Teatro Filodrammatici Milano, la stagione 2022/2023 è quella giusta per darsi una mossa: il programma degli spettacoli

Teatro Filodrammatici Milano, la stagione 2022/2023 è quella giusta per darsi una mossa: il programma degli spettacoli

Teatro Milano Teatro Filodrammatici Venerdì 19 agosto 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Closer
© Rosellina Garbo

Milano - Diamoci una mossa! è il titolo che definisce l’intera stagione 2022/2023 del Teatro Filodrammatici di Milano: da ottobre 2022 a maggio 2023 il programma vede alternarsi 14 spettacoli, 3 dei quali produzioni del teatro milanese.

Uno degli appuntamenti più attesi, rappresentato per la prima volta a Milano, è A casa allo Zoo (dal 12 al 29 gennaio 2023), scritta dal drammaturgo statunitense Edward Albee, che si focalizza sulla difficoltà di relazionarsi con le altre persone, sia all’interno dell’ambito familiare, sia all’esterno con persone sconosciute. Un argomento, quello del rapporto tra gli esseri umani, che lega come un ideale filo rosso anche le altre produzioni del Teatro Filodrammatici: lo spettacolo cult N.E.R.D.s (sintomi) che dà il via alla stagione (dal 13 al 30 ottobre 2022) e La Prova (dal 16 al 26 marzo 2023).  

«Per la stagione 2022/2023  abbiamo pensato a spettacoli e progetti speciali che s’incrocino e si sovrappongano per linee tematiche, come i bastoncini di uno Shanghai», commentano Bruno Fornasari e Tommaso Amadio, direttori artistici dei Filodrammatici: «un gioco fatto di scelte delicate e importanti tra cui fare la propria mossa, per condividere a teatro pensieri ed emozioni inaspettate. Dal tema della crisi ambientale, passando per quello dell’inclusione e della responsabilità civile, produzioni, ospitalità e progetti speciali sono presentati come interconnessi dal fragile equilibrio delle nostre scelte, di fronte ad una realtà complessa che non lascia più molto tempo per agire. Darsi una mossa significa quindi tornare a darsi un’occasione, tutti insieme».

Tra gli spettacoli ospitati spicca la rappresentazione, in prima nazionale, di HeLa ovvero l'immortalità di Henrietta Lacks (dal 28 marzo al 2 aprile 2023), ispirata dalla vicenda di Henrietta Lacks, una donna afroamericana le cui cellule tumorali, prelevate senza il suo consenso prima della sua morte, continuavano a crescere al di fuori del suo corpo, scatenando un commercio milionario dalla vendita delle sue cellule. Da questa storia è stato tratto un film con protagonista Oprah Winfrey.

Il tema della sostenibilità ambientale è al centro di Due gocce d’acqua (dal 15 al 20 novembre 2022) e de Il grande giorno (dal 29 novembre al 4 dicembre 2022). Entrambi gli spettacoli sono in prima milanese, così come Lucido per la regia di Jurij Ferrini (dall'8 al 13 novembre 2022), testo dell'argentino Rafael Spregelburg che smaschera l’ipocrisia delle convenzioni sociali.

Con In fedeltà (dal 22 al 27 novembre 2022) di Rob Drummond, pluripremiato drammaturgo scozzese, è il pubblico a diventare protagonista, in un game-show che vede due single della platea interrogarsi sull’amore. In cartellone anche la favola fantastica PeerGynTrip (dall'1 al 4 novembre 2022) ispirata dal capolavoro di Henrik Ibsen, il lungo viaggio di liberazione dalle costrizioni sociali de L’Asino (5 e 6 novembre 2022) dello scrittore danese Jon Jesper Halle, e le relazioni dominate dall'istinto di Closer (dal 7 al 12 febbraio 2023) del drammaturgo inglese Patrick Marber, celebra anche per la trasposizione cinematografica di Mike Nichols. Anche questi quattro spettacoli vanno in scena per la prima volta nel capoluogo lombardi.

A trent’anni esatti dalla sua prima rappresentazione, con oltre 1800 repliche in 40 paesi del mondo, torna poi per l’undicesimo anno consecutivo sul palco dei Filodrammatici, La lettera di Paolo Nani (dal 13 al 18 dicembre 2022), un successo che non conosce flessioni, ispirato a Esercizi di stile di Raymond Queneau.

Ciliegina sulla torta della stagione 2022/2023 è il ciclo di letture drammatizzate di Maria Paiato che ne Il nero, il rosso, il blu porta in scena una suite tratta da Le due zitelle di Tommaso Landolfi (31 gennaio e 3 febbraio 2023), Una e una notte di Ennio Flaiano (2 e 5 febbraio 2023) e L'avvelenatrice del drammaturgo franco-belga Éric-Emmanuel Schmitt (1 e 4 febbraio 2023). Completa e conclude il cartellone Luca Toracca con Quentin Crisp (a speranza è nuda) di Mark Farrelly (dal 16 al 21 maggio 2023), dedicato alla vita dell'icona gay anglosassone a cui Sting dedicò la sua hit Englishman in New York.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.