Elfo Puccini, si torna a volare a teatro: il cartellone della stagione 2021/2022 - Milano

Elfo Puccini, si torna a volare a teatro: il cartellone della stagione 2021/2022

Teatro Milano Elfo Puccini Mercoledì 15 settembre 2021

Robert e Patti
© elfo.org

Milano - Tornano gli spettacoli sul palco dello storico Teatro Elfo Puccini di Milano. La stagione 2021/2022 si intitola Riprendiamo a volare, un invito speciale rivolto a tutti coloro che in questi lunghi mesi hanno sentito la mancanza delle sedie rosse e delle luci soffuse. Il nuovo cartellone è composto da numerose produzioni che purtroppo a causa del Covid-19 hanno dovuto rimandare il debutto, ma anche tanti spettacoli realizzati da produzioni ospiti. In totale, 55 spettacoli.

L'Elfo Puccini, infatti, non si è mai fermato durante il lookdown, e i due direttori artistici Ferdinando Bruni ed Elio Capitani, insieme a Fiorenzo Grassi e a tutto lo staff hanno lavorato duramente con la partecipazione e l’impegno di tantissime persone affinché il pubblico potesse tornare ad emozionarsi e ad applaudire.

Ad aprire la stagione 2021/2022 è lo spettacolo di Elio De Capitani e Francesco Frongia, Diplomazia di Cyril Gely dal 14 ottobre al 14 novembre 2021. La pièce, ambientata durante l’occupazione nazista con i protagonisti Elio De Capitani nelle vesti del generale Dietrich von Cholitz e Francesco Frongia in quelle del console svedese Raoul Nordling, è un duello in cui si parlerà di libertà, destino e responsabilità.

Dal 19 ottobre al 14 novembre 2021 va poi in scena Robert e Patti di Emanuele Aldrovandi, uno spettacolo di Francesco Frongia che è un viaggio tra coincidenze e sentimenti in cui la storia di una cantante che mai ha conosciuto il vero successo, come la sua omonima Patti Smith, deve scontrarsi con la perdita del suo grande amore. A seguire, dal 26 ottobre al 7 novembre 2021, Bob Rapsodhy di e con Carolina Cametti: un monologo che è la rappresentazione, la fotografia dell’anima del mondo e dei suoi abitanti. I social che hanno sempre di più modificato non solo il nostro agire, ma anche il nostro pensare. Qual è l’eredità che lasceremo? Carolina Cametti racconta il presente pensando al futuro.

Cercivento, in scena dal 15 al 28 novembre 2021, è il progetto toccante e potente di Riccardo Maranzana e Massimo Somaglino (di cui è anche la regia) tratto da Prima che sia giorno di Carlo Tolazzi: una rappresentazione audace, forte nata per omaggiare gli Alpini del Battaglione Monte Arvenis fucilati a Cercivento. Il cartellone prosegue dal 16 al 21 novembre con Fronte del porto di Budd Schulberg, con la traduzione e l’adattamento di Enrico Ianniello: lo spettacolo è una riscrittura di una storia cinematografica firmata Alessandro Gassmann, sul palco Daniele Russo.

Dal 16 al 21 novembre 2021 viene raccontata una favola nera ambientata fra Milano, Palermo e New York. L’opera Farfalle, con testo e regia di Emanuele Aldrovandi, vede protagoniste due sorelle tra di loro emotivamente distanti, così diverse da arrivare a scontrarsi violentemente. Dal 23 al 28 novembre 2021 si prosegue con un grande classico: Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austan, con la regia di Arturo Cirillo. Nelle stesse date va in scena anche Tiresias, un progetto firmato Bluemotion con la regia Giorgina Pi che porta in scena il testo di Kae Tempest, performer londinese che nel 2021 ha vinto il Leone d’argento alla Biennale Teatro. Tiresias è il veggente che farà da tramite tra il mondo sensibile e il mondo divino.

Il cartellone dell'Elfo Puccini continua dal 30 novembre al 5 dicembre 2021 con Grate di Gianni Biondillo, con Chiara Stoppa e la regia di Francesco Frongia: Maria Chiara, suora di clausura, racconta la sua vocazione e la storia di chi chiusa dentro ad un convento impara a scoprire il mondo. Dall’1 al 19 dicembre 2021 va in scena Nel tempo che ci resta: elegia per Giovanni Falcone e Paolo Borsellino con testo e regia di César Brie, uno spettacolo che vuole essere un atto d’amore e di rispetto per chi ha sacrificato la propria vita in nome della giustizia e della verità.

Settanta volte sette non è uno scioglilingua, ma il titolo dello spettacolo in scena dal 7 al 12 dicembre 2021. La drammaturgia originale di Controcanto Collettivo, ideato e guidato dalla regia di Clara Sancricca, racconta una storia di rimorso, rabbia, frustrazione e di due famiglie unite da un destino comune. A seguire Memorie del sottosuolo, tratto da Fëdor Dostoevskij, in scena dal 14 al 19 dicembre 2021 con la regia e l’adattamento drammaturgico di Marco Isidori.

