Mascherine a Genova: dove restano obbligatorie, quando e come indossarle

Mascherine a Genova: dove restano obbligatorie, quando e come indossarle

Attualità Genova Giovedì 18 giugno 2020

Toti e Bucci
© facebook.com/giovatoti

Genova - Dal pomeriggio di lunedì 15 giugno 2020, e fino a cessata esigenza, sono cambiate le regole riguardanti l'uso delle mascherine a Genova con la nuova ordinanza 126/2020 del sindaco Bucci. Per questa fase 3, a Genova, si può circolare all’aperto senza mascherina, a patto di mantenere dagli altri una distanza di almeno 2 metri. La mascherina, quindi, bisogna averla sempre con sé. I dispositivi di protezione individuale si devono indossare all'aperto solo quando non è possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 2 metri, da persone non conviventi. La gran parte di genovesi, passeggiando in città, sta continuando a indossare la mascherina nonostante misure più permissive.

Dove resta obbligatorio l'uso delle mascherine chirurgiche a Genova? La mascherina va indossata obbligatoriamente sui mezzi di trasporto pubblici Amt Genova (coprendo naso e bocca) e nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico come negozi, pubblici esercizi e uffici pubblici. Anche i musei seguono tutte le misure anti-covid, con mascherina e distanze, così come per chi organizza le visite guidate e tour all'aperto (evitando assembramenti). Quindi, le mascherine restano obbligatorie al chiuso e in luoghi pubblici dove si incontrano persone, tenendole anche sul naso. Pero, l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale rimane fortemente raccomandato nelle aree al di fuori della proprietà privata. Rimangono esclusi i bambini al di sotto dei 6 anni e i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina, oltre a chi interagisce con loro.

Possono essere utilizzate, a tal fine, mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multi-strato idonei a fornire un’adeguata barriera e che, al tempo stesso, garantiscano comfort e respirabilità, oltre a una forma e a un’aderenza tali da permettere di coprire dal mento al di sopra del naso. L’utilizzo delle mascherine di comunità si aggiunge alle altre misure di protezione finalizzate alla riduzione del contagio (come il distanziamento fisico e l’igiene costante e accurata delle mani) che restano invariate e prioritarie.

Potrebbe interessarti anche: , Genova, la Strada Guido Rossa chiusa tra il 13 e il 14 luglio per il varo della passerella , Sori: la spiaggia diventa a numero chiuso. Da quando e regole , Una cometa sopra Genova e la Liguria: quando e come vedere Neowise , Un murale gigante sul Bic di Certosa: Tellas a Genova per il progetto On the Wall , Genova Città che legge: il riconoscimento dal Ministero per i beni culturali per 2020 e 2021

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.