Disinnesco bomba a Torino: zona rossa e gialla, limitazioni metro e chiusura ferrovia e spazio aereo il 1 dicembre

Disinnesco bomba a Torino: zona rossa e gialla, limitazioni metro e chiusura ferrovia e spazio aereo il 1 dicembre

Attualità Torino Venerdì 29 novembre 2019

Torino - È stato ritrovato venerdì 22 novembre in via Nizza 61, Torino,un ordigno bellico della seconda Guerra Mondiale rimasto inespoloso. Dopo le numerose riunioni in Prefettura, domenica 1 dicembre satteranno in città le operazioni per il disinnesco, a cura degli artificieri dell'Esercito Italiano. Come informa il Comune di Torino, a seconda della distanza dall’ordigno, gli edifici circostanti vengono compresi in una Zona Rossa, più a ridosso del punto di disinnesco, e in una Zona Gialla (qui la mappa).

Le due zone saranno chiuse a partire dalle ore 7 fino a termine operazioni (indicativamente ore 17). Le persone che si trovano nella Zona Rossa dovranno lasciare la loro abitazione, mentre quella della Zona Gialla dovranno:

  • rimanere nella propria abitazione o edificio per tutta la durata delle operazioni;
  • non uscire su balconi e/o terrazzi;
  • tenere chiuse le tapparelle o gli infissi esterni;
  • se non ci sono tapparelle o infissi esterni, ricoprire dall’interno i vetri degli infissi rivolti verso via Nizza con nastro adesivo;
  • non sostare vicino alle finestre e alle porte dei balconi;
  • i veicoli e altri beni mobili che si trovano all’esterno in caso di esplosione potrebbero correre il rischio di subire danni; in tutta la zona gialla saranno emanate ordinanze per il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione.
  • coloro che a causa di estrema necessità dovessero uscire dalle proprie abitazioni, sono invitati a contattare il numero 800444004 per essere autorizzati.

Sono disponibili online l'informativa per la zona Gialla e quella per la zona Rossa.

Le operazioni di evacuazione dalla Zona Rossa, quella maggiormente a rischio di persone, animali e veicoli inizieranno alle ore 7 con termine alle ore 9. Si richiede a tutti i cittadini la massima collaborazione, al fine di rendere le procedure di sgombero più rapide e sicure possibili, invitando tutti coloro che ne hanno la possibilità di recarsi da parenti e amici o di lasciare la città.

Le persone che non hanno la possibilità di una sistemazione alternativa temporanea, verranno indirizzate e/o accompagnate presso un Centro di accoglienza dove saranno garantiti accoglienza e supporto, assistenza sanitaria, veterinaria e distribuzione pasti, presso i padiglioni 2 e 3 di Lingotto Fiere, in via Nizza 294, raggiungibile sia in modo autonomo, sia usufruendo del servizio navetta GTT recandosi dalle 7 alle 9 presso i seguenti punti di raccolta:

  • via Madama Cristina fermata DONIZETTI n°787
  • via Madama Cristina fermata VALPERGA CALUSO n°784
  • corso Turati fronte c.so Vespucci fermata VESPUCCI N°1110
  • fermata MARCONI (metropolitana) dalle 7,00 alle ore 8,30
  • fermata NIZZA (metropolitana) dalle 7,00 alle ore 8,30

In tutta la zona rossa saranno emanate Ordinanze per il divieto di transito e divieto di sosta con rimozione.

Le persone che si trovano nella zona ROSSA dovranno rispettare le seguenti avvertenze:

  • Solo il personale qualificato CMD (Artificieri), il personale del Posto di Comando Avanzato e quello appositamente autorizzato potrà sostare e operare all’interno della zona rossa;
  • Tenere chiuse le tapparelle o gli infissi esterni;
  • Se non ci sono tapparelle o infissi esterni, ricoprire dall’interno i vetri degli infissi rivolti verso via Nizza con nastro adesivo;
  • I veicoli e altri beni mobili che si trovano all’esterno in caso di esplosione, potrebbero correre il rischio di subire danni;

I residenti che non hanno disponibilità di ricovero coperto per i loro veicoli, potranno parcheggiarli al di fuori dell’area di interesse inibita, presso il Valentino/Torino Esposizioni (Viale Medaglie d’Oro, Viale Boiardo….).

