Genova, ordinanza anti‑alcol anche a Voltri: vie e disposizioni

Genova, ordinanza anti‑alcol anche a Voltri: vie e disposizioni

Attualità Genova Domenica 20 gennaio 2019

Birra
© Pixabay

Genova - Dopo la bassa Val Bisagno e Cornigliano, l'ordinanza anti-alcol tocca anche Voltri, nell'estremo ponente di Genova. Con un provvedimento proposto dagli assessori al commercio e turismo Paola Bordilli e dall’assessore alla sicurezza Stefano Garassino, il Comune di Genova ha esteso al quartiere di Voltri l’ordinanza che vieta il consumo di bevande alcoliche in strada e in aree pubbliche. Il perimetro territoriale all’interno del quale, sino al 31 marzo 2019, vige il divieto è definito dalle seguenti vie, in esso comprese:

  • a ponente: tra via delle Fabbriche (sponda di levante del torrente Cerusa) e l'intersezione con via Tosonotti.

  • a monte: fra via Tosonotti, piazzale Giannasso, via Morselli, salita Biagi, via Viacava, piazza Saredo, via Guala, via Cialdini, via D'Albertis (sino a via Molinetto di Voltri escluso), via Lemerle (nel tratto compreso sino all’intersezione con via Buffa), via Buffa, via Ventimiglia (fino all’intersezione con via Segneri esclusa).

  • a levante: in via Pra', dal civico 76 compreso, e tutto il territorio della sponda di ponente del rio San Giuliano esclusa la parte di competenza dell'Autorità di Sistema Portuale.

  • a mare: nel litorale ricompreso tra la sponda di levante del torrente Cerusa e la sponda di ponente del rio San Giuliano.

In quest’area, ogni giorno dalle ore 12 alle 8 del giorno successivo, sono vietati il consumo e la detenzione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione finalizzata all’immediato consumo sul posto (contenitori privi della chiusura originaria) in area pubblica e/o aperta al pubblico, ad eccezione delle superfici di somministrazione autorizzate (plateatici).

«Anche per Voltri abbiamo accolto le tante richieste dei cittadini che, soprattutto in talune zone da tempo ravvisavano comportamenti illeciti dovuti all'abuso di alcol - dice l’assessore Paola Bordilli - Si tratta di un provvedimento che abbiamo preso per arginare, anche in questa importante delegazione, gli episodi di degrado causati proprio da un consumo smodato di bevande alcoliche facendo il possibile per riportare decoro e vivibilità. Preciso che, a differenza di altre zone della città, questo provvedimento non riguarda le attività commerciali della zona, sia come relativi dehors sia come orari anticipati di chiusura, ma unicamente il consumo su strada. Anche questo provvedimento è un modo per far sentire la vicinanza delle istituzioni alla cittadinanza voltrese che da tempo lo chiedeva. Monitoreremo l'ordinanza anche in vista della prossima stagione primaverile ed estiva».

«Il provvedimento dal punto di vista della sicurezza - aggiunge l'assessore Stefano Garassino - ci offre una possibilità in più per riuscire ad intervenire su alcune zone, penso soprattutto Piazza Lerda, tra le maggiormente segnalate come critiche. Proprio in questa piazza aggiungeremo, da fine marzo, anche la presenza di due telecamere».

Potrebbe interessarti anche: , Ponte di Genova: una radura della memoria per ricordare le 43 vittime del Morandi , Salone Nautico a Genova per i prossimi 10 anni: firmata l'intesa , Liguria, la nuova ordinanza su centri estivi, parchi divertimento, servizi per l'infanzia e aperture , Mascherine Coop in vendita in Liguria a 50 centesimi. Con limite d'acquisto , Premio Fotografico Nicali Iren 2020: i finalisti. Le foto

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.