Coronavirus in Liguria, Toti: «Situazione sotto controllo. Cercheremo di alleggerire i disagi» - Genova

Coronavirus in Liguria, Toti: «Situazione sotto controllo. Cercheremo di alleggerire i disagi»

Attualità Genova Giovedì 27 febbraio 2020

Genova - «La situazione è sotto controllo e non ci sono ragioni di panico da Coronavirus a Genova e in Liguria: tutti i pazienti stanno sostanzialmente bene, come si può star bene con i sintomi dell’influenza, ma senza complicazioni gravi». Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti nel corso della visita al reparto di malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, diretto dal professor Matteo Bassetti. I casi positivi in Liguria, al momento, sono 19 (dato aggiornato alla sera di giovedì 27 febbraio). Sei persone sono in ospedale tra Genova e La Spezia.

«Al momento - spiega Toti - abbiamo due punti di attenzione: nel comune di Alassio in due alberghi contigui, dove alloggiava una comunità di turisti lombardi e piemontesi, e alla Spezia per il caso di quel cittadino che è transitato nel paese di Codogno e che ora è ricoverato al reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Andrea di Spezia. Tutti stanno sostanzialmente bene, con i sintomi di un’influenza. In questo momento sono in corso alcuni tamponi di persone la cui provenienza è già stata tracciata che hanno a che fare con il caso di Alassio o di Spezia: non sono nuovi casi di coronavirus, di cui non abbiamo notizia, ma di contatti con pazienti già seguiti».

Continua Toti: «Vorrei ribadire che non stiamo parlando di un virus letale di cui avere paura, ma di uno stato di malattia da trattare seriamente, ma da cui si guarisce». Il presidente Toti ha comunicato che nel corso della giornata tutti i tamponi saranno verificati, così come le cure più appropriate da rivolgere ai pazienti.

Fino a domenica 1 marzo 2020 vige l'ordinanza della Regione Liguria per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. «Nel frattempo - conclude - stiamo lavorando con il Capo della Protezione civile nazionale Borrelli e la sanità dell’esercito per verificare la possibilità di muovere in totale sicurezza il gruppo di turisti delle due strutture alberghiere di Alassio per riportarli a casa. Stiamo verificando, anche, le eventuali misure da adottare per la prossima settimana, tenendo conto che quanto già approvato è servito a limitare la diffusione del contagio da Coronavirus. Ora, il nostro obiettivo è anche quello di alleggerire il più possibile il disagio per le famiglie, i cittadini, le imprese e le scuole in totale sicurezza visto che la situazione appare sotto controllo. Spero pertanto si possa ragionare di lento ritorno alla normalità».

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.