Cosa c'è dietro il costo di un fotografo per un matrimonio? - Magazine

Cosa c'è dietro il costo di un fotografo per un matrimonio?

Attualità Magazine Sabato 5 dicembre 2020

© Pixabay

Magazine - Una dei passi più importanti di una coppia prossima alle nozze è senza dubbio la scelta del fotografo. Questo deve essere competente e nello stile degli sposi, e porta su di sé la grossa responsabilità di immortalare il giorno più importante della vita di una coppia e renderlo ancor più indimenticabile.

Ciò che spesso preoccupa le coppie è il costo fotografo matrimonio, date le numerose spese che già devono affrontare in vista delle nozze. A quanto ammonta questa spesa in particolare? Purtroppo una risposta univoca a questa domanda non può essere data.

Infatti i fotografi sono liberi professionisti, e in quanto tali ognuno ha il suo listino prezzi e le sue offerte. Alcune di queste, purtroppo, si rivelano quasi truffaldine ,in quanto propongono grandi sconti e risparmi ma a discapito della qualità. Molte altre, per fortuna, sono offerte vantaggiose, che conciliano risparmio a buona qualità del prodotto, come ad esempio quelle che propone il fotografo Matteo Scorza.

In ogni caso, se non possiamo dare una cifra precisa, possiamo comunque ipotizzare quale può essere indicativamente il costo di un servizio fotografico matrimoniale basandoci sui fattori che vanno a influenzare le spese del fotografo stesso in termini sia economici che di tempo.

Le ore di lavoro di un fotografo per matrimoni

Molto spesso si tende a non tener conto del tempo che un professionista impiega per svolgere un lavoro, ma questo è un elemento molto importante per valutare il costo di una prestazione. Possiamo quindi fare un rapido calcolo di quante sono le ore che un fotografo impiega nel realizzare un servizio fotografico per un matrimonio.

  • circa due ore per incontrare gli sposi, capire le loro richieste, fare un preventivo e inviarlo agli interessati
  • circa tre ore per immortalare i preparativi degli sposi nelle proprie dimore, compresi gli spostamenti tra esse e verso le location
  • circa otto ore o di più per tutta la durata del matrimonio
  • altre otto ore circa per effettuare tutta la post produzione

In totale abbiamo quindi di circa 20-22 ore di lavoro.

Le spese del fotografo

Tante sono le spese che deve sostenere un fotografo professionista. A parte ovviamente mantenere se stesso e la sua famiglia, un fotografo deve mantenere il proprio studio, sia esso di proprietà o in affitto.

Inoltre l’attrezzatura per la fotografia, partendo dalla macchina fotografica fino agli accessori più disparati, ha un costo abbastanza elevato, soprattutto se si vogliono possedere le strumentazioni più moderne e tecnologiche per garantire un buon risultato. Inoltre un buon fotografo deve sempre tenersi aggiornato sulle nuove tecniche e le nuove tendenze, quindi vanno aggiunti i costi dei corsi di aggiornamento e dei workshop.

Inoltre abbiamo il costo dell’eventuale team che accompagna il fotografo e del mezzo di trasporto che egli utilizza. Oltre a ciò sono anche da contare i costi delle tasse e del commercialista, che di certo non sono trascurabili.

Tenuto conto di tutte queste spese e anche del tempo impiegato dal fotografo per realizzare tutto, dal preventivo al prodotto finito, si può ipotizzare che il costo orario di un fotografo per matrimoni non può essere inferiore ai 40 euro. Dunque basandoci sulle 20 ore in media di cui sopra arriviamo ad una cifra complessiva minima di 800 euro.

Questo è un costo abbastanza contenuto, che ovviamente può crescere a seconda di quella che è l’offerta personalizzata scelta dagli sposi. Quando si deve fare questa importante scelta è sempre importante tenere presente che risparmiare troppo può andare a intaccare quelli che sono ricordi che durano per sempre, e dunque, in fin dei conti, tutto si riduce a scegliere tra se a durare nel tempo debba essere una bella esperienza o una grossa fregatura.