A casa per il Coronavirus? 5 film su virus e epidemie da vedere: un antidoto contro la paura - Magazine

A casa per il Coronavirus? 5 film su virus e epidemie da vedere: un antidoto contro la paura

Film Magazine Giovedì 12 marzo 2020

Magazine - Come passare tranquilli momenti in relax, mentre fuori il Coronavirus impedisce di uscire? Ovviamente, con una bella maratona di film a tema virus e infezioni. E allora, tutti davanti alla tv, gustando un dvd dietro l'altro. Dopo aver visto tutti e 7 i film della saga di Harry Potter, quelli del Signore degli Anelli, dopo aver rivissuto l'affondamento del Titanic ed esservi buttati, nella disperazione, anche sui cinepanettoni, guardate bene sulla mensola: dovrebbero esservi rimasti soltanto i film su contagi e virus, quelli che avete sempre guardato come si guarda un film di fantascienza, perchè tanto dai, quando mai può capitare una pandemia? Eppure, eccoci qua. 

Pensateci su prima di definire eccessiva e fuori luogo l'idea di guardare uno di questi film i questo periodo storico. Premettendo che non tutti i film del genere debbano finire necessariamente male (anzi), crediamo che seguire una storia che parli di virus mentre fuori dalla finestra tutto questo sta davvero accadendo possa essere inaspettatamente utile ed educativo, se non altro un modo in più per esorcizzare la paura del Coronavirus. Soprattutto è utile vedere come, anche nei film, la popolazione mondiale sia riuscita a salvarsi collaborando, rimanendo uniti anche ad un metro di distanza l'uno dall'altro. 

Già ma... quali sono i migliori film sui virus da vedere? Quali hanno fatto la storia? Come scegliere quali vedere? Fortuna vuole che noi di mentelocale siamo piuttosto appassionati del genere. Abbiamo pensato quindi di proporvi 5 film su virus, infezioni e altri contagi da vedere assolutamente, cercando di trarre il maggior insegnamento da ognuno di questi. Se non li avete, procurateveli sulle ormai famose piattaforme di film online o su Amazon. Dopodiché, buona visione a tutti!

Virus Letale, un grande classico

Siamo si fronte al papà di tutti i film sui virus. Ritenuto da tutti un grande classico, il film del 1995 Virus Letale vede nel cast stelle come Dustin HoffmanRene RussoKevin SpaceyDonald Sutherland Morgan Freeman. La trama? Negli anni Sessanta, in un accampamento americano in Zaire, scoppia una misteriosa epidemia in cui sono coinvolti anche militari americani. Il governo, invece di inviare soccorsi, ordina di sganciare una bomba ad alto potenziale sull'accampamento distruggendolo completamente.

Trent'anni dopo, Sam Daniels, colonnello e ricercatore medico dell'esercito, viene inviato insieme ai suoi collaboratori Casey Schuler e il Maggiore Salt in un piccolo villaggio in Africa per indagare su un nuovo tipo di virus, simile all'ebola ma molto più potente. I tre scoprono che il virus attacca le cellule ad una velocità impressionante, uccidendo il contagiato in meno di 72 ore, ma non si trasmette per via aerea. Chi o che cosa avrà scatenato il contagio?

Contagion: dal CoVid-19 al Mev-1

Dopo Virus Letale, c'è lui, Contagion. Anche questo film, uscito nel 2011, non scherza in quanto a cast stellare: recitano nel film Marion CotillardMatt DamonLaurence FishburneJude LawGwyneth PaltrowKate Winslet e Bryan Cranston. Anche qui, la paura del contagio si sente tutta. Dopo essere stata ad Hong Kong in viaggio d'affari, Beth Emhoff crolla a terra apparentemente per una banale influenza. Portata velocemente in ospedale, muore poco dopo il suo ricovero a causa di una malattia sconosciuta. La donna viene quindi indicata come la prima persona conosciuta ad aver contratto questa malattia, che viene indicata successivamente con la sigla di virus Mev-1.

