Food Torino Martedì 11 settembre 2018

La piazza del gelato di Alberto Marchetti a Torino per il Salone del gusto Terra Madre 2018

Torino - L’appuntamento torinese di Terra Madre – Salone del Gusto è sempre più vicino, e se la passata edizione aveva proposto una via intera dedicata al gelato, anche quest'anno l'appuntamento per i golosi non mancherà, con una vera Piazza del gelato allestita presso i padiglioni di Lingotto Fiere.

Capofila del progetto il maestro gelatiere Alberto Marchetti che, in collaborazione con la Scuola Internazionale di Alta Gelateria, porta alla manifestazione tutta la sua esperienza e le sue conoscenze in quella che si preannuncia essere una delle zone più calde (benché regno del freddo!) del Salone. Non poteva essere scelto un altro nome: Marchetti è infatti già stato annoverato nel 2018 tra le migliori gelaterie di Italia secondo Gambero Rosso, ed è recente l'ufficializzazione della collaborazione del gelataio torinese con Starbucks per una serie di gusti particolari elaborati per lo store di Milano da poco inaugurato. 

La Piazza del Gelato è il posto dove gustare gelati buoni, puliti e giusti, che partono da ingredienti selezionati con cura, freschi e genuini, di cui tutti possono conoscere provenienza e lavorazione ma anche partecipare ad incontri, conferenze, showcooking e veri e propri laboratori con maestri gelatieri di fama mondiale.

Le specialità proposte dal gelatiere torinese sono due differenti declinazioni del suo inimitabile fiordilatte: la prima è realizzata con zucchero tradizionale e latte fresco della filiera alpina Inalpi; la seconda è il fiordilatte con zucchero nostrano (zucchero grezzo di barbabietola – ItaliaZuccheri). Due varietà di un gusto che nella sua apparente semplicità racchiude ed enfatizza tutta la genuina qualità di materie prime d’eccellenza.

Esempi di bontà e tracciabilità, oltre al fiordilatte Alberto Marchetti porterà in Piazza i suoi cavalli di battaglia realizzati con prodotti dei Presìdi Slow Food: la farina bóna di Ilario Garbani, il ramassin della Val Bronda di Dario Morello, il cacao della Chontalpa di Guido Gobino e le paste di Meliga di Michelis.

Gelati puliti, giusti e due volte buoni, perché tutto il ricavato delle vendite verrà devoluto alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus per aiutarla a tutelare la biodiversità alimentare e le piccole realtà produttive che si impegnano in questa direzione.

La kermesse è anche l’occasione per raccontare al pubblico internazionale la Scuola Internazionale di Alta Gelateria, fondata a Torino da Alberto Marchetti e Roberto Lobrano e che da quest’anno organizza corsi professionali di gelateria in Piazza CLN a Torino. Ospiti a Terra Madre Salone del Gusto anche alcuni dei docenti della scuola, che il pubblico può osservare all’opera per carpirne consigli e suggerimenti.

La Piazza del Gelato ospita anche molti showcooking (gratuiti fino a esaurimento posti) a cura della Scuola Internazionale di Alta Gelateria, in collaborazione con colleghi gelatieri italiani e non, nei quali si parla di materia prima, di filiera, di tradizione e di tracciabilità degli ingredienti.

Questo il calendario con tutti gli eventi organizzati dalla Scuola Internazionale di Alta Gelateria in Piazza del Gelato. 

Potrebbe interessarti anche: , Ristoranti liguri: dove andare a Torino tra pesce, panissa e focaccia , Guida Michelin 2019, i ristoranti stellati a Torino e in Piemonte , Cioccolatò 2018: a Torino una mole di dolcezza. Il programma degli eventi , Miscelatore Record Nazionale 2018: la ricetta della polibibita futurista vincitrice , Slow Wine 2019: guida alle migliori vigne e vini del Piemonte

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.