La mostra Rubens a Genova: biglietti e orari

La mostra Rubens a Genova: biglietti e orari - Appartamento del Doge - Genova

09/10/2022

Fino a domenica 5 febbraio 2023

Genova - Palazzo Ducale di Genova ospita, dal 6 ottobre 2022 al 22 gennaio 2023 (prorogata fino a domenica 5 febbraio), una grande esposizione per raccontare la grandezza di Peter Paul Rubens e il suo rapporto con la citt√†. La mostra Rubens a Genova √® prodotta dal Comune di Genova con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura ed Electa, e nasce in occasione del quarto centenario della pubblicazione ad Anversa del celebre volume di Pietro Paolo Rubens,¬†Palazzi di Genova¬†(1622). La curatela √® di Nils B√ľttner, docente della Staatliche Akademie der Bildenden K√ľnste Stuttgart nonch√© Chairman del Centrum Rubenianum di Anversa, e di Anna Orlando,¬†independent¬†scholar¬†genovese, co-curatrice della mostra¬†L'Et√† di Rubens¬†tenutasi a Palazzo Ducale nel 2004.

Genova - All'interno della mostra spiccano oltre venti dipinti di Rubens, provenienti da musei e collezioni europee e italiane che, sommati a quelli già presenti in città, raggiungono un numero come non vi era a Genova dalla fine del Settecento; da quando, cioè, la crisi dell'aristocrazia con i contraccolpi della Rivoluzione Francese diede avvio a un’inesorabile diaspora di capolavori verso le collezioni del mondo.

Genova - A partire dal nucleo rubensiano, il racconto del contesto culturale e artistico della città nell’epoca del suo maggiore splendore viene completato da dipinti degli autori che Rubens per certo vide e studiò (Tintoretto e Luca Cambiaso); che incontrò in Italia e in particolare a Genova durante il suo soggiorno (Frans Pourbus il Giovane, Sofonisba Anguissola, Bernardo Castello e Aurelio Lomi, presente in mostra con un dipinto della Collezione Doria Pamphilj), o con cui collaborò (Jan Wildens e Frans Snyders). Con Rubens, e attraverso ciò che vide e conobbe, viene raccontata la storia della Repubblica di Genova all'apice della sua potenza quando, all’inizio del Seicento, conobbe un periodo di singolare vivacità non soltanto economica e finanziaria, ma anche culturale e artistica.

Tra le opere che tornano a Genova, create da Rubens su commissione dei pi√Ļ agiati e potenti tra i genovesi di allora, si possono menzionare: il¬†Ritratto di Violante Maria Spinola Serra¬†del Faringdon Collection Trust, una dama finora senza nome, che grazie agli studi in preparazione della mostra √® ora riconoscibile. Il¬†San Sebastiano, proveniente da una collezione privata europea e mai esposto in Italia, che, grazie a un importante ritrovamento documentario, pu√≤ ora riferirsi alla committenza del celebre condottiero Ambrogio Spinola. √ą esposto per la prima volta in Italia anche il giovanile¬†Autoritratto, con un Rubens all'incirca ventisettenne, che un collezionista privato ha offerto come prestito a lungo termine alla¬†Rubenshuis¬†di Anversa e che eccezionalmente torna nel Paese dove fu eseguito, intorno al 1604.

Ecco gli orari per visitare la mostra Rubens a Genova a Palazzo Ducale: luned√¨ ore 14-19; marted√¨ - mercoled√¨ - gioved√¨ ore 9-19; venerd√¨ ore 9-21; sabato ore 10-20; domenica ore 10-19; sabato 4 febbraio 2023 apertura fino alle 22 (ultimo ingresso alle 21).¬†√ą possibile acquistare il biglietto online su Ticketone; costo del biglietto: 14 euro intero, 12 euro ridotto.¬†Info¬†e prenotazioni al numero¬†0109861211; maggiori informazioni sul sito di Palazzo Ducale.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 28/03/2023 alle ore 20:23.

Potrebbe interessarti anche: The World of Banksy a Genova, la mostra dello street artist inglese, fino al 16 luglio 2023 , Disney. L'arte di raccontare storie senza tempo, la mostra a Palazzo Ducale, fino al 2 aprile 2023 , La Mostra delle Illusioni a Genova con oltre 70 illusioni ottiche, dal 6 aprile al 30 settembre 2023 , The World of Banksy-Genova - The immersive experience, fino al 16 luglio 2023

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

La nostra azienda nel corso del 2022 a fronte della domanda di agevolazione presentata in data 05/08/2020 a valere sull‚ÄôAzione 3.1.1 "Covid19" del POR FESR 2014-2020 ha ricevuto il sostegno finanziario dell‚ÄôUnione Europea per la realizzazione di un programma di investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale "Covid19 ‚Äď Adeguamento processi produttivi¬†delle¬†PMI"