Coronavirus in Liguria: 19 casi positivi. Scuole? «Decideremo nel weekend» - Genova

Coronavirus in Liguria: 19 casi positivi. Scuole? «Decideremo nel weekend»

Attualità Genova Venerdì 28 febbraio 2020

© Pixabay

I casi in Liguria salgono a 20 (nuovo positivo ad Alassio)

Genova - Ad ora sono 19 i casi positivi al Coronavirus in Liguria, mentre si attendono gli esiti su due tamponi: uno in corso all'Ospedale Gaslini (un caso di contatto col contagiato del cluster di Alassio), e uno al Villa Scassi, eseguito per scrupolo (Regione Liguria effettua uno screening ulteriore nei pazienti che non rispondono a terapia antibiotica). La buona notizia è che i 19 casi derivano dai due cluster già individuati: dall’area di Alassio e dalla Spezia che al momento rimane un solo caso accertato. Non ci sono ulteriori focolai all’interno della Liguria.

«Questo consentirà, in accordo con Ministero della Salute e il Governo, di ragionare in cabina di regia su quali provvedimenti assumere da domenica 1 marzo 2020, e come eventualmente alleggerire le misure in atto previste dall’ordinanza regionale. Utilizzeremo l’evolversi della situazione clinica per prendere le decisioni più opportune. Sulle aperture delle scuole, la decisione arriverà nel fine settimana, proprio per consentire una migliore valutazione del quadro complessivo regionale». Lo ha comunicato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sul coronavirus nella serata di giovedì 27 febbraio 2020.

In totale, sono 580 le persone in sorveglianza attiva in Liguria,  così suddivisi: Asl 1 (imperiese) 26 persone; Asl 2 (savonese) 242 persone; Asl 3 (genovese) 51 persone; Asl 4 (chiavarese) 44 persone; Asl 5 (spezzino) 217 persone. Ricordiamo, qualora si avvertissero sintomi (tosse, febbre e raffreddore), di chiamare il 112 e di non andare al Pronto Soccorso.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.