Dal 30 novembre al 31 dicembre 2021 l'Elfo Puccini ospita per un mese Miracoli metropolitani, con la regia di Gabriele di LucaMassimiliano Setti e Alessandro Tedeschi. Un’opera in cui vengono affrontatati temi importanti come quello del cibo e del rapporto che si ha con esso nel corso della vita, la questione ambientale, e la solitudine. Lo spettacolo va in scena anche la notte di San Silvestro con una speciale replica di Capodanno.

Il nuovo anno dell'Elfo Puccini si apre con Moby Dick alla prova di Orson Welles, in scena dall’11 gennaio al 6 febbraio 2022. Lo spettacolo di Elio De Capitani, interpretato tra gli altri da Cristina CrippaAngelo Di Genio, presenta al pubblico milanese un testo finora sconosciuto al palcoscenico del teatro. Dall’11 al 16 gennaio 2022 segue Una bellissima domenica a Creve Coeur di Tennessee Williams con la regia di Tommaso Capodanno e la supervisione di Arturo Cirillo: in coproduzione con l’Accademia d’arte drammatica Silvio D’Amico, lo spettacolo porta in scena la storia di 4 zitelle nell’America degli anni ’30.

Il dittico Madre, composto da due monologhi, è lo spettacolo di e con Ermanna Montanari, Stefano Ricci e Daniele Roccato in scena dal 18 al 23 gennaio 2022. Una madre cade in un pozzo: lo ha fatto perché era distratta o per scelta? Dal 19 gennaio al 6 febbraio 2022 segue l’opera Quentin Crisp: la speranza è nuda di Mark Farrelly, un urlo di rivendicazione e di rivalsa: nell'interpretazione di Luca Toracca, la vita dell’icona gay anglosassone fa vivere al pubblico un momento di profonda riflessione sul tema della diversità e della violenza.

La stagione dell'Elfo Puccini prosegue con un dittico sui dittatori firmato Elvira Frosini e Daniele Timpano che parla di storia, di potere e consensi: Dux in scatola: autobiografia d’oltretomba di Mussolini Benito dal 25 al 27 gennaio 2022 e Gli sposi (Romanian tragedy) dal 28 al 30 gennaio 2022. E poi con Gentleman Anne di Magdalena Barile e la regia di Elena Russo Arman dal 4 al 20 febbraio 2022: sul palco Maria Caggianelli Villani e Elena Russo Arman fanno rivivere la toccante ed emozionante storia di una donna straordinaria, Anna Lister, lesbica e proprietaria terriera vissuta in un’epoca lontana e in un mondo fatto da uomini riscrive i confini dell’amore e lo fa inventandosi un alfabeto grazie al quale dà voce alla sua strabiliante e avvincente esistenza.

Dall’8 al 13 febbraio 2022 un altro grande classico del teatro antico: Baccanti di Euripide con la regia di Laura Sicignano e l'interpretazione di Vincenzo Pirrotta. Durante la stessa settimana la compagnia Phoebe Zeitgeist porta in scena Malagrazia diretto da Giuseppe Isgrò, uno spettacolo che racconta di quello strano spirito di sopravvivenza di cui l’uomo è dotato. I protagonisti della storia sono due fratelli che rinchiusi, s’interrogano e s’immaginano cosa ci sia fuori dalla caverna e lo fanno lottando, immaginando e agendo.

Dal 15 al 20 febbraio 2022 è la volta di Fausto Paravidino, che porta in scena Peachum, un’opera da tre soldi con Rocco Papaleo: una pièce dedicata all’antieroe Peachum, il re dei mendicanti dell’opera di Brecht. Life di Emiliano Brioschi, anche esso dal 15 al 20 febbraio 2022, ripercorre invece la tragicità di due eventi finiti in tutte le cronache nere di 40 anni fa: l’omicidio di Roberto Peci e la prigionia e morte della terrorista Ulrikke Meinhof, trovata suicida nella propria cella tedesca.

A seguire dal 22 al 27 febbraio 2022, Le ferite del vento di Juan Carlos Rubio, autore spagnolo che nel 2017 trasportò la pièce sui grandi schermi cinematografici: un flusso di parole e di emozioni tutto da scoprire. Segue Guardie al Taj di Rajiv Joseph dal primo al 20 marzo 2022, con la regia di Elio De Capitani: uno spettacolo ambientato in India nel 1648, un racconto che parla di amicizia, complicità e responsabilità.

Dal primo al 6 marzo 2022 in cartellone c'è anche La signorina Giulia di August Strindberg con la regia e l’adattamento di Leonardo Lidi, mentre dall'8 al 13 marzo 2022 Rosario Lisma presenta il dramma familiare travestito da commedia Pescheria Giacalone e figli. Segue dal 15 marzo al 14 aprile 2022 dall’opera di Sofocle, Edipo re: una favola nera, con traduzione adattamento e di Ferdinando Bruni e Francesco Forgia.

