Giro d'Italia 2021: percorso e strade chiuse il 27 maggio, da Rovereto a Stradella - Pavia

Giro d'Italia 2021: percorso e strade chiuse il 27 maggio, da Rovereto a Stradella

Fitness Pavia Mercoledì 26 maggio 2021

Clicca per guardare la fotogallery
© La Presse

Pavia - Il Giro d'Italia 2021 arriva in Lombardia: la prima delle quattro tappe che toccano la regione lombarda è la Rovereto-Stradella, in programma giovedì 27 maggio 2021 (le successive sono la Abbiategrasso-Alpe di Mera venerdì 28, la Verbania-Valle Spluga-Alpe Motta sabato 29 e la cronometro finale Senago-Milano domenica 30). Dal Trentino all'Oltrepò Pavese per 231 chilometri di pedalate attraverso ben 7 province: quelle di Trento, Verona, Brescia, Mantova, Cremona, Piacenza e Pavia.

Diciottesima tappa del Giro d'Italia 2021, la Rovereto-Stradella attraversa la Pianura Padana da nord verso sud, su strade rettilinee e generalmente larghe. Il percorso prevede numerosi attraversamenti cittadini, con conseguente chiusura al traffico veicolare delle strade interessate fino a cessate esigenze degli organizzatori. Di seguito i dettagli di tutte le informazioni utili, dal percorso dettagliato della gara alle modifiche alla viabilità (per ulteriori dettagli e aggiornamenti consultare il sito ufficiale del Giro d'Italia).

Giro d'Italia 2021: il percorso della tappa Rovereto-Stradella

La partenza a Rovereto è in programma alle ore 11.35 in corso Bettini: dopo il consueto percorso cittadino, il chilometro zero è situato sulla strada statale 12 dove ha inizio ufficialmente la corsa. Il percorso della prima parte di gara segue la statale 12 fino alla provincia di Verona: superata Peschiera del Garda avviene l'ingresso in Lombardia, con il breve passaggio nella provincia di Brescia nel comune di Pozzolengo, con transito sulla provinciale 13. Poco dopo, si sconfina in provincia di Mantova: percorrendo la strada provinciale 8 i ciclisti passano dai paesi di San Cassiano, Medole e Castel Goffredo, fino a Casaloldo, per poi imboccare la provinciale 1 e giungere ad Asola.

Dopo aver svoltato sulla provinciale 2, il percorso prosegue nella provincia di Cremona: dopo il passaggio da Isola Dovarese e la svolta per la strada statale 10, i successivi comuni toccati dal percorso di gara sono Cicognolo e Gadesco-Pieve Delmona (frazione Ca' de Mari), prima dell'arrivo nella città di Cremona (qui il percorso dettagliato del Giro d'Italia 2021 a Cremona). Superata Cremona c'è la parte emiliana della tappa, sempre lungo la statale 10 fino a Castel San Giovanni prima dell'ingresso in territorio pavese.

Poco dopo aver sconfinato in provincia di Pavia i corridori svoltano verso Zenevredo sulla strada provinciale 85 e successivamente verso Montù Beccaria sulla provinciale 134. Successivamente, imboccata la provinciale 43, arrivano a Roncole e, dopo aver proseguito in via Montescano, a Castana. A questo punto è previsto il passaggio da Ca' De Barbieri e, prese prima la provinciale 162, poi la 198 e la 46, da Scorzoletta a Cicognola, fino a Broni. Siamo agli ultimi chilometri: la provinciale 45 porta a Canneto Pavese, poi immediatamente, praticamente senza curve, fino al rettilineo finale di Stradella. Il traguardo è fissato in piazza Trieste (zona pesa), con arrivo previsto tra le 17.00 e le 17.30 circa.

Strade chiuse e modifiche alla viabilità a Stradella e lungo il percorso

Per consentire l'arrivo della diciottesima tappa del Giro d'Italia 2021il comune di Stradella ha predisposto la chiusura di diverse strade nella giornata di giovedì 27 maggio, oltre a un programma di eventi per celebrare Stradella come città di tappa.

Iniziamo da questi ultimi: il podio per le premiazioni è programmato presso il rondò di piazza Trieste, mentre l'open village è allestito in piazza Gramsci, con apertura alle 9.30 e trasmissione in diretta su maxischermo della corsa a partire dalle 15.00; presso il villaggio trovano posto anche le specialità gastronomiche di Stradella - dal salame nostrano alla pancetta con cotenna, dal miccone alla torta la Torre) e i vini del territorio. Il pubblico può assistere all'arrivo della diciottesima tappa del Giro d'Italia 2021 e partecipare agli eventi in programma rispettando le misure anti Covid-19 vigenti (per info 345 9704533); i parcheggi destinati al pubblico sono quelli di via Rimembranze, via 99 Ostaggi (Gulliver/Lidl), via Costa/via Pastore e il parcheggio Agip nei pressi della stazione; la zona di via Battisti compresa tra via Verdi e via Mazzini è occupata dal comitato di tappa.

Veniamo ora alle strade chiuse e alle modifiche al traffico previste a Stradella: nella giornata di giovedì 27 maggio 2021 vengono posizionate le transenne, garantendo comunque il passaggio pedonale, in via Repubblica, via Bovio, piazza Trieste, via Allea, via Battisti, via Dellagiovanna e nel secondo tratto di via Gramsci. Per esigenze organizzative sono chiusi alla viabilità ordinaria fino a cessate esigenze il primo tratto di via Di Vittorio, via San Lodovico, via Garibaldi, un tratto di via Verdi e via Gramsci. In tutte le zone è comunque sempre consentito un passaggio pedonale sui marciapiedi.

Oltre alla modifica della viabilità a Stradella, giovedì 27 maggio 2021 è prevista la temporanea sospensione della circolazione veicolare su tutte le strade interessate dal percorso della tappa Rovereto-Stradella e in tutti i comuni coinvolti (vedi l'elenco nella sezione relativa al percorso della tappa). Le strade vengono generalmente chiuse a partire da 15-20 minuti prima del transito previsto del primo ciclista e fino al passaggio dell'ultimo. Praticamente ovunque, in concomitanza con il passaggio della carovana rosa, è in vigore il divieto di sosta (qui ad esempio, strade chiuse e divieti a Cremona per il Giro d'Italia 2021; per informazioni più precise contattare i singoli comuni).

Scopri cosa fare oggi a Pavia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Pavia.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull’Azione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell’Unione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 – Adeguamento processi produttivi delle PMI"