Milano Music Week 2019: il programma di eventi e concerti da non perdere

Concerti Milano Giovedì 14 novembre 2019

Milano Music Week 2019: il programma di eventi e concerti da non perdere

Gianna Nannini
© Daniele Barraco

Milano - Terza edizione per la Milano Music Week, la settimana interamente dedicata al mondo musicale in programma da lunedì 18 a domenica 24 novembre 2019, che quest’anno vede ancora più forte la vocazione di Milano quale music city aperta e cosmopolita.

Dalla Finlandia al Giappone, dal Brasile al Senegal, dalla Bielorussia al Ghana, passando tra gli altri per Spagna, Slovenia, Romania, Regno Unito, Cina, Canada e Stati Uniti, saranno infatti oltre 250 gli artisti provenienti da 33 diversi paesi e 5 continenti, insieme ai maggiori protagonisti dell’industria musicale, tra 90 location e circa 300 eventi in città, a comporre un palinsesto ricco di novità e appuntamenti con 117 live, 41 dj-set, 125 incontri e workshop di formazione, 2 importanti premi e 6 mostre.

Tanti i grandi nomi italiani, noti in tutto il mondo, che hanno scelto di partecipare all’iniziativa per presentare al pubblico i nuovi progetti o per esibirsi dal vivo: da J-Ax a Tiziano Ferro, da Piero Pelù a Niccolò Fabi, da Francesco Guccini e Mauro Pagani ad Arisa, da Levante a Gianna Nannini, da Ivano Fossati ad Antonella Ruggiero, per citarne alcuni. Una proposta sempre più ampia e diversificata, che va dalle voci storiche e autori capisaldi della musica del nostro Paese fino a giovanissime promesse come i Minis, la rock band torinese under 16. Nomi importanti e di richiamo anche fra gli artisti internazionali: Kazu, Charli XCX, Greta Van Fleet, Godspeed You! Black Emperor, Luka Šulić, Of Monsters and Men e Yola.

«Una settimana di eventi, concerti, incontri, mostre, workshop, momenti di formazione e di discussione in una delle capitali della musica nel mondo», afferma il curatore della Milano Music Week Luca de Gennaro, «perché, come recita l’edizione di quest’anno, la musica abita qui, Music lives here».

Ma quali sono gli eventi da non perdere tra gli oltre 300 in programma? Vediamo il programma degli appuntamenti maggiormente di spicco della Milano Music Week 2019.

Il giorno di apertura della settimana della musica, lunedì 18 novembre 2019, prende avvio al Chiostro Nina Vinchi del Piccolo Teatro con Milano Sanremo: una conversazione speciale con Amadeus: in matinée il direttore artistico del Festival di Sanremo 2020 racconta alcune novità della prossima edizione della più importante manifestazione dedicata alla canzone italiana. A celebrare l’inizio della Milano Music Week 2019 è a seguire in via Dante, l’inaugurazione di Music Lives Here: la musica dal vivo a Milano nelle immagini di Francesco Prandoni e Sergione Infuso, una mostra fotografica che, attraverso 24 scatti di due importanti fotografi del settore, trasmette le emozioni dei grandi concerti nei luoghi più iconici della città, dedicati alla musica.

La sera di lunedì 18 al Teatro dal Verme torna, per il terzo anno consecutivo, l’appuntamento con Vh1 Storytellers, il format che permette agli artisti di mettersi a nudo e raccontarsi in musica e parole: l’ospite di questa edizione di Storytellers è J-Ax, pronto a raccontare la genesi delle sue canzoni e a esibirsi in un’inedita versione nello spettacolo che diventerà uno show televisivo.

