Weekend fuori porta: le spiagge del Gargano da visitare in tre giorni - Magazine

Weekend fuori porta: le spiagge del Gargano da visitare in tre giorni

Attualità Magazine Lunedì 6 dicembre 2021

Clicca per guardare la fotogallery

Magazine - La costa del Gargano è caratterizzata dalla presenza di piccole spiagge e calette che sorgono ai piedi di bianche falesie. Alcune spiagge sono comodamente raggiungibili anche in auto, ma più spesso gli angoli più belli del Gargano sono nascosti al turismo di massa e raggiungibili facendo una passeggiata lungo sentieri immersi nella natura o via mare.

Se stai programmando un weekend fuori porta, le spiagge del Gargano sono un’ottima meta. Tra Vieste e Mattinata si nascondono alcune delle località più affascinanti all’interno dell’area del Parco nazionale del Gargano: ecco quali spiagge visitare in un viaggio di tre giorni.

Giorno 1: alla scoperta dei dintorni di Vieste

La tappa iniziale di un weekend fuori porta nel Gargano non può che essere Vieste. Nei dintorni della città si aprono bellissime spiagge, tra grandi distese di sabbia bianca e calette di ghiaia.

La spiaggia di Portonuovo e la spiaggia di Baia dei Campi

La spiaggia di Portonuovo, a circa 5 km a sud di Vieste, è tra le più estese e frequentate del Gargano. Grazie al fondale basso e sabbioso, è indicata anche per le famiglie con bambini piccoli. Più selvaggia e accessibile solo via mare o tramite una struttura privata è invece la Baia dei Campi. Questa spiaggia è un paradiso per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni ed è ideale anche per organizzare un’escursione via mare alla scoperta delle grotte marine vicine, tra cui la Grotta Calda, la Grotta dei Contrabbandieri e la Grotta Sfondata.

Giorno 2: le più belle spiagge vicino a Pugnochiuso

Durante il secondo giorno del weekend nel Gargano vale la pena fare tappa nella zona attorno a Pugnochiuso. Questo resort voluto da Enrico Mattei racchiude al suo interno bellissimi scorci e permette di raggiungere calette e spiagge in cui ammirare il paesaggio garganico in tutto il suo splendore.

Cala della Sanguinara e la spiaggia di Portopiatto

La spiaggia di Portopiatto si trova all’interno del perimetro del resort ed è accessibile agli ospiti che soggiornano a Pugnochiuso o via mare. Si tratta di una lingua di ghiaia e sabbia riparata dalla falesia, ideale per trascorrere una giornata di relax in riva al mare. Cala della Sanguinara si trova invece circa 8 km a nord di Pugnochiuso ed è tra le spiagge più affascinanti di questo tratto di costa. Per raggiungerla è necessario fare una passeggiata di circa 15 minuti in un sentiero immerso nella natura, tra arbusti e pini d’Aleppo che colorano il paesaggio e riempiono l’aria di un profumo inebriante. Una volta arrivati alla spiaggia si viene colpiti dal bianco candido della falesia e della ghiaia e dal blu intenso delle acque. Da qui è possibile raggiungere anche la Grotta dei Pomodori, che prende il nome dai molluschi rossi che vivono tra le sue pareti.

Giorno 3: Vignanotica e le più belle spiagge “segrete” raggiungibili via mare

L’ultima tappa del viaggio di tre giorni tra le spiagge del Gargano ci porta verso Mattinata. In questa zona del promontorio si alternano grandi spiagge, molto frequentate durante i mesi estivi, e piccole baie accessibili solo via mare.

La spiaggia di Vignanotica, Cala dell’Aquila e Cala della Pipa

Chi è alla ricerca di una spiaggia che racchiude tutte le particolarità del Gargano amerà la zona di Vignanotica. La spiaggia si estende per circa 500 metri e offre a chi desidera un po’ di tranquillità diversi tratti più isolati e protetti dalla falesia. Con un rapido tour in barca si possono raggiungere diverse spiagge accessibili solo via mare, come Cala dell’Aquila e Cala della Pipa, che permettono di riempirsi gli occhi della bellezza selvaggia di questi luoghi.