25 aprile 2020: Festa della Liberazione in streaming con concertone, film e documentari - Magazine

25 aprile 2020: Festa della Liberazione in streaming con concertone, film e documentari

Attualità Magazine Lunedì 20 aprile 2020

The Forgotten Front

Magazine - Il 2020 segna i 75 anni dalla Liberazione d'Italia dal nazi-fascismo. Nel 1945, il Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia proclamava l'insurrezione generale in tutti i territori ancora occupati, ordinando a tutte le forze partigiane attive nel Nord Italia l'attacco ai presidi fascisti e tedeschi e imponendo la resa. Sabato 25 aprile 2020 si festeggia la ricorrenza in tutto il paese, senza i consueti concertoni, le scampagnate o i pranzi in compagnia all'aperto, ma con lo stesso spirito che unisce tutta l'Italia all'insegna della Liberazione.

Per omaggiare a dovere la Festa della Liberazione 2020 si moltiplicano così le iniziative online, per seguire in streaming documentari e filmati d'epoca, perle cinematografiche ma anche concerti e interventi nel segno dell'antifascismo. Dalle clip proposte in esclusiva dall'archivio della Fondazione Cineteca di Milano al concertone promosso da Partigiani in Ogni Quartiere con decine di artisti e ospiti in diretta streaming da casa, diamo un'occhiata agli appuntamenti virtuali per festeggiare, distanti ma insieme, la festa del 25 aprile.

25 aprile 2020 #iorestolibera #iorestolibero

Il 25 aprile 2020 è una giornata di liberazione, forse la più grande dal dopoguerra. Vista l'impossibilità di riempire le piazze di canti e bandiere, l’Italia può unirsi nella grande manifestazione virtuale 25 aprile 2020 #iorestolibera #iorestolibero, trasmessa in streaming a partire dalle ore 14.30 sul sito www.25aprile2020.it.

Si parte con l’Inno di Mameli cantato da Tosca, seguito dagli interventi di Carla Federica Nespolo, presidente nazionale dell’Anpi, Maria Lisa Cinciari Rodano, staffetta partigiana, e Sara Diena, giovane attivista per il clima e la giustizia sociale. Alle ore 15.00 lo streaming prosegue con il flash mob Bella Ciao, ideale testimone all’iniziativa dell’Anpi che invita gli italiani a uscire sui balconi e intonare all'unisono il canto simbolo della lotta partigiana: insieme, seppur distanti. Durante tutta la giornata artisti, protagonisti del mondo dello spettacolo, dello sport e della cultura si alternano in dirette, live e attività.

ll’iniziativa 25 aprile 2020 #iorestolibera #iorestolibero è collegata la raccolta fondi lanciata lo scorso 7 aprile a favore della Caritas Italiana e della Croce Rossa Italiana, capofila rispetto alla rete del volontariato che è la prima linea dell’emergenza sociale sui territori, per fornire aiuto a quanti non hanno un tetto o un pasto garantito. Oltre 200 mila euro e 4 mila persone hanno donato fino a oggi attraverso la piattaforma di crowdfunding GoFundMe, spesso anche piccole cifre, ognuno secondo le proprie possibilità, per un'iniziativa corale che ha unito i valori di libertà e solidarietà. 

Il concertone di Partigiani in Ogni Quartiere con Mannoia, Capossela e molti altri

Non rinuncia al consueto concertone del 25 aprile la rete milanese Partigiani in Ogni Quartiere, che per i 75 anni della Liberazione allestisce una piazza virtuale in streaming con musicisti, artisti ed esponenti della società civile uniti nei valori dell’antifascismo. In diretta, dalle ore 18.30 alle 22.00, sul canale Youtube di Partigiani in Ogni Quartiere, sul blog, su Autistici.org e sulle pagine Facebook Instagram musica, interventi, testimonianze e lettere resistenti, con la conduzione di Rita Pelusio e Alessandra Pasi.