Grazie al consolidato appuntamento Milano Music Week Incontra, per tutta la settimana il pubblico ha l’opportunità di scoprire, attraverso speciali incontri, la musica e gli aneddoti più curiosi della carriera e della vita di artisti come Tiziano Ferro (sabato 23 all'Apple Store Piazza Liberty) che, dopo tre anni, torna sulle scene con ilnuovo album di inediti Accetto Miracoli; come Piero Pelù (lunedì 18 al Rob de Matt prima del concerto di martedì 19 all'Alcatraz), in pausa dai suoi Litfiba, che porta a Milano il suo Benvenuto al mondo tour; come Niccolò Fabi (martedì 19 al Mudec), che racconta il nuovo disco Tradizione e tradimento; o ancora come Francesco Guccini e Mauro Pagani (lunedì 18 alla Fondazione Feltrinelli), che presentano per la prima volta al pubblico il progetto discografico Note di viaggio, e Ivano Fossati (lunedì 18 al Conservatorio di Milano), che presenta in anteprima il nuovo disco di inediti Mina Fossati.

Ospite della Milano Music Week 2019 anche Gianna Nannini (sabato 23 alla Terrazza Martini), che presenta al pubblico il nuovo album La differenza. E poi ci sono i concerti di Daniele Silvestri (venerdì 22 al Mediolanum Forum) per festeggiare i 30 anni di carriera e Levante (sabato 23 al Mediolanum Forum), in tour con il suo ultimo disco Magmamemoria.

Dopo questa carrellata di big italiani, veniamo agli artisti internazionali in concerto a Milano durante la Music Week: si va dalla voce dei Blonde Redhead Kazu, che presenta dal vivo il suo album da solista Adult Baby. (martedì 19 alla Santeria Toscana 31) alla cantautrice britannica Charli XCX (lunedì 18 al Fabrique), dal violoncellista dei 2Cellos Luka Šulić (lunedì 18 al Teatro dal Verme) ai Led Zeppelin del nuovo millennio Greta Van Fleet (domenica 24 all'Alcatraz), dagli islandesi Of Monsters and Men martedì 19 al Fabrique) agli onirici canadesi Godspeed You! Black Emperor (lunedì 18 ai Magazzini Generali).

Non mancano gli appuntamenti speciali come Tutto l’amore che conta davvero, la giornata dedicata a Mango per celebrare il suo talento unico e sfaccettato e avvicinare un pubblico sempre più ampio al suo mondo musicale e letterario (martedì 19 novembre alla Triennale con Giorgia, Eugenio Finardi, Saturnino, Kataklò Athletic Dance Theatre, I Tarantolati di Tricarico, Alberto Salerno, Mara Maionchi, Marta Cagnola e altri amici). Oppure come l'anteprima di R-Nascimento, il nuovo progetto solista di Boosta dei Subsonica che fonde musica classica ed elettronica (mercoledì 20 al Castello Sforzesco). 

Martedì 19 novembre la musica dal vivo arriva anche in luoghi insoliti, come musei e aeroporti: Arisa si esibisce tra le opere della mostra di Cesare Viel al Pac di Milano, mentre Antonella Ruggiero canta nientemeno che nell'area partenze dell'Aeroporto di Malpensa (Varese). Musica e parole per riflettere sul rapporto tra detenuti e figli è invece il tema affrontato lo stesso giorno durante un evento speciale al Teatro del Carcere di Opera con ospiti come Alessandro Haber e Moni Ovadia e durante il quale viene presentato 9 minuti 9, il nuovo concept album del musicista e cantautore Domenico Fiumanò

Mercoledì 20 il Party Yo! MtvRaps presso il Teatro Principe di Milano ha come protagonisti importanti artisti della scena rap italiana come Capo PlazaChadia RodriguezEmis KillaEnsiIl TreLazzaRandomRoshelleBig Fish e Mace.

Tanti anche i momenti di formazione e apprendimento con esperti del settore. Alla sua quinta edizione, Linecheck Music Meeting & Festival, main content partner della Milano Music Week, si conferma punto di riferimento per i professionisti dell’industria musicale, con sei giorni di incontri e concerti per esplorare i futuri possibili della musica: l'appuntamento è da martedì 19 a domenica 24 novembre, con quartier generale a Base Milano ma con concerti anche in sei locali in zona Navigli.