Dopo grandi successi come Fame mia, torna a teatro un altro testo spettacolare di Amèlie Nothomb, Libri da ardere: con la regia di Cristina Crippa, la pièce va in scena dal 22 marzo al 10 aprile 2022. Dal 22 al 27 marzo 2022 l'appuntamento è anche con La fabbrica degli stronzi, drammaturgia di Maniaci d’Amore con la regia di Kronoteatro e Maniaci d’Amore: le due compagnie portano all'Elfo Puccini un mondo fatto di vittime isteriche dove ognuna cercherà di scaricare sull’altra la colpa dei propri misfatti. Dal 29 marzo al 3 aprile 2022 va in scena lo spettacolo Giusto di e con Rosario Lisma, e con l’aiuto regia di Alessia Donadio, un monologo scritto durante la pandemia nel 2020.

Tra i progetti ospitati dall’Elfo Puccini, anche quelli della compagnia Eco di Fondo, in residenza artistica dal 2019, che presenta una proposta di spettacoli per i più giovani e per le loro famiglie. Dal 5 al 10 aprile 2022 vanno in scena gli spettacoli Le rotaie della memoria e Narciso di Giacomo Ferraù e Giulia Viana. Dal 19 aprile all’8 maggio 2022 la pièce tratta dal romanzo di Mark Haddon, Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte, di Simon Stephens: spettacolo cult che torna a far commuovere il pubblico grazie alla sensibilità del protagonista, un ragazzo di 15 anni affetto da disturbo dello spettro autistico, che con meticolosa attenzione ai dettagli si mette a d’investigare sulla morte del cane della vicina.

Bruno e Ad esempio questo cielo portano la firma Dimitri e Canessa. Bruno, in scena dal 19 al 21 aprile 2022, è lo spettacolo che trae ispirazione dalla vita del superbo scrittore e pittore polacco Bruno Schulz; Ad esempio questo cielo, a seguire dal 22 al 24 aprile 2022, è una riflessione sul tempo e la morte che passa ispirata a Raymond Chandler e attraverso la domanda Immagina che ti resti soltanto un minuto da vivere. Che fai?.

Dal 26 aprile al primo maggio 2022 l'Elfo Puccini ospita Illogical Show. Il meglio del peggio, secondo spettacolo comico dei Trejolie, , con la supervisione artistica di Paola Galassi. E dal 3 all’8 maggio 2022 Le otto montagne, tratto dall'omonimo romanzo di Paolo Cognetti, con la drammaturgia di Francesca Sangalli e la regia di Marta Maria Marangoni: a calcare il palco Andrea Lietti, Giuliano Comin e la performer Alice Bossi.

Il mese di maggio 2022 prosegue con Ferdinando di Annibale Ruccello e la regia di Nadia Baldi e con Sono solo nella stanza accanto con la regia di Giacomo Ferraù e la drammaturgia di Tobia Rossi, che affronta il delicato tema del suicidio attraverso la storia di due amiche che, insospettite dall’assenza di un loro compagno di classe, iniziano a pensare che sia proprio lui il ragazzo suicida di cui parlano tutti i media. Entrambi gli spettacoli vanno in scena dal 10 al 15.

Con la regia di Ferdinando Bruni, dall’11 maggio al 2 giugno 2022 va in scena Tre donne alte di Edward Albee: un vero e proprio capolavoro teatrale, un testo intelligente, tagliente e profondo come gli abissi interiori delle tre donne protagoniste che in verità sono la stessa persona in momenti diversi della vita. Sul palco, a dare voce e corpo a queste donne, ci sono Ida Marinelli, Elena Ghiaurov e Denise Brambillasca.

Dal 17 al 22 maggio 2022 il cartellone dell'Elfo Puccini presenta un progetto in 3 studi per celebrare i 70 anni della nascita del mago gender di e con Irene Serini: l'omaggio al poliedrico filosofo, attivista, poeta e attore morto suicida a soli 30 anni nel 1983 si intitola Abracadabra: incantesimi di Mario Mieli ed è tripartito nelle serate Quando inizia lo spettacolo, Il Regno della Libertà e L’educazione del bambino e della bambina.

Doppio appuntamento con le opere firmate Rezza e Mastrella: dal 17 al 22 maggio 2022 il primo titolo è ispirato a una tabellina, 7-14-21-28; il secondo, dal 24 al 29 maggio 2022, è la pièce Anelante. Ancora una trilogia dal 6 al 24 giugno 2022, quella firmata Francesco Petruzzelli che comprende Quel che accadde A Jack, Jack, Jack e Jack (la storia di 4 figli che portando il nome del padre dovranno trovare la maniera di distinguersi), Vox Family (pièce che parla di abbandoni e voglia di rivalsa) e Sarò greve (favole e fiabe famose riviste tra stand-up comedy e teatro canzone).

La stagione teatrale 2021/2022 dell'Elfo Puccini si chiude regalando al pubblico, nella settimana dal 21 al 26 giugno 2022, lo spettacolo Alda. Diario di una diversa, drammaturgia e regia di Giorgio Gallione, incentrata sull’esistenza di una delle poetesse più rappresentative del panorama italiano, Alda Merini, portata in scena da Milvia Marigliano.

I biglietti per gli spettacoli del Teatro Elfo Puccini di Milano sono acquistabili comodamente on line via Happyticket. Per ulteriori informazioni contattare la biglietteria telefonando al numero 02 00660606 oppure via email.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.