Cultura Torino Giovedì 7 febbraio 2019

I luoghi del cuore FAI 2018 a Torino e in Piemonte

Torino - Sono stati presentati il 6 febbraio 2019 i risultati finali della nona edizione de I luoghi del cuore, il censimento promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che ha l'obiettivo di selezionare i luoghi italiani più amati e meritevoli di essere valorizzati, recuperati e restituiti alla collettività.

I luoghi di tutta Italia sono stati votati dai 2.227.847 cittadini che hanno partecipato al censimento. Numerosi anche i luoghi del Piemonte e di Torino nella classifica nazionali, tra cui la Scuola Allievi agenti Polizia di stato di Alessandria, all’undicesimo posto e l’ex chiesa del Gesù di Asti, che si è collocata al sedicesimo. A poca distanza, posizione 18, risulta invece il Sacro Monte di Crea, a Serralunga di Crea, Alessandria. Speciale invece la presenza del Lago d’Orta e del suo ecosistema, nella classifica riservata all’acqua. A promuovere la candidatura del suggestivo bacinoprealpino di origine glaciale suddiviso tra la provincia di Novara e quella di Verbania-Cusio-Ossola, l’associazione Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone, che si è posta l’obiettivo di coinvolgere le due Province per una gestione coordinata degli aspetti ambientali, della riqualificazione e della sostenibilità.

«Per Intesa Sanpaolo essere una banca tra le più solide e profittevoli in Europa, come confermato anche nei risultati presentati, significa impegnarsi per la cultura, l’ambiente, i giovani, le persone in difficoltà – ha dichiarato Stefano Lucchini, Chief Institutional Affairs and External Communication Officer Intesa Sanpaolo - un impegno indicato nel Piano di Impresa 2018-2021 e che guida l’operare quotidiano del Gruppo. Progetti come I Luoghi del Cuore del FAI, che ci vedono sostenitori e parte attiva dal 2004, confermano il nostro ruolo preminente anche nell’ambito della riscoperta e salvaguardia del patrimonio artistico e ambientale del nostro Paese che non ha eguali al mondo».

«Sosteniamo il Fai e lo amiamo dal 2004 perché esalta la nostra presenza in Italia – ha affermato il Presidente di Intesa Sanpaolo, Gian Maria Gros-Pietro – più di due milioni di Italiani hanno votato per il luogo a cui sono affezionati. Ci fa molto piacere, così, riuscire a sostenere la valorizzazione e la conservazione di quei beni che sono un immenso patrimonio dell’Italia ai quali vogliamo e di solito riusciamo a contribuire attraverso un sostegno non soltanto economico ma anche di energie intellettuali e umane per arrivare a restituire al godimento delle persone un patrimonio che fa parte della loro storia».

Questi tutti i beni e i luoghi del cuore segnalati per le province del Piemonte. Spicca per quantità Alessandria, con il Parco di Villa Gabrieli, Ovada (AL; la chiesa di Sant’Andrea, Novi Ligure (AL); la Parrocchia santa Maria della Corte, Castellazzo Bormida (AL); la Riserva naturale del Torrente Orba, Bosco Marengo (AL); la Chiesa Madonna delle Grazie, Rosignano Monferrato (AL). A seguire Asti, con la Chiesa romanica S.S. Sebastiano e Fabiano, Montiglio Monferrato (AT); la Chiesa dei Santi Nazario e Celso, Montechiaro d’Asti (AT) e la Chiesa romanica di San Lorenzo, Montiglio Monferrato (AT). Non è da meno Cuneo, dove sonos tati votati l’Istituto “Mons. Andrea Fiore” - aule storiche, Cuneo (CN); il Colle Fauniera, Castelmagno (CN); il Santuario di Santa Lucia, Villanova Mondovì (CN) e il Pilone Madonna della Misericordia, Bellino (CN). Due luoghi nel biellese, con Casa Masserano, di Biella e il Santuario del Cavallero, Coggiola (BI). Anche nel Verbano-Cusio-Ossola molti i luoghi da tutelare: il Santuario Madonna del Boden, Ornavasso (VCO); la Chiesa di San Maurizio, Gravellona Toce (VCO); l’Alpe Devero, Baceno (VCO); Borgo di Craveggia, Craveggia (VCO) e l’Oratorio Madonna Addolorata, Crevoladossola (VCO).

Per quanto riguarda Torino e la Città Metropolitana, nella classifica FAI compaiono il Santuario della visitazione di S. Elisabetta, Colleretto Castelnuovo (TO); la Chiesa di nostra signora del Suffragio e di Santa Zita, a Torino; il Santuario di Sant’Ignazio, Pessinetto (TO) e la Chiesa di Castiglione Torinese, Castiglione Torinese (TO).

Potrebbe interessarti anche: , Estate 2019 a Torino con Cascina Marchesa: da Alberto Angela a Renzo Arbore , Collezione Cerruti: il nuovo polo museale del Castello di Rivoli Museo d'Arte contemporanea , Musei aperti a Torino a Pasqua e Pasquetta 2019 , Il Polo del '900 di Torino tra memoria e innovazione. L'intervista al direttore Alessandro Bollo , I 50 anni dallo sbarco sulla luna al Planetario Infini.To di Torino: eventi e programma

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.