Abano Terme, acque e fanghi terapeutici. E le bellezze architettoniche di Padova a soli 10 minuti

Cristina Torriano

Magazine, 01/08/2023.

Siete amanti delle terme? In passato vi abbiamo raccontato le Terme di Monticelli, a pochi chilometri da Parma. Oggi vi raccontiamo quelle di Abano, in Veneto, a pochi chilometri dalla splendida città di Padova. La città di Abano Terme sorge ai piedi dei Colli Euganei, una formazione che risale a circa 34 milioni di anni fa quando la Pianura Padana era coperta d’acqua e nell’area si formarono dei fenomeni di vulcanismo sottomarino.

Proprio per questo motivo il territorio ha tra le sue caratteristiche la presenza di sorgenti termominerali che sono famose fin dall'antichità. Abano Terme è considerata la stazione termale più importante d'Europa e tra le prime al mondo. Le falde di acque termali presenti nel sottosuolo del bacino Euganeo giungono dalle precipitazioni piovose delle Prealpi sopra a Verona, poi compiono il tragitto sotterraneo di circa 100 km e arrivano nelle zone euganee con le acque che impiegano un tempo stimato tra i 25 e i 30 anni nel corso dei quali si arricchiscono di decine di sali minerali diversi e aumentano la temperatura fino ad 80-90°, prima di poi compiere la risalita verso la superficie.

{10161-103314}

La composizione chimica delle acque è fondamentale nel momento in cui viene aggiunta al fango per produrre una particolarissima a microflora vegetale ed animale nel corso del progresso  di maturazione, a quel punto il fango è pronto a produrre la propria azione terapeutica. I fanghi termali di Abano, sono particolarmente indicati per le  malattie reumatiche, osteoartrosi, dolori articolari, postumi di traumi e di fratture, nonché malattie dell'apparato respiratorio con l'acqua termale nebulizzata in aerosol o inalata.

{10161-103313}

Se durante il vostro soggiorno ad Abano volete fare una gita culturale nei dintorni, vi consigliamo sicuramente di raggiungere la splendida Padova, dove potrete visitare la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto intorno al 1300, che racchiude uno dei cicli di affreschi più importanti del mondo.

{10161-103312}

Splendide anche la Piazza delle Erbe e quella della Frutta. Le due piazze sono unite dal volto della corda o Canton de le bugie un passaggio coperto chiamato così perché qui bugiardi,  fallit,i imbroglioni e debitori venivano colpiti sulla schiena con una corda. Le corde rimanevano sempre appese a cinque anelli di pietra infissi nel muro come monito. 

Su Piazza delle Erbe si affaccia lo splendido simbolo di Padova:  Palazzo della Ragione. Edificato nel 1200 circa, i padovani lo chiamano anche il salone, perché il primo piano in realtà è un unico grande ambiente a forma di salone che per molti secoli è stato il più grande del mondo e a cui si accede dalla Scala delle Erbe. L'interno è stupefacente: un unico ambiente lungo 80 metri e largo 27 completamente affrescato I padovani sono orgogliosi anche della grandezza di Prato della Valle, una piazza che per la sua estensione è seconda solo alla Piazza Rossa di Mosca (giusto per comprendere effettivamente quanto sia grande) 

{10161-103311}

A Padova potete visitare anche la Basilica di Sant'Antonio, per i padovani semplicemente il Santo. L’edificio racchiude una serie infinita di stili dovuta agli interventi che si sono susseguiti nei secoli: la facciata romanica, il deambulatorio gotico, le cupole bizantine e i campanini moreschi. 

Ad Abano sono presenti circa 80 hotel, spesso dotati di strutture termali interne. Siamo stati ospiti dell’ Hotel Terme all'Alba, proprietà della famiglia Scappini che possiede anche l'Hotel Meggiorato, tra i più antichi di Abano. La piscina esterna con la grotta e numerose postazioni idromassaggio, unita alla piscina interna ambientata in una cupola vetrata, vi consentirà di godervi ogni angolo del parco termale. L'hotel ha uno stile elegante e le stanze sono spaziose e curate. Abbiamo apprezzato moltissimo anche il ristorante, con piatti serviti e immensi buffet. Tutto il personale dell'hotel è a disposizione degli ospiti, anche solo per un consiglio, una battuta o un sorriso.

Di Cristina Torriano

Newsletter EventiResta aggiornato su tutti gli eventi della tua città, iscriviti gratis alla newsletter