Per quanto riguarda la zona Gialla, durante le operazioni i trasporti saranno deviati o sospesi e le funzioni religiose o di culto saranno sospese. Le persone con impedimenti motori che necessitano di supporto per i trasferimenti, possono contattare da venerdì 29 novembre p.v. dalle ore 9,00 alle ore 16,00 il Servizio Passepartout, tel 011 011 28008.

Numeri utili

  • Protezione Civile di Torino 800 444 004
  • Polizia Municipale Pronto Intervento 011 011 1
  • Numero Unico Emergenze 112

Luoghi di culto compresi nella Zona Rossa

Chiese Parrocchiali di via Campana 8, via San Secondo 90, via Nizza 56, via Saluzzo 25 bis, via Nizza 47; Centro Asai di via sant’Anselmo 27/E; Centri Islamici di via Nizza 19, via Saluzzo 48, via Baretti 31.

Deviazioni dei mezzi di trasporto Gtt

Per consentire il disinnesco in sicurezza dell'ordigno bellico rinvenuto in via Nizza angolo corso Sommeiller, domenica 1 dicembre saranno chiuse al traffico anche altre strade della zona, tra cui corso Turati e via Madama Cristina, con conseguenti variazioni dei percorsi delle linee 4, 9, 16 c.s., 16 c.d., 18 e 67 di Gtt. Il servizio della metro sarà limitato a Porta Nuova che sarà però raggiungibile da piazza Carducci con i bus della linea 1 che per l'occasione prolungheranno il percorso da via Artom a piazza Carlo Felice.

Limitazione metro e prolungamento percorso linea 1 bus a Porta Nuova dalle 8.30 alle 15.30.Domenica 1° dicembre, dalle ore 8.30 alle ore 15.30 la metro sarà in servizio tra le stazioni Fermi e Porta Nuova.

Al posto della metro si potranno utilizzare i bus della linea 1 appositamente prolungati da via Artom a Porta Nuova:

  • da via Artom (capolinea normale) prosegue per via Candiolo, via Guidi, via Onorato Vigliani, via Corradino, via Genova, corso Bramante, corso Massimo d’Azeglio, corso Vittorio Emanuele II, piazza Carlo Felice, corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d’Azeglio, corso Bramante, piazza Carducci, via Nizza, via Onorato Vigliani, via Artom (capolinea).

Sul tratto Fermi (Collegno) - Porta Nuova la metropolitana svolgerà regolare servizio dalle 7.00 (inizio del servizio) alle 8.30 e dalle 15.30 a fine servizio.

Variazioni linee di superficie dalle ore 9.00 alle ore 15.00

  • Linea 4.  Direzione strada del Drosso: da corso Vittorio Emanuele II deviata in corso Re Umberto, via Barrili, corso Turati, percorso normale. Direzione Falchera: da corso Unione Sovietica deviata in corso Lepanto, corso Re Umberto, corso stati Uniti, via Sacchi, percorso normale. 
  • Linea 9.  Direzione corso Massimo d'Azeglio: da corso Vittorio Emanuele II angolo via Madama Cristina deviata in via Accademia Albertina, piazza Carlo Emanuele II (capolinea provvisorio). Direzione piazza Stampalia: da piazza Carlo Emanuele II prosegue per via Accademia Albertina, corso Vittorio Emanuele II, percorso normale.
  • Linea 16 c.s. Da corso Einaudi deviata in corso Re Umberto, corso Stati Uniti, via Sacchi, corso Vittorio Emanuele II, corso Cairoli, percorso normale.
  • Linea 16 c.d. Da corso Vittorio Emanuele II angolo corso Massimo d'Azeglio prosegue per corso Vittorio Emanuele II, via XX Settembre, corso Matteotti, corso Re Umberto, corso Einaudi, percorso normale.
  • Linea 18. Direzione piazza Sofia: da via Genova deviata in corso Bramante, corso Massimo d'Azeglio, corso Vittorio Emanuele II, via Accademia Albertina, percorso normale. Direzione piazzale Caio Mario: da via Accademia Albertina deviata in corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d'Azeglio, corso Bramante, piazza Carducci, percorso normale.
  • Linea 67.  Direzione Torino: da corso Massimo d'Azeglio angolo corso Raffaello prosegue per corso Massimo d'Azeglio, corso Vittorio Emanuele II, percorso normale. Direzione Moncalieri: da corso Vittorio Emanuele II angolo via Madama Cristina prosegue per corso Vittorio Emanuele II, corso Massimo d'Azeglio, corso Raffaello, percorso normale.

