Cosa fare in casa? La ricetta del Tiramisù, il dolce italiano più famoso al mondo - Magazine

Cosa fare in casa? La ricetta del Tiramisù, il dolce italiano più famoso al mondo

Food Magazine Mercoledì 11 marzo 2020

Tiramisù
© Pixabay

Magazine - Sono duri questi tempi di Coronavirus, in cui siamo chiusi in casa per il bene personale e quello comune. Nell'attesa che le acque si calmino e nella speranza di poter tornare al più presto a una vita normale, fatta di uscite, lavoro e situazioni conviviali e di socialità, possiamo trascorrere in vari modi le nostre giornate casalinghe. Facendo yoga, leggendo romanzi, ascoltando musica, riordinando il soggiorno oppure cucinando. Qui ci occuperemo proprio di questo: cucinare a casa durante il Coronavirus.

Senza esagerare, senza mettere su troppi chili e quindi evitando sì di prendere il Coronavirus, ma anche di non far alzare troppo il colesterolo, ci dedichiamo qui alla ricetta del Re dei dolci al cucchiaio: il Tiramisù. Una serie di ricette, dalla classica a quella con le fragole, passando per la versione all'ananas e cocco, e terminando con la freschezza di quella al limone  e ciocciolato bianco. Iniziamo con il tiramisù classico e nelle prossime puntate vedremo le altre.

Il Tiramisù classico è una ricetta golosissima e misteriosa, perché l'origine di questo dessert italianissimo, il più conosciuto al mondo, si sposta nel tempo e nello spazio. C'è chi dice che sia nato nell'Ottocento a Treviso, ideato da una maitresse-cuoca per tirare su gli avventori, stremati dalle notti d'amore. C'è chi dice che sia invece comparso solo negli anni Sessanta del secolo scorso per opera di un pasticcere trevigiano. Alcuni dicono che fu ideato per corroborare Camillo Benso di Cavour nella sua Torino e altri che sia originario della Gorizia degli anni Quaranta del secolo scorso oppure dell'epoca dei Medici in Toscana.

Insomma, è un mistero. Per schiarirci le idee ecco la ricetta, ad occhio, più o meno per quattro persone, perché ora non si possono creare assembramenti, a causa del Coronavirus.

Tiramisù: ecco la ricetta con ingredienti e dosi

Vi occorrono due confezioni di mascarpone (da 250 g l'una), quattro uova, di cui userete solo i rossi e otto cucchiai di zucchero (regolatevi così: un uovo a persona e due cucchiai da minestra di zucchero a uovo), biscotti Savoiardi e del cacao amaro in polvere.

Pronti? Via! Allacciate i grembiuli! Prendete i rossi d'uovo, metteteli in una terrina e iniziate a lavorarli con lo zucchero, usando la frusta elettrica. Continuate fino ad ottenere un composto liscio. Potete tenere da parte gli albumi e montarli a neve, con un goccio di limone per rendere il tutto più spumoso. Vedremo tra poco come e se utilizzarli.

A questo punto entra in scena il mascarpone, da unire alle uova e allo zucchero: aggiungetelo piano piano e iniziate a mescolare. Vi consiglio di togliere dal frigo il mascarpone almeno una decina di minuti prima di iniziare la preparazione, sarà più facile da lavorare e rimarranno meno grumi. Potete mescolare usando il cucchiaio di legno, così farete anche un po' di esercizio fisico oppure la frusta elettrica. In caso usiate il cucchiaio, mi raccomando, mescolate dal basso verso l'alto, così si incamererà un po' di aria nel composto e risulterà più spumoso. Quando avrete ottenuto una crema avrete finito... ma! Occhio perché potrebbe risultare troppo liquida e allora potrete aggiungere un cucchiaio di maizena per far addensare leggermente la crema. In caso contrario, se il composto fosse troppo compatto, potrete alleggerirlo utilizzando gli albumi precedentemente montati. Se volete, a questo punto potete aggiungere del Marsala, del Passito oppure del Vin Santo, giusto per dare un po' di brio.

Fate il caffè (una moka da quattro va benissimo), ma non fermatevi a gustarne una tazzina perchè la preparazione del Tiramisù necessita di attenzione e duro lavoro. Ora versatelo in una ciotola e diluitelo con dell'acqua oppure se preferite con un po' di latte.

A questo punto prendete i biscotti Savoiardi (o se volete stare più leggeri delle gallette o dei Pavesini), resistete alla tentazione di mangiarne una confezione intera e iniziate a intingerli nel caffè.

Disponete un primo strato alla base di una pirofila e adagiatevi sopra un generoso strato di crema. Alternate biscotti inzuppati e crema fino a riempire la pirofila e finite con una spolverata di cacao. Se volete, tra uno strato e l'altro potete aggiungere la polvere di cacao, per rendere tutto ancora più saporito.

Et volià! Tiramisù pronto! La prossima volta munitevi di fragole, limone, gallette o biscotti Pavesini e cioccolato bianco o meringhe (ai tempi del Coronavirus si può fare la spesa online oppure uscire e recarsi al supermarket, mantenendo sempre le distanze di sicurezza ed entrando a piccoli gruppi)... perché arriva lo Strawberry Tiramisù.

Potrebbe interessarti anche: , Crostata di frutta con crema pasticcera: ricetta semplice per una torta fresca , Frittelle di zucchine croccanti: una ricetta semplice, golosa e veloce. Pronta in 5 minuti , Eataly riapre i ristoranti in Italia: le novità tra prenotazioni, salta fila e carbonara bio , Da Sapore di Mare un nuovo modo di fare la spesa intelligente anche dopo la ripartenza , Cocktail in casa? Due ricette di primavera: Mojito e Strawberry con le fragole