Torino: locali, ristoranti bar aperti al pubblico, le regole dopo il decreto del 10 marzo

Torino: locali, ristoranti bar aperti al pubblico, le regole dopo il decreto del 10 marzo

Cultura Torino Martedì 10 marzo 2020

Torino - Tempi duri per la ristorazione e i bar, anche a Torino. A sancire regole rigide per l'afflusso del pubblico e la gestione oraria delle attività dei locali era il decreto emanato nella notte tra il 7 e 8 marzo dal Governo, normativa ulteriormente avvalorata, con nuovi vincoli, dal nuovo decreto in vigore da martedì 10 marzo.

Le misure cautelative e gli orari limitati non sono infatti più validi soltanto per le cosiddette zone rosse, ma per tutta l'Italia, diventata territorio protetto, dunque anche il Piemonte e Torino sono coinvolte, e lo saranno come tutto il paese almeno fino al 3 aprile.

Come confermato da Gamberorosso, che esamina la normativa dalla prospettiva di chi vive e lavora di ristorazione, la scelta è coerente con le direttive imposte dall'emergenza per evitare assembramenti e contatti tra persone. E se, come da decreto, la chiusura è imposta ad ttività sportive di ogni ordine, discoteche e musei, anche i bar, locali e ristoranti si trovano coinvolti.

Quali le regole, quindi? Bar, ristoranti e locali saranno aperti sono fino alle 18.00, di fatto impedendo di concentrare persone nei luoghi di ritrovo intorno all'ora di aperitivo e cena. Come si legge sul decreto: «sono consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6 alle 18».

A Torino, per esempio, è chiuso dunque fino al termine dell'emergenza tutto il Mercato Centrale con le sue botteghe alimentari, secondo il motto civico "tutti, insieme, restiamo fermi per ripartire il prima possibile". «In questo difficile momento il coordinamento sanitario ha bisogno del contributo di ciascuno di noi - scrivono i vertici sulla pagina Facebook - Nonostante ogni verifica alternativa, riteniamo di dover applicare con scrupolo le norme di prevenzione generale. Per quanto possa essere doloroso comunichiamo che il Mercato Centrale resterà chiuso fino al termine dell’emergenza sanitaria».

Le OGR - Officine Grandi Riparazioni hanno annunciato di seguire con attenzione l'evoluzione dei fatti relativi alla diffusione del COVID-19, e hanno attuato disposizioni e misure di prevenzione  per garantire la massima tutela della salute dei cittadini. Per questo motivo, in ottemperanza alla direttiva ministeriale, la programmazione di OGR Cult e OGR Tech è stata rinviata e le OGR Cult rimarranno chiuse al pubblico fino a venerdì 3 aprile. In questo momento di difficoltà, resta invece aperto Snodo che «vuole rimanere un punto di riferimento per tutti i torinesi» Il bar da sabato 7 e fino a domenica 15 sarà aperto, ma con orario e servizio ridotti.

Anche i Bagni Pubblici Via Agliè sono costretti ad attenersi alle nuove misure valide fino al 3 aprile. «Sarà quindi per tutti noi un mese diverso dal solito, un marzo conla primavera alle porte ma con meno attività, principalmente quelle a carattere culturale aggregativo – scrivono gli organizzatori annunciando la sospensione delle attività -Scriviamo questo messaggio molto dispiaciuti ma consapevoli che in circostanze come questa che stiamo vivendo avere una direzione univoca sia corretto». Il locale sarà tuttavia aperto tutti i giorni dalle 9,30 alle 1930 con i consueti servizi: le docce, gli sportelli, i corsi con un numero esiguo di iscritti, la ristorazione a pranzo.

«Abbiamo ridotto drasticamente la capienza del bar-ristorante della Cascina Roccafranca - annunciano i gestori -  e sospenderemo tutte le attività, anche quelle che, non comportando assembramenti, erano ancora attive. Nelle prossime settimane rimarranno accessibili solo il bar e l'osteria andirivieni, con capienza ridotta». L'invito è dunque quello a rispettare le indicazioni governative, confidiamo nella comprensione e nel senso di responsabilità delle tante associazioni, gruppi e cittadini che frequentano la realtà della Cascina.

Scelta diversa quella di Off Topic, che nel flusso di informazioni e divieti decide di sospendere l'apertura del locale da ogni punto di vista, culturale e di somministrazione. Unica eccezione non gastronomica ma di animazione per i piccoli: le storie in cameretta, un appuntamento dedicato ai piccoli, in streaming e per tutti.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.