Nella ricerca di una possibile cura, il dottor Ellis Cheever, capo del Cdc, incarica la dottoressa Ally Hextall di indagare sui primi casi di morti. Contemporaneamente, la dottoressa Leonora Orantes viene inviata in un villaggio cinese alla ricerca del paziente zero. Viene scoperto che il ceppo iniziale si è diffuso per un incrocio di virus tra pipistrello e maiale e che il virus originario colpisce polmoni e sistema nervoso

L'esercito delle 12 scimmie: il futuro è storia

Con il film L'esercito delle 12 scimmie del 1995 facciamo un balzo in avanti bello grande per poi tornare indietro. Nel film recitano due grandi come Bruce Willis e Brad Pitt. Nel 2035, James Cole è un detenuto che, con la promessa della grazia, viene inviato nel passato per indagare sui fatti che hanno portato all'estinzione del 99% dell'umanità e costretto i sopravvissuti a vivere nel sottosuolo per sfuggire al contagio di un virus letale. I detenuti sono obbligati a salire in superficie con speciali tute ermetiche, correndo il rischio di venire contagiati a loro volta, per raccogliere le prove riguardo alla responsabilità di una tale catastrofe.

I capi di queste comunità sotterranee sembrano essere degli scienziati che fanno di tutto per poter, un giorno, mettere le mani sul virus originale, che intanto è mutato, per creare un antidoto e riconquistare la superficie. Tutte le prove portano a un gruppo ecologista, l'Esercito delle 12 scimmie, che avrebbe diffuso il contagio per liberare la Terra da quel cancro che ritengono siano gli esseri umani. In particolare, un murale apparso pochi giorni prima della tragedia porta la scritta Siamo stati noi (we did it). Come continua il film? Scopritelo.

28 giorni dopo e il suo sequel

C'è poi il film 28 giorni dopo, del 2002, diretto da Danny Boyle. Il film ha avuto anche un sequel, 28 settimane dopo, diretto questa volta dal regista spagnolo Juan Carlos Fresnadillo. La trama? In Inghilterra un gruppo di attivisti animalisti (due uomini e una donna), si introduce di notte in un centro di ricerca scientifica con l'intento di liberare degli scimpanzé geneticamente modificati e impiegate come cavie.

Gli intrusi si accingono ad aprire le gabbie quando un medico ricercatore li scopre e, terrorizzato, li mette in guardia confessandogli che agli animali è stato somministrato un inibitore altamente contagioso, un virus (un ceppo modificato della rabbia). Gli attivisti non credono alle sue parole e aprono una delle gabbie. Lo scimpanzé assale quidi la donna mordendola; quest'ultima comincia immediatamente a mostrare violenta aggressività e folle rabbia. Riusciranno a fermare il contagio?

Carriers, una fuga verso la salvezza

Ultimo film che vi consigliamo è Carriers, film del 2009 diretto dai fratelli spagnoli Àlex e David Pastor, incentrato sulla fuga e la sopravvivenza di un gruppo di ragazzi da una pandemia virale. Mentre nel mondo si è sviluppato un virus pandemico, che ha contagiato tutto il globo, i fratelli Brian e Danny, assieme alla fidanzata di Brian, Bobby, e all'amica di Danny, Kate, si mettono in viaggio verso il Messico, destinazione Turtle Beach, dove i due fratelli trascorrevano gran parte delle vacanze da bambini.

Mentre attraversano in auto il deserto, i quattro ragazzi si imbattono in un'automobile ferma in mezzo alla strada, dove un uomo è fermo sul ciglio in cerca di carburante. Dopo aver notato la figlia dell'uomo, nascosta in auto, i quattro si rendono conto che sono entrambi infetti, così gli negano il loro aiuto. L'uomo li attacca, ma nel cercare di fuggire la loro macchina rimane irrimediabilmente danneggiata. I quattro non hanno altra scelta che viaggiare con il padre e la figlia infetta, fornendo il loro combustibile. Come andrà a finire? 

Potrebbe interessarti anche: , Private Eyes: la terza serie in prima visione tv su Rai4. Con Jason Priestley e Cindy Sampson , Ocean Film Tour: gratis online i film sulle migliori avventure marine , The Story of film: la storia del cinema in streaming. Il programma , Coronavirus e maratone in tv: dopo Harry Potter torna Pirati dei Caraibi. Quando vedere i film? , Coronavirus: Salvatores gira un film. Gli italiani raccontano la quarantena

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.