Teatro Carcano, gli spettacoli della stagione 2021/2022: è giunta l’ora di tornare a danzare - Milano

Teatro Carcano, gli spettacoli della stagione 2021/2022: è giunta l’ora di tornare a danzare

Teatro Milano Teatro Carcano Mercoledì 8 settembre 2021

© Giorgia Petani / mentelocale.it

Milano - Il Teatro Carcano di Milano ha presentato il nuovo cartellone della stagione 2021/2022. Le due nuove direttrici artistiche del Carcano Lella Costa e Serena Sinigaglia si sono mostrate visibilmente emozionate dopo l’avvenuto passaggio di testimone e hanno illustrato le tematiche che questa nascente direzione porterà in scena con i suoi 29 spettacoli.

La pandemia ha colpito duramente il settore artistico, ma il teatro, spazio di cultura e bellezza, fin dall’antichità è riuscito a riunire e ad attrarre persone desiderose di scoprire le varie declinazioni dei sentimenti, delle emozioni, perché il teatro attraverso la sua potenza espressiva compie quotidianamente un atto di rivoluzione trasportando sul palcoscenico la storia, la filosofia, la scienza e la vita.

Donne che hanno deciso di dare spazio e voce ad altre donne e alla loro arte, come nel caso di Gabriella Greison, con lo spettacolo Ucciderò il gatto di Schrödinger per la regia di Marco Caronna (21 febbraio 2022). Uno spettacolo sul fisico Erwin Schroedinnger in cui la fisica, scrittrice, giornalista e attrice cerca di dare una nuova narrativa alla fisica quantistica parlando di mondi paralleli, sincronicità, intelligenza artificiale e tanto altro.

E se Greison racconta storie di mondi paralleli, Piergiorgio Odifreddi porta al Teatro Carcano Il grande racconto dell’astronomia: tre lunedì speciali (28 febbraio, 7 e 14 marzo 2022) formano un ciclo di incontri imperdibili in cui il matematico e divulgatore scientifico racconta la storia e la genialità dei più grandi pilastri della scienza: Galileo Galilei, Isaac Newton, Albert Einstein.

Al Carcano la parola d’ordine è contaminazione e sul palco non può mancare la danza. Giulia Staccioli con il suo Back To Dance (dal 26 al 30 gennaio 2022), produzione Kataklò Athletic Dance Theatre, vuole lanciare un messaggio di speranza e rinascita: il mondo ha ricominciato a muoversi ed è giunta l’ora di tornare a danzare.

Quest’anno al Teatro Carcano c'è un’attenzione particolare anche a tematiche diverse dalle discipline artistiche, come quella sull’ambiente con spettacoli come Acquaprofonda di Aslico in coproduzione con Teatro dell’Opera di Roma (6 maggio 2022) o Phytopolis e il Pianeta delle piante con Stefano Mancuso e i suoi disegni, inserito della rassegna Follow the Monday (7 febbraio 2022). Ogni giorno è possibile assistere ad eventi ambientali catastrofici nel mondo e questo perché il problema del cambiamento climatico è qualcosa che non possiamo più far finta che non esista e che soprattutto ci riguardi.

Il teatro ha svolto nella storia una funzione anche educativa e Al Clima non ci credo (29 novembre 2021), produzione del Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano, ne è una prova attuale. Con Mario Tozzi, Lorenzo Baglioni e la regia di Francesco Brandi questo spettacolo vuole essere un invito ad aver maggior cura del nostro pianeta che è la nostra casa.

Andrea Colamedici e Maura Gancitano, filosofi e scrittori, a questo pianeta hanno regalato un bellissimo progetto: Tlon, una scuola di filosofia, casa editrice e libreria teatro in cui creare bellezza. E al Carcano presentano due appuntamenti con la filosofia dal titolo Lezioni di Meraviglia, un breve ciclo di incontri dove riscoprire l’arte di imparare a meravigliarsi delle cose, anche di quelle apparentemente più piccole e a non dare nulla per scontato: nel primo appuntamento (15 novembre 2021) sul palco insieme a Tlon è atteso il duo queer pop La Rappresentante di Lista mentre nel secondo (6 dicembre 2021) con la coppia si esibisce il polistrumentista Naip.

Non mancano, nella stagione 2021/2022, storie profonde che raccontano dell’anima e delle sue ferite. Da Lontano, scritto e diretto da Lucia Calamaro per e con Isabella Ragonese (dal 13 al 16 gennaio 2022), è uno spettacolo che parla di sofferenza, dolore, impotenza, di ruoli che si intrecciano, di ruoli che si invertono. Una madre tribolata e una figlia spettatrice di quella tribolazione, e poi il tempo che cambia le cose, le sposta e trasforma quella figlia in una psicoterapeuta che cerca di fare quello che non era stata in grado di fare prima: capire la propria madre.

