A Boccadasse una targa in memoria di Luigi Tenco - Genova

A Boccadasse una targa in memoria di Luigi Tenco

Cultura Genova Giovedì 20 giugno 2019

Genova - Venerdì 21 giugno 2019, alle ore 10.30, nella Baia di Boccadasse (in prossimità dell’inizio di via Aurora) viene scoperta una nuova targa in ricordo di Luigi Tenco. Alla cerimonia di scopertura della targa, liberamente aperta al pubblico e cui partecipano anche i rappresentanti della famiglia Tenco (la cognata Graziella ed i nipoti Patrizia e Giuseppe), sono presenti anche l’amico di sempre del cantautore, il maestro Gian Franco Reverberi, alcuni membri del Club Tenco di Sanremo e diversi personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura.

Simbolici sia la data di inaugurazione che quella del luogo della targa: il 21 giugno, onomastico di Luigi e inizio dell’estate, coincide con la Giornata Internazionale della Festa della Musica. La scelta di Boccadasse è rafforzata dalla volontà di dedicare un ricordo a Tenco in un luogo di Genova dove furono frequenti gli incontri con i suoi amici, tra cui Fabrizio De André, e che fu, probabilmente, anche fonte d’ispirazione per alcune delle sue canzoni che rappresentano il mare.

Luigi Tenco, cantautore per antonomasia, ma anche attore, cine-operatore amatoriale e appassionato di cinema e fotografia, amava gli scorci che il mare di Genova offre, selvaggi e forti come le emozioni espresse dalla sua musica. Nato in Piemonte nel 1938 e morto tragicamente a Sanremo nel 1967, fu un attento osservatore e ilvero rivoluzionario della musica leggera italiana.

«Siamo orgogliosi di rendere omaggio a un grande artista, considerato dai critici musicali uno dei maggiori cantautori italiani di tutti i tempi; sicuramente le sue canzoni sono state la colonna sonora di momenti della vita di molti di noi - commenta l’assessore alle Politiche culturali del Comune di Genova Barbara Grosso - Sebbene fosse nato in Piemonte, Luigi Tenco era di fatto un nostro concittadino e, insieme a De Andrè, Paoli, Bindi, Lauzi e altri, è stato uno degli esponenti della scuola genovese che, a partire dagli anni ’60, ha rinnovato profondamente la musica leggera italiana».

«Luigi Tenco è un simbolo per Genova e per la canzone d’autore, che fin dai suoi esordi ha parlato all'anima profonda della nostra città - dichiara Ilaria Cavo, assessore alla Cultura di Regione Liguria - È giusto che sia ricordato in molti modi: quando si canta Genova, come è accaduto venerdì scorso, nel grande concerto alla Fiera del Mare, nel quartiere della Foce dove è cresciuto; così come con una targa come questa, affissa nella giornata nazionale della musica e nel luogo simbolo della sua creatività: è qui, a Boccadasse, che si incontrava con Fabrizio De Andrè e che, nel loro confronto e nelle loro diversità, si scriveva un pezzo della storia di Genova. Non a caso è vicino a Boccadasse, nell'abbazia di San Giuliano, che abbiamo scelto di far sorgere la Casa dei Cantautori, ora in fase di progettazione: Luigi Tenco avrà il suo spazio, sarà anche questo un modo per ricordarlo, coerente rispetto allatarga che ora gli viene dedicata, e per restituirgli quel valore che forse non è stato abbastanza percepito allora».

Per la realizzazione di questo tributo hanno contribuito, oltre alle istituzioni, l’artista Cesare Ravasio, la società Les Artistes (Roma), il laboratorio di marmi pregiati Stone Arredo Srl (Tivoli - Roma), le cave di travertino Estraba Spa (Tivoli - Roma), la SDM Servizi Fotografici (Tivoli - Roma); si ringraziano anche la Prefettura di Genova, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio e la Proloco di Boccadasse.

Potrebbe interessarti anche: , Riapre l'Abbazia di San Fruttuoso di Camogli: prenotazioni, giorni e orari e regole , Spiagge libere Liguria: gratis e senza prenotazione. Il gruppo su Facebook , Itinerario Borzoli-Cassinelle: l'antica abbazia abbandonata alle spalle di Sestri Ponente , Stelle nello Sport: tre mesi di impegno al fianco delle scuole , Orienteering in centro storico: alla scoperta dei simboli su edicole e portali

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.