Milano contro la violenza sulle donne: programma ed eventi per la giornata 2022

Milano contro la violenza sulle donne: programma ed eventi per la giornata 2022

Attualità Milano Giovedì 24 novembre 2022

Clicca per guardare la fotogallery
© 11449412 - Pixabay

Milano - Venerdì 25 novembre 2022, in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne, grazie a una collaborazione fra le Anagrafi, il Sistema Bibliotecario e la Rete Antiviolenza del Comune di Milano, per l’intero orario di apertura delle sedi anagrafiche (dalle 8.30 alle 15.30) alcuni Bibliopoint propongono al pubblico una selezione di libri e audiovisivi dedicati alla sensibilizzazione del pubblico sul tema dei diritti delle donne e della violenza di genere: tutto il materiale a disposizione - destinato ad un target trasversale, indirizzato quindi ad adulti e bambini, e comprensivo anche un'offerta in lingua straniera - può essere chiesto gratuitamente in prestito.

A essere coinvolte sono cinque anagrafi di Milano, quella centrale di via Larga e le quattro decentrate di via Oglio (Municipio 4), viale Tibaldi (Municipio 5), via Stovani (Municipio 7) e piazzale Accursio (Municipio 8). Presso queste anagrafi le cittadine e i cittadini possono attingere a una selezione di libri e audiovisivi sul tema della Giornata, iscriversi al sistema bibliotecario comunale, gestire i propri prestiti e dialogare con volontarie e operatrici della Rete Antiviolenza milanese, affiancati da interpreti in lingua italiana dei segni, disponibili a fornire informazioni e materiale su quanto la città di Milano mette in campo sul fronte della prevenzione e del contrasto alla violenza di genere e su come richiedere aiuto e supporto se si è in difficoltà.  

In occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne, in diverse biblioteche civiche di Milano sono inoltre in programma attività e incontri, gratuiti e aperti a tutte e tutti: alcuni riguardano espressamente la violenza di genere, altri intendono contribuire a un cambio di paradigma culturale nella considerazione della donna e del suo ruolo nella società. Si va dalla conferenza Le impronte delle donne nelle strade di Milano di Vittoria Longoni e Margherita Marcheselli alla Biblioteca Venezia (venerdì 25, ore 18.00) al laboratorio per bambini La barba (proprio blu) di Barbablù alla Biblioteca Venezia (venerdì 25, ore 17.00); dal dramma pubblico in un solo atto Processo ad Antigone di e con Simona Baldelli alla Biblioteca Affori (venerdì 25, ore 18.30) alla presentazione del libro La scelta di Lea di Marika Demaria, dedicato a Lea Garofalo, alla Biblioteca Sempione (sabato 26, ore 16.30); dalla mostra Com'eri vestita? alla Biblioteca di Villapizzone (da martedì 22 a mercoledì 30) allo spettacolo Ferite a morte di Bovisa Teatro alla Biblioteca Cassina Anna (sabato 26, ore 15.30).

Ispirato a Ferite a morte - libro di Serena Dandini e Maura Misiti che dà voce alle donne vittime di femminicidio - è anche l'evento intitolato appunto Parole di donne vittime di femminicidio, in programma nella Sala Conferenze di Palazzo Reale (venerdì 25, ore 16.30). Nei Cam del Municipio 1, poi, è in programma un ciclo di incontri per confrontarsi e dialogare su come nasce, come si contrasta e come si racconta la violenza di genere (da venerdì 25 novembre a sabato 3 dicembre).

Tra gli altri eventi in programma a Milano per la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza sulle donne spiccano poi gli spettacoli Questo è il mio corpo di e con Simona Migliori al Teatro Linguaggicreativi (da venerdì 25 a domenica 27 novembre), Sulla nostra pelle: apriamo le stanze di Barbablù su molestie, abusi e violenze subite nel mondo dello spettacolo all'Auditorium Stefano Cerri (venerdì 25, ore 20.30), Ecce donna: ballate in memoria delle donne vittime di femminicidio di Elena Cerasetti al Circolo dell'Ortica (venerdì 25, ore 18.30) e Lentamente ci uccidono di e con Ketty Capra al Politeatro (domenica 27, ore 16.30). Imperdibile per chi non lo avesse ancora visto, lo spettacolo cult di Cristian Ceresoli La merda con Silvia Gallerano, che torna per una sera al Teatro Leonardo (sabato 26, ore 20.30).

In programma poi un flash mob sul Naviglio Grande dedicato alla sensibilizzazione contro la violenza sulle donne (venerdì 25, ore 19.30). In piazza Alfieri è invece viene inaugurato il murale Il soffio (venerdì 25, ore 12.30) realizzato dall’artista argentino Bosoletti e dedicato alle donne vittime di violenza: l'opera sorge a pochi passi di distanza dalla targa in memoria di Mary D’Amelio, la giovane stuprata e uccisa nel 1987 in quel luogo, accanto dalla stazione ferroviaria della Bovisa. 

Infine è prevista in ogni angolo di Milano l'inaugurazione di molte panchine rossa in memoria delle vittime di femminicidio: in piazza Damiano Chiesa (giovedì 24, ore 12.30), a Casa Arché in via Lessona 70 (venerdì 25, ore 10.00), in piazza Fratelli Bandiera (venerdì 25, ore 10.00), al Liceo Bottoni in via Mac Mahon 96 (venerdì 25, ore 11.00), al Liceo Boccioni in piazza Arduino 4 (venerdì 25, ore 12.00), in via Pacini (venerdì 25, ore 12.30), in via Morgagni (venerdì 25, ore 18.00) ,al Parco Segantini (sabato 26, dalle ore 14.00), nel viale pedonale Maria Grazia Cutuli e piazza Vigili del Fuoco (domenica 27, ore 14.30), al Molinetto di Lorenteggio (sabato 3 dicembre, ore 11.30).

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.