Michela Murgia torna a teatro portando in scena una riscrittura del Don Giovanni di Mozart (dal 2 al 5 dicembre 2021) e svelando attraverso i personaggi del melodramma stereotipi dell’esser maschio, esponendo così al pubblico la sua personale posizione su diversi temi come l’amore, il sesso, il rancore e la rabbia. Il Don Giovanni non è l’unico appuntamento con Michela Murgia. Insieme all’autrice di romanzi Chiara Valerio, la giornalista e scrittrice sarda porta sul palco Phon. Istruzioni per l’uso (9 maggio 2022), uno spettacolo in cui la domanda su cui è necessario riflettere sarà: Che immagine disegnano di noi i nostri elettrodomestici?. Sul palco del Carcano anche Il Delirio del particolare di Vitiliano Trevisan, con l’interpretazione di Maria Paiato, un testo metafisico portato in scena da Giorgio Sangati, riflessione sull’arte e la vita, sulla perdita e sulla ricerca (dall’8 al 12 dicembre 2021): la vedova dell’architetto Scarpa deve ripercorrere la propria esistenza nella casa frequentata dal marito e dagli intellettuali di cui lui amava circondarsi; l’incontro con l’enigmatico maestro, un professore che sta scrivendo un saggio su Scarpa le svelerà il mistero di Sendai.

La stagione 2021/2022 al Teatro Carcano è ricca di novità che spaziano dalla prosa alla danza, dalla musica alla filosofia. Da non perdere lo spettacolo Intelletto d’amore: Dante e le donne di Lella CostaGabriele Vacis, con Lella Costa anche nelle vesti di attrice (dal 27 al 31 ottobre 2021): un colloquio confidenziale con le donne che furono per il sommo poeta non solamente muse ispiratrici, ma anche maestre. Beatrice, Francesca, Taibe e Gemma Donati tornano tra noi per raccontarci con ironia e arguzia la vita e i segreti di un uomo che è diventato un mito.

Lella Costa, ancora una volta in veste di attrice e scrittrice scenica, porta sul palco anche il progetto di Serena Sinigaglia Se non posso ballare non è la mia rivoluzione (dal 5 al 10 e dal 12 al 14 aprile 2022): e a ballare sono Hanna Arendt, Grazia Deledda, Iolanda D’aragona e molte altre, 100 nomi di donne che hanno fatto la storia, ognuna delle quali viene omaggiata con una poesia, un ricordo o un aforisma. E a proposito di donne, Maria Amelia Monti è protagonista dello spettacolo La Parrucca (dal 15 al 20 febbraio 2022): da La Parrucca e Paese di mare di Natalia Ginzburg, con la regia di Antonio Zavatteri, la piéce è composta in due atti unici in cui uno sembra la prosecuzione dell’altro. Una coppia va a vivere in un appartamento di mare squallido e Betta la protagonista, odia profondamente quel nido d’amore, per poi innamorarsene proprio nel momento in cui dovrà lasciarlo. La storia prosegue e ritroviamo Betta e il marito Massimo in un hotel a litigare a causa della violenza di lui. Intrappolata in un matrimonio che non funziona più Betta dopo aver urlato la propria frustrazione al marito chiama la madre a cui confessa di essere rimasta incinta del suo amante.

Ad aprire la stagione 2021/2022 del Teatro Carcano è Situazione Drammatica: il Copione, tre serate di lettura scenica dedicate alla drammaturgia italiana contemporanea condotte da Tindaro Granata rispettivamente intitolate Madri, Anna e Ultima spiaggia (4, 11 e 18 ottobre 2021). La stagione si conclude invece con The Children di Lucy Kirkwood (dal 12 al 15 maggio 2022), spettacolo che tratta il tema delle responsabilità sulle generazioni future attraverso la storia di una coppia di fisici in pensione: in scena Elisabetta Pozzi, Giovanni Crippa e Francesca Ciocchetti.

Nel mezzo, la stagione continua con una variegata programmazione. Le Gattoparde: l’ultima festa prima della fine del mondo delle Nina’s Drag Queens con la regia di Ulisse Romanò (dal 27 al 31 ottobre 2021); Tango Macondo: il venditore di metafore, ispirato all’opera di Salvatore Niffoi e Gabriel Garcia Marquez (dal 2 al 7 novembre 2021), con la drammaturgia di Giorgio Gallione e la musica di Paolo Fresu (tromba, ficorno), Daniele di Bonaventura (bandenon) e Pierpaolo Vacca (organetto); un grande classico come Innamorati da Carlo Goldoni con la regia di Riccardo Mallus e l'interpretazione di Davide Lorenzo Palla (dall’11 al 14 novembre 2021).

