Attualità Genova Venerdì 17 agosto 2018

In autostrada dopo il crollo del ponte a Genova: percorsi alternativi per Lombardia e Piemonte

Genova, Ponte Morandi
© Flickr.com / Alberthö Girella

Genova - Il tragico crollo del Ponte Morandi dell'Autostrada A10 a Genova, la vigilia di Ferragosto, oltre alle tante vittime che ha causato si porta dietro un enorme strascico di problemi per quanto riguarda il traffico automobilistico in Liguria e un po' in tutto il Nord Ovest. Molti i disagi a Genova, con strade chiuse e modifiche alla viabilità, ma a risentirne è logicamente anche il traffico autostradale, a maggior ragione in un periodo delicato come quello del rientro dalle vacanze dei tanti villeggianti che hanno trascorso le ferie in Liguria, sia nella Riviera di Ponente, sia in quella di Levante.

Il crollo del Ponte Morandi, che si trovava tra le uscite autostradali di Genova Aeroporto e Genova Ovest, ha portato alla chiusura di un tratto lungo 2,3 chilometri in entrambe le direzioni dell'autostrada A10 Genova-Savona-Ventimiglia. Chiusura che di fatto taglia in due l'intera Liguria. Quali sono, dunque, ora gli itinerari consigliati da e per la Liguria per chi viaggia in auto?

Per chi dalla Riviera di Levante deve raggiungere Milano e la Lombardia non cambia nulla. Il percorso rimane invariato sulla autostrada A12 fino a Genova, per poi deviare verso la A7 al bivio situato pochi chilometri dopo il casello di Genova Est: in questo caso il tragitto non tocca il tratto chiuso e passa come sempre da Serravalle Scrivia, Tortona e Pavia fino ad arrivare a Milano (e da lì eventualmente ad altre destinazioni), ma è ovvio che dopo il crollo del Ponte Morandi il traffico possa essere ben più intenso del solito. Per questo si potrebbe anche prendere in considerazione un itinerario dalla Liguria a Milano alternativo all'autostrada.

Se invece bisogna andare dalla Liguria di Levante verso il Piemonte la situazione si fa più complicata: chi era abituato a proseguire dalla A12 alla A10 per poi, a Savona, svoltare verso Torino imboccando la A6 è ora costretto a trovare un'alternativa per aggirare il ponte crollato. In questo caso si può uscire dall'autostrada a Genova Est e rientrare a Genova Aeroporto, gettandosi nel traffico cittadino del capoluogo ligure, per poi proseguire verso Savona: questa opzione è indicata soprattutto per raggiungere il Piemonte Occidentale e la provincia di Cuneo. A chi è diretto verso Alessandria, Asti, Torino o Vercelli consigliamo di prendere direttamente la A7 in direzione Milano per poi, svoltare verso la A26 tramite l'intersezione con la bretella di Novi Ligure e, ad Alessandria, proseguire verso Torino lungo la A21 o verso Gravellona Toce seguendo la stessa A26.

Chi viaggia sulla A10 partendo dalla Liguria di Ponente - dove le code autostradali, tra l'altro, sono già all'ordine del giorno - non ha bisogno di modificare il proprio itinerario nel caso la direzione sia il Piemonte: chi va verso Torino o Cuneo non deve fare altro che svoltare sulla A6 a Savona; chi va verso Alessandria o Vercelli deve imboccare la A26 alle porte di Genova, prima del tratto di autostrada chiuso per il crollo del Ponte Morandi. Coloro che invece dalla Riviera di Ponente sono diretti verso la Lombardia possono o attraversare Genova uscendo dal casello Aeroporto e rientrando in autostrada a Genova Est per poi proseguire sulla A7 verso Milano; o, in alternativa, prendere la A26 prima di Genova per poi immettersi sulla A7 tagliando per la bretella di Novi Ligure e proseguire sulla Milano-Serravalle.

C'è anche chi in Liguria arriva via traghetto per poi dirigersi verso Lombardia o Piemonte. Una volta sbarcati al porto di Genova con la propria auto al seguito, il casello autostradale di Genova Ovest - il più vicino al porto - non è più quello di riferimento per tutti. Possono entrare in autostrada a Genova Ovest solo coloro che sono diretti da Genova verso la Lombardia, per poi proseguire sulla A7, oppure verso la Liguria di Levante o la Toscana, proseguendo in questo caso sulla A12. Chi invece dal porto di Genova vuole prendere la A10 verso la Liguria di Ponente o la Francia, oppure la A26 verso Gravellona Toce deve entrare in autostrada al casello di Genova Aeroporto.

Disagi, infine, anche per chi dalla Liguria di Levante deve raggiungere l'Aeroporto di Genova: il ponte crollato si trova poco prima dell'uscita autostradale dedicata al Cristoforo Colombo, per cui in questo caso è necessario uscire a Genova Ovest e proseguire nel traffico cittadino fino all'aeroporto che si trova a Sestri Ponente. Nessun problema invece per chi invece proviene da Ponente: in questo caso il casello autostradale di riferimento è quello di Genova Aeroporto.

Questi sono gli itinerari consigliati per chi deve muoversi in auto sulla rete autostradale della Liguria. E nessuno si dimentichi di portare in viaggio una buona dose di pazienza e concentrazione: dopo la tragedia del Ponte Morandi il traffico potrebbe davvero aumentare considerevolmente, per questo l'ultimo consiglio è, prima di partire, di dare sempre un'occhiata alla circolazione in tempo reale sul sito di Autostrade per l'Italia.

Potrebbe interessarti anche: , Sono aperte le iscrizioni ai Corsi di Desktop Publisher e Photo Operator dell'Accademia Marina Mercantile , Acquario di Genova: ecco il nome del polpo gigante del Pacifico , Muuuugugno: il tormentone estivo di Latte Tigullio con Bergallo, Di Marco e Garbarino , Amt Genova: ecco i 43 nuovi bus da 18 metri, in servizio tra Ponente e centro , Genova, il nuovo Mercato del Carmine tra gastronomia e street food: al via il restyling

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.