Covid in Liguria, Savona e Imperia in zona rossa anche dopo Pasqua: ordinanza e scuole

Covid in Liguria, Savona e Imperia in zona rossa anche dopo Pasqua: ordinanza e scuole

Attualità Savona Giovedì 1 aprile 2021

Albenga
© Pixabay

Savona - Il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti firma nella giornata di giovedì 1° aprile 2021 l'ordinanza che dispone la zona rossa nel ponente ligure, nelle province di Savona e di Imperia. L'ordinanza è valida da venerdì 2 e fino a domenica 11 aprile compresa. La decisione è stata assunta alla luce degli ultimi dati comunicati da Alisa sull'andamento della pandemia e d'intesa con i sindaci e Anci Liguria, al termine della riunione convocata in videoconferenza dal governatore.

Regione Liguria anticipa di 24 ore l'entrata in vigore delle restrizioni già disposte dal governo in tutto il Paese per le festività pasquali (tutta l'Italia è in zona rossa il 3, 4 e 5 aprile 2021), prolungandone poi la durata per tutta la prossima settimana nel savonese e nell'imperiese. Quindi, fino all'11 aprile, in queste due province liguri valgono le disposizioni nazionali della zona rossa. Vietati, quindi, tutti gli spostamenti tranne che per comprovate esigenze lavorative, necessità, motivi di salute, così come gli spostamenti verso le seconde case fino all'11 aprile. Per bar e ristoranti è consentito l'asporto fino alle ore 22 e le consegne a domicilio senza restrizioni. Centri commerciali chiusi nei festivi e prefestivi (tranne che per i negozi di alimentari, supermercati, farmacie, parafarmacie, tabacchi, edicole che si trovano al loro interno). Vietate anche le visite ad amici e parenti il 2, 6, 7, 8, 9, 10 e 11 aprile; consentite dal 3 al 5 aprile per Pasqua, all'interno della regione, una sola volta al giorno, in massimo due persone oltre ai minori under 14 conviventi.

Per quanto riguarda il sistema scolastico, l'ordinanza dispone, inoltre, su tutto il territorio ligure fino all'11 aprile (specificamente dalla conclusione delle vacanze pasquali il 7 aprile fino a venerdì 9 aprile) la didattica a distanza al 100% per le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, oltre che per la formazione professionale (IeFP), gli istituti tecnici superiori (Its) e i percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore (Ifts). Esclusivamente nell'imperiese e nel savonese, sulla base delle disposizioni dell’ultimo decreto governativo, il passaggio in zona rossa fino all'11 aprile comporta la didattica a distanza al 100% anche per la seconda e la terza media (scuola secondaria di primo grado).

Scopri cosa fare oggi a Savona consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Savona.