Serena Dandini conduce il varietà da lei ideato Vieni Avanti Cretina, con la partecipazione di Martina dell’Ombra (dal 18 al 21 novembre 2021). Odissea, Storia di un ritorno è invece uno spettacolo ideato da Serena Sinigaglia con in scena 80 partecipanti ai laboratori di teatro sociale e di territorio Atir, in collaborazione con l’Accademia di Brera (27 e 28 novembre 2021).

Il cartellone prosegue con il Miles Gloriosus di Tito Maccio Plauto, con la traduzione e regia di Marinella Anaclerio (dal 14 al 19 dicembre 2021), e uno spettacolo acrobatico-comico-musicale scritto e diretto da Alexander Sunny, The Black Blues Brothers un’esclusiva mondiale della compagnia italiana Mosaico Errante (dal 29 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022, con tanto di replica la notte di Capodanno). Il nuovo anno prosegue con The Spank di Hanif Kureishi con Filippo Dini e Valerio Binasco (dal 19 al 23 gennaio 2022), Museo Pasolini di e con Ascanio Celestini (dall’1 al 6 febbraio 2022) e Balasso fa ruzante (amori disperati in tempi di guerra) di Natalino Balasso (dal 10 al 13 febbraio 2022).

La programmazione prosegue con Le verità di Bakersfield di Stephan Sachs (dal 22 al 27 febbraio 2022), Ho perso il filo dell’immensa Angela Finocchiaro (5 e il 6 marzo 2021), Oblivion Rhapsody con il gruppo Oblivion e la regia di Giorgio Gallione (dal 10 al 13 marzo 2022), Le sedie di Eugène Ionesco (dal 15 al 20 marzo 2022) e La Peste di Camus:  il tentativo di essere uomini (dal 22 al 27 marzo 2022): quest'ultima,  con la regia di Serena Sinigaglia e la collaborazione del Teatro Stabile del Veneto e il Teatro Stabile di Bolzano, è un’opera catartica in cui dopo la pandemia forse è più facile immedesimarsi. 

Altre due pièce imperdibili sono L’amore segreto di Ofelia di Steven Berkoff con Chiara FranciniAndrea Argentieri (dal 31 marzo al 3 aprile 2022) e Romeo e Giulietta: una canzone d’amore con Paola Gassman e Ugo Pagliai (dal 21 al 24 aprile 2022).

La già citata rassegna Follow the Monday rende il lunedì un giorno tutt’altro che noioso. Ad aprire le danze di questo ciclo di appuntamenti davvero speciali è Sono ancora vivo di Roberto Saviano (25 ottobre 2021), a cui fa seguito Lezioni di Chiarezza di Beppe Severgnini (8 novembre 2021), che svela per l'occasione qualche trucco su come esprimerci meglio in una mail di lavoro, in un messaggio o durante una qualsiasi occasione della vita in cui è necessario farci capire e non fraintendere.

La sala del Carcano si trasforma anche in una grande aula scolastica in cui apprendere e riflettere grazie a Paolo Colombo, che rispolvera la storia con il suo progetto Controcorrente (22 novembre, 13 e 17 dicembre 2021). Spazio anche al Decamerock di Massimo Cotto (24 gennaio 2022) e all'Appello di Alessandro D'Avenia (31 gennaio 2022). Tra i protagonisti ci sono infine anche Massimo Recalcati con i suoi Labirinti della vita erotica (21 e 28 marzo, 4 aprile 2022) e Gianrico Carofiglio, con la sua orazione civile Il potere della gentilezza (11 aprile 2022).

Il Teatro Carcano ha sempre dimostrato di voler rendere il teatro un luogo vicino alle persone e alle loro vite portando il teatro e la sua tradizione anche nelle scuole ed è per questo che nascono i Fantaweekend. Un ciclo di spettacoli dedicati a bambini, ragazzi e scolaresche, affinché quest’arte meravigliosa possa essere sempre trasmessa e tramandata nel corso del tempo. Gli spettacoli di Fantateatro, con testi e regia di Sandra Bertuzzi, vanno in scena secondo il seguente calendario: Alice nel pentagramma delle meraviglie (23 ottobre 2021), Robin Hood (14 novembre 2021), Cappuccetto Rosso (4 dicembre), Il Canto di Natale (18 dicembre 2021), I musicanti di Brema (9 gennaio 2022), La cicala e la formica (30 gennaio 2022), Peter Pan (13 febbraio 2022) e Pinocchio (6 marzo 2022).

I biglietti posso essere acquistati al botteghino del Teatro Carcano (corso di Porta Romana 63, Milano) oppure comodamente on line su happyticket.it. Per info 02 55181362 o 02 55181377.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.