Sanremo 2020: chi sono gli Eugenio in via di gioia, da Torino all'Ariston

Sanremo 2020: chi sono gli Eugenio in via di gioia, da Torino all'Ariston

Musica Torino Martedì 4 febbraio 2020

© facebook/FestivaldiSanremo

Torino - A Sanremo ci sono arrivati in bicicletta, pedalando da San Lorenzo al mare alla Città dei fiori sulla pista ciclabile del Ponente ligure. In gara nella sezione nuove proposte del Festival di Sanremo 2020, gli Eugenio in via di Gioia sono una band torinese nata 8 anni fa, nel 2012.

Ironia, attenzione e cura per l’ambiente, e tanta musica nella loro storia, che parte per le strade di Torino. È infatti lì che gli Eugenio suonano come buskers, ed è dalla strada che arriva la verve unica di un gruppo diventato noto, oltre che per i successi e la rapida ascesa, anche per un “live on the road” improvvisato su un treno Torino-Roma durante un ritardo di sei ore.

Eugenio Cesaro, Emanuele Via e Paolo Di Gioia:  è dai nomi dei componenti della band che viene formato il nome finale. Ne manca però uno, Lorenzo Federici, che simbolicamente ha dato invece il titolo al primo album del gruppo, un esordio uscito nel 2014. Ed è nel 2014 che gli Eugenio in via di Gioia si aggiudicano a Torino la vittoria del premio della critica al Premio Buscaglione.

Tre album e un successo che cresce

Da quel momento, la carriera cresce, tra concerti live, collaborazioni e un posto di rilievo tra le novità del biennio 2014-2015. Ma l’onda – e le idee – non si fermano: è del 2016 il videogioco Pamman, prima assoluta italiana che li lancia in un tour europeo tra Francia, Germania, Paesi Bassi e Belgio.

Tutti su per terra è il secondo album. Dal quale sono estratti i singoli Giovani illuminati e Altrove. Tra ascolti e video, la notorietà del brano e della band cresce, anticipando l’album che vanta la partecipazione di Willie Peyote nel brano Selezione Naturale.

Del marzo 2019 è il terzo album Natura viva, che li lancia sul palco del Concerto del Primo Maggio e li porta a Sanremo giovani 2019, dove presentano il brano Tsunami. Il 31 gennaio 2020 è uscito il quarto album, una raccolta di quindici canzoni tra le più note della band

Un’onda green per l’ambiente, fino allo Tsunami

A caratterizzare musica, testi e attività della band torinese è soprattutto l’attenzione all’ambiente e alla crisi climatica, aspetto che li ha fatti emergere e distinguere per la cura e la coerenza con cui non solo partecipano alle manifestazioni ma si attivano per non venire meno all’impegno ecologico e di sostenibilità.

Dopo aver fatto partire una campagna di raccolta fondi, nell’autunno 2019, destinata a ripopolare una foresta “sonora” trentina colpita dal ciclone Vaia del 2018, gli Eugenio in via di gioia hanno stampato l’ultimo album su carta completamente riciclata. E poi la bicicletta, un mezzo alternativo e sostenibile seguito a treno e bus, attraverso il quale percorrere i chilometri da Torino fino alla cittadina rivierasca dove saliranno sul palco dell’Ariston con il loro Tsunami, un testo «fresco, zeppo di riferimenti al mondo contemporaneo» come commenta la pagella di Mentelocale.

Per il loro impegno sui temi ambientali, fondamentali per il futuro, mercoledì 5 febbraio alle ore 18 in Piazza Bresca a Sanremo gli Eugenio in via di gioia ricevereanno la Targa MEI Giovani. Mei, Meeting delle Etichette Indipendenti è la piu’ importante kermesse della scena musicale indipendente ed emergente italiana.

Potrebbe interessarti anche: , Collisioni 2020: annullato il Festival Agrirock di Barolo , Off Topic Torino: i concerti in streaming dalle pagine Facebook dei locali , Torino Jazz Festival: salta in autunno l'edizione 2020 , A Torino il concerto è in streaming: l'idea degli Accordi Disaccordi , Sotto il cielo di Fred: programma e concerti del Premio Buscaglione 2020

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.