Virtualmente presenti, fra gli altri, Fiorella Mannoia, Vinicio Capossela, Punkreas, Frankie Hi-Nrg Mc, Africa Unite, Modena City Ramblers, Bandabardò, Omar Pedrini, L’Aura, Casa del Vento, Vallanzaska, Zibba, Federico Poggipollini, Ministri, Piotta, Ensi, Statuto, Shandon, Casa del Vento, Pino Scotto, Cacao Mental, A toys orchestra, Cisco, Gang, Roberto Dell’Era, Grace n kaos, Milano Music Collective, Sista Awa, Tommy Kuti, Davide Borri, Bobo Team, Marta Pistocchi, Misero Spettacolo, Jorge Coulon, Monica P, Audrey Anpi, Paolo Rossi, Caterina Guzzanti, Bebo Storti, Renato Sarti, Serena Sinigaglia, Mirko Artuso, Elena Russo Arman, Germano Lanzoni, Leonardo Manera, Lucia Vasini, Arianna Scommegna, Alessandra Faiella, Alberto Patrucco, Massimiliano Loizzi, Enrico Vezzelli, Ira Rubini, Flavia Mastrella e Antonio Rezza, Oscar Agostoni, Zerocalcare, Cecilia Strada, Claudia Pinelli, Andrea Perego, Vittorio Agnoletto, Valeria Verdolini, Collettivo Marciona, Friday For Future, Brigate di Solidarietà Milano.

The Forgotten Front: la Resistenza a Bologna

Un'iniziativa del Comune e della Cineteca Bologna promuove, in streaming online, la proiezione di un nuovo film con preziosi materiali d’archivio inediti per celebrare il settantacinquesimo anniversario della Liberazione. Il filmato The Forgotten Front di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani sarà visibile in streaming da martedì 21 a sabato 25 aprile 2020. Il biglietto virtuale per la visione del film, in vendita da venerdì 17, ha un costo di 3 euro, con una validità di ventiquattro ore a partire dalle ore 19.30 di ciascun giorno.

Inoltre, tutti i giorni, alle ore 19, in diretta anche una serie di presentazioni a più voci del film, con i registi Paolo Soglia e Lorenzo K. StanzaniGian Luca Farinelli (direttore della Cineteca di Bologna), Giacomo Manzoli (presidente Istituto Parri), Siriana Suprani (Fondazione Gramsci), Angelo Varni (storico) e Marco Pedrazzi (compositore delle musiche originali), Luca Alessandrini (direttore Museo della Resistenza) e Anna Cocchi (presidente Anpi Bologna).

Fondazione Cineteca di Milano: proiezioni per il 25 aprile 2020

Uno speciale sulla Festa della Liberazione dal nazi-fascismo anche in streaming sul sito della Fondazione Cineteca di Milano, che per celebrare il 25 aprile attraverso la settima arte propone la proiezione di alcuni documenti d'archivio a ripercorrerne l'importanza.

  • Si parte da Milano Liberata, un insieme di alcune rarissime ed inedite scene della liberazione della città di Milano da parte delle truppe alleate all'indomani del 25 aprile 1945, con la marcia dei rappresentanti del Cln Alta Italia in piazza del Duomo e il discorso degli ufficiali americani davanti al Castello Sforzesco. Online il 25 aprile anche due documentari di Nelo Risi. 
  • Fratelli Rosselli, poi, mette in scena alcune preziose testimonianze di Maria Agostini, Fausto Nitti, Emilio Lussu e Ferruccio Parri riguardo alle figure dei fratelli Carlo e Nello Rosselli, giornalisti e militanti antifascisti uccisi in Francia dai sicari del regime fascista italiano nel 1937. 
  • Il delitto Matteotti è poi un docufilm che ricostruisce gli eventi salienti che portarono all’uccisione del leader e deputato socialista Giacomo Matteotti nel 1924 per mano delle falangi fasciste italiane, durante una contestatissima e oscura campagna elettorale.
  • Infine, la Cineteca propone il documentario Via Oslavia 8. Partigiani, prodotto e distribuito da Nitrato Srl. della Cineteca di Milano, che racconta la Resistenza a partire dal punto di vista privilegiato della sala cinematografica storica di Paderno Dugnano, Area Metropolis 2.0, e da un fatto di sangue lì avvenuto nel 1945.