Capitale della Cultura 2024, il Tigullio è tra le 10 finaliste con sei Comuni: l'elenco - Genova

Capitale della Cultura 2024, il Tigullio è tra le 10 finaliste con sei Comuni: l'elenco

Attualità Genova Lunedì 31 gennaio 2022

Clicca per guardare la fotogallery
Sestri Levante
© Levante Drones

Genova - Il Tigullio è tra le dieci finaliste della procedura di selezione della Capitale Italiana della Cultura 2024. La comunicazione è arrivata a conclusione dell'esame delle 23 candidature effettuato dalla giuria costituita dalministero dei Beni culturali e presieduta da Silvia Calandrelli. Una grande soddisfazione per i 6 Comuni della Liguria promotori - Sestri Levante, Chiavari, Rapallo, Santa Margherita Ligure, Camogli e Recco -, per tutti gli (WWW) Comuni partecipanti al progettoe per la Regione Liguria che, con l’assessora Ilaria Cavo ha sempre fornito ampio sostegno al percorso. Ecco le città finaliste che si contendono il titolo di Capitale della Cultura per il 2024: Ascoli Piceno; Chioggia (Venezia); Grosseto; Mesagne (Brindisi); Pesaro; Sestri Levante con il Tigullio (Genova); Siracusa; Unione dei Comuni Paestum-Alto Cilento (Salerno); Viareggio (Lucca) e Vicenza.   

"Un primo, importantissimo traguardo che premia un percorso in cui abbiamo creduto fortemente e a cui abbiamo lavorato con grande intensità nei mesi scorsi - dice la sindaca di Sestri Levante, Valentina Ghio a nome dei Comuni promotori e di tutti i Comuni aderenti al progetto - Non posso nascondere una grande soddisfazione che nasce dal riconoscimento ottenuto e anche e soprattutto dalla capacità che abbiamo avuto di lavorare in maniera coordinata e complementare per tutto il territorio. Un ringraziamento, doveroso, va a tutto il team di progettisti che ci ha aiutato a realizzare questo progetto".

Il progetto con cui il territorio si è candidato si basa su una mappatura di tutte le peculiarità del territorio da cui scaturiscono, per gli abitanti e per i loro ospiti, molteplici percorsi di conoscenza e di esperienza della bellezza e della varietà del Tigullio. Un percorso inedito, solido e accogliente che ha incontrato l’apprezzamento della giuria e a cui viene data piena operatività fin da oggi. Si tratta di un’esperienza che per la prima volta unisce le amministrazioni, il mondo associativo e quello accademico nella realizzazione di progetti che mettono al centro la cultura del territorio nelle sue molteplici peculiarità ma che si pone anche l'obiettivo di promuovere sviluppo e crescita con un valore aggiunto per tutta la comunità. Alla decisa volontà di aggiudicarsi il titolo per il 2024 si accompagna la determinazione, da parte di tutte le amministrazioni, a far sì che questo progetto vada avanti, in maniera concreta, a prescindere dall’esito finale della candidatura.

"Arrivare in finale è una grande soddisfazione per tutti noi e per tutto il Tigullio che ci ha creduto - commenta Ilaria Cavo, assessore alla Cultura e allo Spettacolo di Regione Liguria - È la certificazione di un lavoro serrato e di squadra e contiene un significativo riconoscimento del valore culturale del territorio della nostra regione. Ma c’è di più. Proprio l’impostazione del nostro progetto rivela come dalla messa a sistema delle nostre realtà possano nascere opportunità turistiche, economiche e sociali di grandissimo valore. È questa la Liguria che, partendo dalla cultura e unendo le sue risorse e le sue volontà, offre a stessa e ai suoi visitatori nuove strade e nuovi percorsi di valorizzazione e di promozione del territorio. Il nostro impegno istituzionale, al di là di quello che sarà l’esito finale, è di essere parte attiva di questi fenomeni in modo da assecondare la creazione di questa nuova normalità della Liguria”.

L'ultima sfida prevede la presentazione dei dossier delle dieci città finaliste alla giuria in un'audizione pubblica, della durata di massimo un'ora. Gli incontri si tengono entro il 15 marzo 2022 presso il Collegio Romano, sede centrale del Ministero dei beni culturali, secondo il calendario e le modalità che verranno rese note a seguire. È la giuria a comunicare, entro il 29 marzo, al Ministro Franceschini la designazione della Capitale italiana della cultura peril2024, titolo che sarà attribuito da parte del Consiglio dei ministri. Per impostare tempestivamente e al meglio i prossimi passi è già stato concordato un incontro per mercoledì 2 febbraio, a Chiavari, nel quale amministrazioni e tecnici lavoreranno allapresentazione del dossierAtlante culturale del Tigullio.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.