Com'eri vestita?, mostra contro la violenza sulle donne a cura di Libere Sinergie - Milano

Com'eri vestita?, mostra contro la violenza sulle donne a cura di Libere Sinergie - - Milano

24/11/2022

Fino a mercoledì 30 novembre 2022

CalendarioDate, orari e biglietti

Milano - Dal 22 al 30 novembre 2022 a Milano in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, la Biblioteca di Villapizzone e le botteghe di via Mantegazza ospitano la mostra Com'eri vestita? a cura dell'associazione Libere Sinergie, impegnata nella prevenzione e nel contrasto di ogni forma di violenza e discriminazione fondate sulla differenza di genere.

Milano - In esposizione 10 abiti, uno per ogni realtà coinvolta, che riproducono i vestiti indossati da vittime reali di violenza sessuale, per scardinare un retropensiero ancora duro a morire che fa sentire la vittima colpevole per il solo modo in cui era vestita. La mostra si ispira al progetto, nato nel 2013, What Were You Wearing? di Jen Brockman, direttrice del Centro per la prevenzione e formazione sessuale di Kansas, e di Mary A. Wyandt-Hiebert responsabile di tutte le iniziative di programmazione presso il Centro di educazione contro gli stupri dell’Università dell’Arkansas. L’associazione Libere Sinergie si è impegnata a portare in Italia il progetto, riadattandolo al contesto del nostro paese e dando vita ad una mostra itinerante che dal 2018 ha già toccato diversi territori e ricevuto il patrocinio del Dipartimento Pari Opportunità e della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Milano - La mostra, con gli abiti esposti affiancati da poemi e locandine esplicative, è allestita e liberamente accessibile nella Biblioteca di Villapizzone (via Rosina Ferrario Grugnola), nell'Atelier Nicoletta Fasani (via Paolo Mantegazza 36) e negli esercizi vicini: Manifatture SonoreQuasilocandaLibreria Baravajlaboratorio Lab ManElAnstudio di pittura Carlo Viscoassociazione La Via del RespiroForno del Sud e VisionOttica Astarita.

Non ci sono abiti che provocano o evitano violenze, perché non c’è colpa ad indossare una minigonna piuttosto che una tuta da ginnastica. Ribadire che le vittime non sono mai responsabili delle violenze subite e continuare a riflettere su quanti stereotipi legati alla cultura di genere siano ancora da abbattere, è il modo migliore per rendere omaggio ad una data, quella del 25 novembre, che non può essere solo storia da ricordare ma anche futuro da costruire. Per le donne e non solo. Ulteriori informazioni via email.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 28/11/2022 alle ore 19:16.

Potrebbe interessarti anche: Depero Campari: il bianco e nero a colori, mostra, fino al 31 dicembre 2022 , Body Worlds: il ritmo della vita, fino al 29 gennaio 2023 , Fantasmi e Spiriti del Giappone (Don't Cross the Red Bridge), mostra immersiva ispirata ai libri di Benjamin Lacombe, fino al 15 gennaio 2023 , Macchu Picchu e gli Imperi d’oro del Perù: 3000 anni di civiltà dalle origini agli Inca, mostra - L'Anno del Perù, fino al 19 febbraio 2023

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.