all'aperto che al chiuso.

Per quanto riguarda il mondo della cultura è da segnalare che dal 22 maggio per quasi tutti i musei d'Italia non è più obbligatoria la prenotazione per le visite il sabato e i giorni festivi: gli unici a mantenere l'obbligo di prenotazione entro il giorno precedente la visita sono quelli che nel 2019 hanno registrato oltre un milione di visitatori, come gli Uffizi a Firenze e il Colosseo e il Pantheon a Roma.

Infine i negozi nei centri commerciali: la riapertura nel weekend delle attività che si trovano all'interno di gallerie e parchi commerciali, ma anche più semplicemente all'interno dei mercati, è possibile già dal 22 maggio.