La Milano Music Week vive in tantissimi luoghi della città dove ogni giorno si produce cultura e intrattenimento: club, teatri, università, scuole professionali, studi di registrazione, case discografiche, locali, luoghi non convenzionali dove si suona e si parlaàdi musica. Quest’anno in particolare la settimana della musica ha una casa speciale nel centro di Milano per godere di una vista privilegiata sulla music city:  la Terrazza Martini, in cima al grattacielo di piazza Diaz, dove è possibile assistere a incontri, panel e dj-set.

Altri due importanti luoghi al centro della terza edizione della Milano Music Week sono la Casa degli Artisti, che si trasforma per l'occasione in Casa Doc per raccontare attraverso panel e showcase tutte le novità che Doc e KeepOn Live hanno messo a disposizione degli addetti ai lavori in Italia e all’estero; e la Palazzina Liberty, che diventa invece la casa dell'Associazione dei Fonografici Italiani, con diversi appuntamenti dedicati al mondo dei produttori discografici indipendenti.

Anche Base Milano, hub creativo di contaminazione culturale, è uno dei luoghi rappresentativi della Milano Music Week 2019 ospitando diversi incontri per indagare tematiche di forte attualità come il dibattito sul biglietto nominale per i concerti (a cura di Assomusica), i diritti del mercato musicale nell’era del web (a cura di Siae), come valorizzare la musica dal vivo attraverso le case history di Milano e Bologna a confronto (a cura del Comune di Milano, Comune di Bologna, Fipe e KeepOn), un workshop rivolto ai liceali incentrato sul valore della creatività e sui diritti dei suoi protagonisti (a cura di Nuovoimaie e Emca), un panel sui temi della remunerazione nella nuova Eu Digital Copyright Directive e della centralità della blockchain per l’industria musicale e un workshop dedicato alle dinamiche del marketing e della comunicazione social dell’industria discografica (entrambi a cura di Fimi). 

Due i premi alla loro prima edizione che arricchiscono la Milano Music Week 2019Mercoledì 20 novembre a Base Milano viene presentato per la prima volta il Premio del Libro Musicale, alla presenza del quinto Beatle Klaus Voormann: voluto e coordinato dal produttore Stefano Senardi e organizzato in collaborazione con Accapiu, il premio ha come testimone d’eccezione Voormann, storico collaboratore dei Beatles noto per aver realizzato il disegno di copertina dell’album Revolver. Sempre negli spazi dell'ex Ansaldo giovedì 21 viene assegnato Music Making Prize, nato per valorizzare le diverse figure professionali attive nel mondo della discografia e per aprire la riflessione sull’innovazione della filiera musicale.

E questo è solo un assaggio del programma della Milano Music Week 2019, promossa da  omune di Milano - Assessorato alla Cultura, Siae (Società Italiana degli Autori ed Editori), Fimi (Federazione Industria Musicale Italiana), Assomusica (Associazione di organizzatori e produttori italiani di spettacoli musicali dal vivo) e Nuovoimaie (Nuovo Istituto Mutualistico Artisti Interpreti Esecutori), con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo: per ulteriori informazioni e aggiornamenti, consultare il sito ufficiale della Milano Music Week.

Potrebbe interessarti anche: , Max Pezzali a San Siro nel 2020: data e costo dei biglietti , Da Patti Smith a Bryan Adams, dai Modà a Ramazzotti e Einaudi: i concerti di dicembre 2019 da non perdere a Milano , Foo Fighters a Milano nel 2020: i prezzi dei biglietti e la data del concerto agli Idays , Mamma ho perso l'aereo, il cineconcerto di Natale de laVerdi: date, orari e biglietti , Vasco Rossi agli Idays Milano 2020: data e prezzi biglietti

Mentelocale.it indica in modo indipendente alcuni link di prodotti e servizi che si possono acquistare online. In questo testo potrebbero comparire link a siti con cui mentelocale.it ha un’affiliazione, che consente all'azienda di ricavare una piccola percentuale dalle vendite, senza variazione dei prezzi per l'utente.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.