Attualità Torino Venerdì 11 gennaio 2019

Fish and Chips 2019: a Torino torna il Festival di cinema erotico

Torino - È pronto a tornare per la quarta edizione, da giovedì 17 a domenica 20 gennaio il Fish&Chips Festival, Festival Internazionale di cinema erotico e del sessuale a Torino. Tanti i temi, le proposte sul grande schermo, ma anche i workshop e gli incontri, nonché gli eventi collaterali per un festival che avrà diverse location in città. Naturalmente ci sarà il Cinema Massimo, ma tornerà anche il Blah Blah di via Po, con l’aggiunta di Spacenomore in via Bogino, del Bunker di via Paganini e del Parco Arte Vivente.

Fish&Chips è un festival unico nel suo genere in Italia: per quattro giorni farà di Torino un luogo di scoperta e confronto delle innumerevoli tematiche legate alla sessualità, grazie a 70 film tra sezioni competitive e proiezioni speciali, oltre a mostre, laboratori e incontri che vogliono raccontare il sesso e l’erotismo in modo libero, originale, etico e anche divertente.

«Semplice, ma allo stesso tempo ambizioso – così ha definito Fish&Chips Chiara Pellegrini, direttrice artistica del festival– Un’edizione che si arricchisce di nuovi temi e collaborazioni, per un festival che, come l’acqua che scorre, è difficile da costringere tra gli argini, e che vuole sgorgare gaudente e travolgere con un’ondata di piacere, ma anche di riflessione. Fish&Chips Film Festival torna convinto della necessità, oggi più che mai, di dare voce a chi si occupa di erotismo e sessualità, sia attraverso il cinema che con altri mezzi, artistici e non».

La volontà è, come dall’origine della manifestazione, quella di raccontare attraverso il cinema e diverse declinazioni laboratoriali un tema che emerge poco e male. «Con proiezioni, dibattiti, incontri, laboratori, feste raccontiamo, descriviamo e viviamo l'erotismo, la pornografia e la sessualità in un periodo storico in cui si assiste al preoccupante ritorno di antichi oscurantismi e all'appiattimento dell'offerta culturale - afferma Marco Petrilli, vicedirettore - Quattro anni per condividere un messaggio di libertà, coraggio e indipendenza che, anche nel 2019, dalle sale del Cinema Massimo si diffonderà per tutti i luoghi del festival».

Invariata la struttura rispetto alle precedenti edizioni, anche se i temi del 2019 saranno nuovi. 14 i lungometraggi presentati nella doppia programmazione, fiction e documentario, 36 i corti, divisi anche in questo caso in doppia sezione, soft e hard. Ci saranno anche dei corti “extra” festival, visto l’alto numero di lavori arrivati a Fish&Chips, lavori tra i quali 16 brevi animazioni saranno proiettate in testa ai lungometraggi. Non mancheranno i focus tematici, gli omaggi e gli eventi, una quindicina in totale.

«Sosteniamo il Festival perché rivolto a un pubblico giovane al quale il Museo vuole fare attenzione – è il commento del Museo del Cinema, tra i partner di Fish&Chips – il nostro obiettivo è riconquistare e ripopolare le sale, nonostante la multicanalità predominante, riteniamo infatti che la visione in sala resti la via privilegiata. Questo è un festival originale che esplora una produzione non rappresentata e che non arriva nelle sale. Una finestra su un panorama multiforme e variegato che viene raccontato con autoironia e leggerezza ed è stato già premiato dal pubblico». Tra le altre collaborazioni di Fih&Chips alcune realtà del panorama torinese legate al cinema e alle sue contaminazioni, come Seeyousound, in partenza a breve.

L’apertura sarà affidata a Touch me not, di Adina Pintilie, vincitore dell’Orso d’Oro per il Miglior Film e del Premio per la Migliore Opera Prima alla scorsa Berlinale, che incarna perfettamente lo spirito del festival, di indagare esperienze e sensazioni legate alla sfera emotiva e sessuale. 50 i film in concorso, tra cui 42 anteprime nazionali selezionate per la capacità di offrire una visione artistica e innovativa della sessualità. Per la sezione lungometraggi saranno il regista Davide Ferrario, il critico cinematografico Sandro Avanzo e la videoartista Titta Cosetta Raccagni ad assegnare il Premio al Miglior Lungo Fiction, mentre grazie nuova partnership con Sky/Cielo, uno dei documentari lunghi riceverà il Premio alla distribuzione CIELO – THE BODY OF SEX, la firma di un contratto triennale con il canale free-to-air Cielo per lo slot di programmazione The Body of Sex.

I film saranno premiati domenica 20 gennaio alle ore 21.00 durante la serata di chiusura, seguita dal tradizionale spazio dedicato alle produzioni più innovative ed etiche che quest’anno propone una serie di video di sex school, progetto nato da registi, produttori, performer ed educatori della scena erotica berlinese alternativa per trasmettere tecniche e pratiche basilari del rapportarsi con il proprio corpo e quello altrui. Ospite in sala la regista Poppy Sanchez.

Non mancheranno le proiezioni-omaggio per celebrare figure simbolo della cinematografia underground e a luci rosse: Joe D’Amato, maestro del b-movie italiano anni ‘60-‘70; Lydia Lunch, musa di Richard Kern, attrice, musicista e regina del Cinema della Trasgressione anni ’80.

Tra le novità, il tema dell’eco-sessualità, presente nel focus dedicato con il documentario Water Makes Us Wet - An Ecosexual Adventure di Annie Sprinkle e Beth Stephens, preceduto dal corto Pteridophilia I di Zheng Bo. All’artista cinese, attento indagatore del rapporto tra natura, società e politica, è dedicata la mostra Weed Party III al PAV di Torino, che il pubblico di Fish&Chips potrà vedere con una visita speciale. Il tema è celebrato anche dal manifesto del festival realizzato dalla nota illustratrice Elisa Talentino.

A completamento del programma di sala, Fish&Chips propone diverse occasioni per conoscere e sperimentarsi con l’erotismo. Durante i giorni del festival sarà possibile, inoltre, visitare, nella galleria Spacenomore, la mostra Ginger&Glamour, una selezione di manifesti di film hard anni Settanta e Ottanta, documenti di cronaca e di analisi sociologica di un'epoca tanto moderna quanto naïve. Imperdibile appuntamento infine il wet party, la festa di Fish&Chips di sabato 19 gennaio a mezzanotte, al Bunker.

Il programma dettagliato, sul sito di Fish&Chips Film Festival.

Potrebbe interessarti anche: , Sciopero per il clima a Torino: migliaia di partecipanti con Luca Mercalli. Foto e intervista , Il clima non può aspettare: Arpa Piemonte e SNPA per il Global Strike for Future , Torino Incontra il Mondo: eventi, biglietti, info e orari , L'Università di Torino sostiene lo sciopero globale per il clima Fridays For Future , Plastic Free Challenge: Torino elimina la plastica monouso dalle sedi comunali

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.

Oggi al cinema a Torino

Canova Di Francesco Invernizzi Documentario 2018 Ci sono dei luoghi comuni, dei "must", che vengono utilizzati per sintetizzare dei concetti, dei gusti, o delle narrazioni. In un certo ambito culturale, non per forza ricercatissimo o raffinato, per indicare qualcosa di classico, di bianco, di quieto... Guarda la scheda del film