Sospensione della circolazione ferroviaria

Dalle 9.30 alle 16.30 di domenica 1 dicembre, su ordinanza della Prefettura di Torino, sarà sospesa la circolazione ferroviaria in arrivo e partenza dalla stazione Torino Porta Nuova. Il provvedimento è necessario per consentire il disinnesco e la rimozione dell’ordigno bellico risalente alla Seconda Guerra Mondiale.

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha previsto che i collegamenti regionali, alta velocità e media e lunga percorrenza arriveranno e partiranno dalle seguenti stazioni:

  • Torino Porta Susa: relazione Torino – Milano
  • Chivasso: relazioni Torino – Aosta/Ivrea;
  • Torino Lingotto: relazioni Torino – Cuneo/Genova/Savona;
  • Collegno: relazioni Torino – Modane/Bardonecchia e Susa (sfm 3).

Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha potenziato i servizi di assistenza – circa 200 gli addetti che lavoreranno nelle stazioni dei nodi di Torino, Milano, Genova – e le informazioni alle persone. Con circa 2.000 sms ed e-mail Trenitalia ha informato i passeggeri interessati da modifiche di arrivo e partenza. Per i treni 503 e 504 (relazione Torino – Genova), cancellati, per l’InterCity 511 originario da Torino Lingotto anzichè Torino Porta Nuova e per gli InterCity Notte  35818 (Salerno – Torino Porta Nuova di sabato 30 novembre) e InterCity Notte 1575 (Torino Porta Nuova – Reggio Calabria di domenica 1 dicembre) che termineranno la corsa a Milano, Trenitalia garantirà il proseguimento del viaggio con il primo treno utile, mentre a chi rinuncia al viaggio sarà integralmente rimborsato il biglietto.

Trenitalia garantirà un servizio sostitutivo in autobus fra Torino Lingotto e Torino Porta Nuova. GTT attiverà un servizio navetta dalla stazione ferroviaria di Collegno al capolinea della metropolitana (fermata Fermi). I collegamenti con le stazioni Torino Porta Nuova e Torino Porta Susa saranno garantiti dalla metropolitana, arrivando e partendo dalla fermata Fermi.  Regolari i servizi delle linee ferroviarie metropolitane SFM 1, 2, 4, 6, 7.

L’orario per il termine delle attività è legato all’effettivo completamento dell’intervento degli artificieri. La chiusura non riguarderà il fabbricato stazione di Torino Porta Nuova e i servizi presenti che rimarranno attivi e raggiungibili.

Informazioni di dettaglio sui provvedimenti di circolazione ferroviaria e sui treni interessati sono consultabili sul sito di trenitalia, l’App Trenitalia e al numero verde gratuito 800 89 20 21; disponibili anche sui media del Gruppo FS Italiane – FsNews.it, FSNews Radio e l’account twitter @fsnews_it – e nei punti informativi Trenitalia presenti in stazione e alle self service.

Chiusura dello spazio aereo

Torino Airport informa infine che la chiusura dello spazio aereo dalle ore 09:30 fino alle ore 16:30 di domenica 1 dicembre 2019 sopra l’area oggetto delle operazioni di disinnesco dell’ordigno bellico rinvenuto in Via Nizza a Torino comporterà la sospensione delle operazioni di avvicinamento e atterraggio degli aeromobili presso l’Aeroporto di Torino. Potranno quindi verificarsi ritardi o cancellazioni dei voli in arrivo e in partenza nella fascia oraria indicata. La chiusura dello spazio aereo non implicherà tuttavia l’interruzione dei servizi aeroportuali.

Torino Airport ha provveduto a comunicare le limitazioni alle compagnie aeree, che a loro volta daranno comunicazione ai passeggeri interessati in merito allo stato dei voli. Per informazioni dettagliate sui propri voli, i passeggeri possono quindi rivolgersi allacompagnia aerea o agenzia di viaggio, oppure contattare il servizio Informazioni Voli di Torino Airport alnumero 011 5676361-2.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.