Attualità Torino Venerdì 19 luglio 2019

Sciopero nazionale di mercoledì 24 luglio 2019: bus, tram, metro e treni garantiti a Torino e in Piemonte

Torino - È stato confermato per mercoledì 24 luglio uno sciopero nazionale dei trasporti intersettoriale, con esclusione del trasporto aereo, di durata e modalità varie. L’agitazione interesserà il trasporto pubblico locale a Torino e in Piemonte per 4 ore, quello ferroviario per 8 ore (9.01-17.01). Anche il traporto marittimo incrocerà le braccia per 24 ore, così come i taxi, ancora i porti saranno fermi per 12 ore e il trasporto merci e logistica per 4 ore.

Lo sciopero del trasporto locale, che durerà 4 ore, è indetto da Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Faisa-Cisal, Ugl Autoferrotranvieri e Fast-Confsal. Per quanto riguarda i servizi locali di Gtt, lo scioperò avrà le seguenti modalità:

  • Servizio urbano-suburbano, metropolitana, extraurbano, assistenti alla clientela: dalle ore 18.00 alle ore 22.00
  • Servizio Ferroviario (sfm1 – Canavesana e sfmA – Torino–aeroporto–Ceres): dalle ore 18.00 a fine turno
  • Centri di Servizi al Cliente dalle ore 15.18 alle ore 19.18

Gtt assicura che sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro l’orario di inizio dello sciopero. Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sui diversi servizi gestiti da GTT, con conseguenti possibili disagi per la clientela.

Il Gruppo FS Italiane annuncia uno sciopero del personale proclamato  dalle Organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fast Confsal, in adesione allo sciopero nazionale dei trasporti. 8 saranno le ore di agitazione in questo caso, dalle 9.00 alle 17.00 di mercoledì 24 luglio 2019.

Come comunica Trenitalia, nelle giornate di sciopero saranno assicurati servizi minimi di trasporto, predisposti a seguito di accordi con le Organizzazioni sindacali, ritenuti idonei dalla Commissione di Garanzia per l'attuazione della Legge 146/1990. Tuttavia, in corso di sciopero si potrebbero verificare variazioni non preventivabili (es.: modifica di itinerario per i treni a lunga percorrenza), Trenitalia invita dunque a prestare la massima attenzione ai comunicati diffusi nelle stazioni e dagli organi d'informazione.

I treni che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arrivano comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un'ora dall'inizio dell'agitazione sindacale; trascorso tale periodo, i treni possono fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale.

Questi i treni nazionali garantiti in caso di sciopero: frecciarossa, frecciabianca, frecciargento e intercity alcuni dei quali in partenza da Torino Porta Nuova per diverse destinazioni italiane.

Per quanto riguarda il trasporto regionale in Piemonte, come sempre sono stati istituiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali).  A questo link la tabella con i servizi minimi riferiti al trasporto ferroviario regionale per la regione Piemonte. Trenord comunicherà invce le informazioni relative agli scioperi e l’elenco completo dei propri treni garantiti tramite appositi avvisi al pubblico nelle stazioni e sul portale internet.

Potrebbe interessarti anche: , Meteo a Torino e in Piemonte: allerta gialla per temporali anche forti , Torino Kiev: da Caselle il nuovo volo diretto per l'Ucraina a dicembre 2019 , Il Regina Margherita di Torino su Netflix: la puntata dedicata all'ospedale torinese , Dormire in aeroporto? A Torino Caselle si può, ecco come , Atp Finals 2021: Torino si prepara al grande tennis internazionale

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.