Mascherine all'aperto in Liguria, stop dal 28 giugno: ecco quando resta obbligatoria - Genova

Mascherine all'aperto in Liguria, stop dal 28 giugno: ecco quando resta obbligatoria

Attualità Genova Martedì 22 giugno 2021

Clicca per guardare la fotogallery
Mascherina
© Pixabay

Genova - Da lunedì 28 giugno 2021, in Liguria zona bianca non sarà obbligatorio l'uso della mascherina nei luoghi all'aperto (tranne che in caso di assembramenti e qualora non si possano mantenere la distanza di sicurezza). La decisione arriva dal Governo, dopo il parere favorevole del Comitato tecnico scientifico, che stabilisce il superamento dell’obbligo per le regioni in zona bianca. Occorre, però, sempre portare con sè una mascherina, da indossare nei casi indicati qui sotto.

Il dispositivo di protezione deve comunque essere portato con sé e indossato nei negozi e centri commerciali; nei bar e ristoranti (al chiuso la mascherina potrà essere tolta al tavolo, ma dovrà essere indossata durante gli spostamenti all'interno del locale, come da regole già in vigore). L'obbligo potrà essere mantenuto qualora disposto da eventuali ordinanze comunali.

Quali sono i casi in cui la mascherina dovrà essere portata anche all'aperto? In circostanze nelle quali si possono creare assembramenti come mercati, fiere, grandi eventi e code. Inoltre, "le persone devono sempre portare con sé una mascherina in modo da poterla indossare ogni qualvolta si creino tali condizioni; ed è raccomandato fortemente l'uso della mascherina nei soggetti fragili e immunodepressi e a coloro che stanno loro accanto; la mascherina deve sempre indossata negli ambienti sanitari secondo i protocolli in essere; è sempre obbligatorio indossare la mascherina in tutti i mezzi di trasporto pubblico; infine, devono essere rispettate le disposizioni e i protocolli stabiliti per l’esercizio in sicurezza delle attività economiche, produttive e ricreative", scrive il Cts in una nota.

"Sono soddisfatto della decisione del Comitato Tecnico Scientifico, che ha eliminato l'obbligo dell’uso delle mascherine all'aperto a partire da lunedì 28 giugno. Avevamo detto che era una decisione di buon senso in linea con quanto sta avvenendo anche nel resto d'Europa, tenendo conto anche dell’entrata dell'Italia in zona bianca, con la Liguria considerata addirittura zona verde, con meno di 10 casi per 100mila abitanti. È un modo per riprenderci un altro pezzo della nostra normalità, avendo fiducia anche nei comportamenti degli italiani che sanno di doverla indossare in caso di assembramenti. Questo sarà un modo per aiutare anche il turismo e la ripartenza del nostro paese". Lo ha dichiarato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, commentando così la decisione del Cts, in merito all'utilizzo delle mascherine all'aperto.

"L'eliminazione dell'obbligo dell'uso della mascherina all'aperto - ha proseguito l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino - è una decisione sensata che darà ulteriore slancio alla ripresa del turismo anche in Liguria. Il Cts ha fatto questa scelta alla luce dei dati sanitari che sono ottimi: a questo punto ritengo che non abbia più senso allungare lo stato di emergenza in Italia. Visitare le città liberamente senza mascherine è un incentivo a viaggiare".

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.