Quali sono le regioni a zona rossa, arancione e gialla: elenco ufficiale e chiusure dal 6 al 15 novembre - Magazine

Quali sono le regioni a zona rossa, arancione e gialla: elenco ufficiale e chiusure dal 6 al 15 novembre

Attualità Magazine Mercoledì 4 novembre 2020

Magazine - È giunto nella serata di mercoledì 4 novembre l'atteso annuncio del premier Giuseppe Conte, che ha ufficializzato quali sono le regioni a zona rossa, zona arancione e zona gialla in cui, a partire da venerdì 6 novembre (e non da giovedì 5 come inizialmente annunciato) entrano in vigore nuove misure restrittive contenute nel Dpcm di martedì 3 novembre.

La scelta di posticipare di un giorno le nuove norme anti Covid è stata dettata dalla necessità di dare la possibilità a tutte le persone coinvolte di potersi preparare per tempo e riguarda sia il coprifuoco nazionale, sia le limitazioni e le chiusure via via più restrittive per le tre fasce di rischio in cui è stata suddivisa l'Italia (zona gialla, ovvero a rischio moderato; zona arancione, a rischio medio-alto; zona rossa, a rischio alto): qui tutte le info su cosa si può fare e cosa è vietato nelle regioni in zona rossa, arancione e gialla.

Ecco dunque la lista ufficiale delle regioni a rischio, valida almeno fino a venerdì 20 novembre (quando il Ministero della Salute stilerà un nuovo elenco aggiornato in base all'andamento del contagio).

  • Regioni a zona rossa: Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta, Calabria
  • Regioni a zona arancione: Puglia e Sicilia
  • Regioni a zona gialla: Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli Venezia-Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto, province autonome di Trento e di Bolzano-Alto Adige, Emilia Romagna