L’importanza di mettersi in viaggio e poter contare sull’assistenza stradale - Magazine

L’importanza di mettersi in viaggio e poter contare sull’assistenza stradale

Attualità Magazine Mercoledì 8 dicembre 2021

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - Quando arriva il momento di pianificare una vacanza vogliamo sempre definire ogni cosa nel dettaglio, in modo tale da evitare che il minimo imprevisto possa rallentare la nostra tabella di marcia o comunque scombussolare l’itinerario. La pandemia ha cambiato radicalmente il nostro modo di spostarci e di metterci in viaggio, soprattutto quando ci muoviamo per andare in villeggiatura o comunque quando andiamo fuori città per goderci un po’ di meritate ferie. Ai viaggi in aereo abbiamo iniziato a preferire quelli in macchina, che sono oggi percepiti come più sicuri sempre in ottica di contenimento del contagio da Covid-19. Sappiamo bene quanto l’automobile rappresenti per gli italiani oltre che uno status symbol un vero e proprio componente della famiglia. Viene fatto sempre tutto il possibile per assicurare alte prestazioni alla guida e soprattutto si vorrebbe sempre che l’esperienza di viaggio fosse la migliore possibile. L’automobile, peraltro, è un mezzo pratico e versatile, oltre che perfetto per percorrere distanze sia grandi che ridotte. Consente di portare con sé bagagli, biciclette e altri accessori ingombranti. 

Viaggiare lungo lo Stivale, privilegiando le destinazioni nostrane a quelle straniere è dunque una buona idea e una scelta oculata sotto diversi punti di vista. Ci sono alcune tutele che contribuiscono a rendere la vacanza ma soprattutto le fasi di viaggio ancor più rilassanti. Oltre ai check alle varie componenti della vettura, pneumatici in primis, che devono essere effettuati preliminarmente alla partenza, è utile pensare anche alla possibilità di attivare - in caso di bisogno - uno strumento come l’assistenza stradale. Si tratta di una soluzione che potrebbe rivelarsi estremamente utile qualora si dovesse rispondere velocemente e in modo efficiente a un imprevisto o nel caso in cui si dovesse restare coinvolti in un sinistro lontano da casa. È importante mettersi in viaggio a bordo di un mezzo sicuro e a norma, ma soprattutto garantito dalle necessarie tutele assicurative. Soprattutto perché, specie nel caso in cui ci si trovi a viaggiare al di fuori dei confini nazionali, attivarsi per essere supportati e soccorsi può non essere così semplice.

I controlli dal meccanico, l’RC auto e il tipo di viaggio

Abbiamo accennato all’importanza del check dal meccanico per quanto riguarda il motore, l’impianto elettrico e frenante ma soprattutto le condizioni delle gomme,  che devono essere in pressione e non usurate. Alcuni elementi meritano poi un’attenzione extra, poiché in relazione ad essi sono in vigore degli obblighi di legge. Stiamo parlando della revisione del mezzo e della polizza assicurativa: in caso di non conformità, può scattare la sanzione e le somme da sborsare sono anche molto ingenti. È sempre bene controllare date e scadenze, in modo tale da mettere a fuoco la situazione personale. Si deve inoltre verificare che l’RC auto sia attiva e in corso di validità e inoltre è bene controllare che certe clausole, come appunto quella che prevede l’assistenza stradale, siano in linea con un viaggio molto lungo (una regola che vale per chi va in vacanza ma anche per i clienti business). 

Quando parliamo del soccorso stradale facciamo riferimento a quel servizio che viene garantito all’automobilista nel caso in cui la sua macchina si trovi in avaria e dunque impossibilitata a proseguire la marcia, oppure sia rimasta coinvolta in un sinistro e stia occupando la carreggiata creando una situazione di potenziale pericolo anche per gli altri viaggiatori di passaggio. A prescindere dal fatto che sia avvenuto un incidente, che si sia scaricata la batteria o che il problema riguardi una componente del propulsore, è necessario attivare tempestivamente l’intervento del carro attrezzi. In genere i costi di una simile attivazione - se non si è adeguatamente coperti - sono ingenti e si va da circa 90 a oltre 150 euro. La vettura potrebbe essere portata rapidamente in un’autofficina oppure - nel caso in cui l’episodio si verifichi in orario notturno - in un deposito, dove resterebbe ricoverata in attesa di essere portata in riparazione. Ridurre i tempi d’attesa per proseguire la vacanza, recuperando l’automobile, è importante per non veder sfumare la villeggiatura e per non perdere ore o giorni preziosi. Può anche accadere che, vista la gravità del problema alla macchina, si debba pernottare in albergo (in molti casi si tratta di spese che vengono rimborsate). Il servizio di soccorso stradale consente di partire consapevoli di poterlo attivare in caso di bisogno e con la tranquillità necessaria - se si dovesse verificare un imprevisto - dunque di non farsi trovare mai impreparati o impossibilitati a proseguire il viaggio.

Quali sono gli imprevisti di viaggio più comuni

Ci sono molti imprevisti che possono verificarsi sia su strade urbane che extraurbane oppure sulle grandi arterie autostradali. Abbiamo fatto cenno all’incidente, che può avvenire in qualunque punto del tragitto e a qualunque ora del giorno. Ma potrebbe essere la batteria a spegnersi, si potrebbe forare una gomma per colpa di qualche buca oppure potrebbe essere l’impianto elettrico a subire un guasto. L’attivazione del soccorso stradale mette un punto a tutte queste situazioni: generalmente è compreso nella tutela l’intervento del mezzo di soccorso, che può effettuare sia operazioni di traino che di recupero o rimessa in strada (nel caso in cui la macchina sia finita fuori dalla carreggiata). 

Oltre al carro attrezzi ci sono altri mezzi di cui è possibile usufruire e in primis il riferimento è all’auto sostitutiva, che viene fornita nel caso in cui la riparazione richieda tempi lunghi. Ciò consente di non fermare le vacanze e proseguire il viaggio. Può inoltre essere ricevuto un consulto medico in real time, nel caso in cui si debbano verificare le proprie condizioni di salute o quelle dei passeggeri. Le info richieste in tal caso possono anche riguardare il modo di entrare subito in contatto con medici specialisti o generici così da ottenere cure adeguate o fare controlli approfonditi. Sappiamo bene che il mondo dei servizi è ormai sempre più digitale, ecco perché è utile ricordare come qualsiasi realtà che fornisca il servizio di assistenza stradale sia oggi in grado di dialogare con i clienti anche via app