La Notte dei ricercatori 2019 al Museo Egizio di Torino. Eventi e laboratori

La Notte dei ricercatori 2019 al Museo Egizio di Torino. Eventi e laboratori

Cultura Torino Mercoledì 25 settembre 2019

Torino - Venerdì 27 settembre 2019 il Museo Egizio partecipa alla Notte Europea dei Ricercatori con un'apertura speciale fino alle 24:00 e ingresso gratuito a parte dalle 18:30. Ultimo ingresso alle 23.30.L'evento sarà un'occasione unica per incontrare egittologi, archeologi, fotografi, archivisti, docenti di chimica e restauratori, pronti a svelare cosa accade "dietro le quinte" del Museo, come giàaveva rivelato a Mentelocale il direttore Christian Greco. La notte dei ricercatori sarà un modo per mettere al centro, con un evento straordinario e attività di divulgazione accessibili a tutti, una delle mission fondamentali all'interno della vita e dell'attività dell'istituzione, ossia la ricerca.

In primo piano, quindi, le ricerche svolte dal personale del Museo, anche in collaborazione con altri enti - che spaziano dagli studi sui sarcofagi alle analisi sui colori, dalle storie custodite dalla fototeca storica all'uso delle tecnologie 3D negli scavi archeologici -, che verranno illustrate in numerosi corner disseminati nelle sale, con una ricca offerta di laboratori per i più piccoli e altri adatti anche a ragazzi e adulti.

Nella serata di venerdì, il Museo ospiterà inoltre professori e ricercatori dell'Università di Torino e di altri istituti di ricerca (INFN, INAF, MBC e CNR), che presenteranno i loro progetti attraverso spiegazioni scientifiche, esperimenti e dimostrazioni pratiche. Le attività saranno ospitate principalmente nel cortile, ma anche al piano terra e nei tre piani del Museo. Questo l'elenco di tutte le attività in programma al Museo Egizio durante la Notte dei ricercatori 2019.

Anche Spazio ZeroSei Egizio partecipa alla serata, con un programma speciale e attività ad hoc su grandi scoperte e ricerche (nella sabbia e non solo...) per piccoli esploratori e futuri scienziati. Ingresso libero dalle ore 18:30 alle ore 23:00.

Qui di seguito l'elenco delle attività realizzate per la Notte dei Ricercatori A cura del Museo Egizio (nelle sale del Museo):

Vatican Coffin Project: conoscere e conservare i sarcofagi gialli: si indaga e conosce la storia del sarcofago ligneo policromo dello scriba reale Butehamon, protagonista della mostra "Archeologia invisibile". A cura di Giovanna Prestipino (Musei Vaticani);

La dama e lo scultore: viaggio intorno a una statua: un viaggio nell'officina dello scultore e nella cultura artistica della XIX dinastia, a partire dalla statua di una donna e dalla sua iscrizione geroglifica. A cura
di Federico Poole (Museo Egizio)

Scavi nella fototeca storica del Museo Egizio: la Fototeca storica del Museo contiene migliaia di fotografie che consentono di raccontare episodi e contesti poco conosciuti. A cura di Beppe Moiso e Tommaso Montonati (Museo Egizio)

La chimica dei colori egizi: studiamo la scienza che va alla ricerca dei segreti per la preparazione e l'uso dei colori realizzati dagli artigiani egizi. A cura di Enrico Ferraris (Museo Egizio);

Archeologia digitale. La missione archeologica del Museo Egizio a Saqqara e lo scavo in 3D: come si lavora in uno scavo archeologico oggi? Scopriamo insieme il lavoro sul campo e i modelli digitali tridimensionali. A cura di Paolo Del Vesco, (Museo Egizio)

I viaggi di Sekhmet: un'antica dea egizia in giro per il mondo: dal 2015 il Museo ha avviato un intenso programma di mostre itineranti, che consente al suo patrimonio di girare il mondo. A cura di Alessandro Girardi, (Museo Egizio);

Creare doppi digitali impariamo insieme a creare modelli 3D! Quale funzione ha la fotogrammetria per un museo o un istituto di ricerca? A cura di Riccardo Antonino (Robin Studio) e Nicola dell'Aquila (Museo
Egizio);

La divinità dietro le bende. Le dee bendate: il culto degli animali, i processi di mummificazione, il restauro delle mummie e un laboratorio per bambini per realizzare una mummia di gatto. A cura di Federica Facchetti, Sara Aicardi (Museo Egizio), Matilde Borla (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino), Cinzia Oliva;

Falegnami, pittori e scribi, dal Museo alla scuola: Esperimento di artigianato parte del progetto "Liberi di imparare", in collaborazione con Primo Liceo Artistico, IPIA "G. Plana" e Casa Circondariale "Lorusso e
Cotugno" di Torino. A cura di Alessia Fassone (Museo Egizio), con Guido Gallione, Enrica Panero, Annalisa Gallo;

Fiori e alberi sacri nell'antico Egitto: tra simbolismo e materialità: l'interesse pratico e religioso degli Egizi per la flora si manifesta in molti dei reperti materiali che ci sono pervenuti. Fiori, ghirlande e alberi assumono infatti importanti significati simbolici. A cura di Divina Centore (Museo Egizio)

The Turin Papyrus Online Platform. Modalità e strumenti della documentazione e ricomposizione dei papiri: il Museo Egizio ospita una delle collezioni di papiri più significative al mondo. Saranno presentati il
nuovo sito e il database online con la loro storia e altri contenuti. A cura di Susanne Töpfer (Museo Egizio);

Manufatti in osso e avorio al Museo Egizio: dagli scavi allaricerca su forme, materiali e significati": presentazione della ricerca condotta con l'archeologa Cristina Ghiringhello sul contesto archeologico di
provenienza di alcuni oggetti della collezione del Museo Egizio, sui processi di lavorazione e il loro impiego. A cura di Marcella Trapani (Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città
Metropolitana di Torino)

Stone. Pietre egizie: una app per conoscere le pietre con cui gli Egizi hanno costruito il loro patrimonio tangibile ed eterno, dalle piramidi alle statue. A cura di Francesca Gambino (Dipartimento di Scienze della
Terra - Università di Torino).

Salta la coda e acquista online i biglietti per un tour al Museo Egizio.

Potrebbe interessarti anche: , 183 escursioni gratuite nel Parco del Gran Paradiso: un'estate sulle Alpi , Grand Tour: tra il Piemonte e la Valle d'Aosta alla scoperta del barocco , Giornate Fai di Primavera 2020 rinviate anche a Torino e in Piemonte , Il Politecnico di Torino su Topolino per raccontare le donne nella scienza , Mina: 80 anni celebrati a Torino con una rassegna e un convegno internazionale

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.