Liguria e Genova in zona arancione. Toti firma l'ordinanza

Liguria e Genova in zona arancione. Toti firma l'ordinanza

Attualità Genova Mercoledì 11 novembre 2020

© Pixabay

Genova - A seguito di quanto previsto dall’ordinanza del ministro Speranza che indica la Regione Liguria come zona arancione, il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti ha firmato martedì 10 novembre 2020 un'ordinanza per uniformarsi a quanto previsto dall’art. 2 del dpcm di Conte del 3 novembre sulle misure di contenimento del Coronavirus e mantenere aperti gli esercizi di vicinato a Genova anche nelle ore notturne.

Si tratta di negozi di alimentari o strutture di medie e grandi dimensioni che possono restare aperti anche oltre le 21, in considerazione della chiusura, dall'11 novembre 2020, di ristoranti, bar e gelaterie e della limitazione degli spostamenti tra Comuni e regioni se non per comprovate esigenze di salute o lavoro.

In questo modo, Regione Liguria si uniforma ai dettami delle aree arancioni ed elimina la chiusura degli esercizi alimentari su Genova dove precedentemente era prevista alle 21 per evitare assembramenti serali. Per quanto riguarda bar e ristoranti, l’asporto è previsto fino alle 22, mentre per le consegne a domicilio non ci sono limitazioni. Permane, comunque, su tutta la Liguria il coprifuoco dalle 22 alle 5, e nel Comune di Genova il divieto di assembramento anticipato dalle ore 21.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.