Il Salone Off, 300 appuntamenti a Torino e in Piemonte. Il programma

Il Salone Off, 300 appuntamenti a Torino e in Piemonte. Il programma

Libri Torino Mercoledì 13 ottobre 2021

Torino - Dal 2004 il Salone è anche Salone Off e quest’anno la grande festa del libro tornerà dall’8 al 21 ottobre, in un’inedita versione autunnale, con quasi 300 appuntamenti in oltre 100 location distribuite su tutto il territorio piemontese. Sempre nel rispetto delle normative di sicurezza, il Salone Off 2021 porterà la cultura dappertutto - nelle 8 circoscrizioni torinesi, nell’area metropolitana e sul territorio regionale - proponendo un’offerta variegata di appuntamenti, incontri con autori, reading, letture, proiezioni cinematografiche, concerti, spettacoli teatrali, laboratori per bambini, mostre, seminari, dibattiti, dj set, workshop. Proposte e progetti - in cui il libro e i lettori sono i protagonisti - raggiungeranno spazi differenti tra loro: biblioteche, librerie, teatri, ex fabbriche, circoli, locali, strade e piazze, case del quartiere, musei, gallerie, cimiteri, ospedali, caffè storici e non, esercizi e centri commerciali, botteghe, parchi e giardini, carceri, stazioni della metropolitana.

Tra le novità di questa edizione ci sarà il progetto di lettura Il Ballatoio – storie a domicilio - ideato da Ilaria Oddenino e con, tra gli altri, Lella Costa - che vuole riportare la letteratura negli spazi del vissuto quotidiano e raccontare i libri come occasione di scambio e aggregazione tra condòmini. Lettori di uno stesso condominio leggeranno un classico, per poi parlarne nei loro appartamenti, di fronte alle telecamere. Il romanzo scelto è Lessico famigliare di Natalia Ginzburg, un omaggio alla scrittrice, a 30 anni dalla sua scomparsa. Quest’anno, poi, musica e cinema si coniugano in un evento speciale in collaborazione con il Museo del Cinema: il 17 ottobre presso il Cinema Massimo, alcune ore prima dell’inizio dell’alba, debutterà un nuovo progetto di IOSONOUNCANE, intitolato Sacramento: un film muto originale con la regia e le immagini di Alessandro Gagliardo e con le musiche eseguite dal vivo dallo stesso IOSONOUNCANE assieme a Bruno Germano e Amedeo Perri. E ancora, dopo il grande successo online, per la prima volta in presenza l’atteso spettacolo tratto dall’ultimo libro di Alessandro D’Avenia, L’appello, edito da Mondadori, per la regia di Gabriele Vacis e la scenofonia di Roberto Tarasco. Con Alessandro D’Avenia in scena gli allievi della Scuola per attori del Teatro Stabile di Torino/Teatro Nazionale.

Tra i numerosi progetti: la mostra CoviDiares, diario fotografico sulla pandemia, a cura di Parallelo Zero, al Centro Commerciale Lingotto; la mostra GraphiQuote - A postcard novel, pensata dal gruppo Tinals al Circolo del Design, con illustrazioni dedicate ai grandi classici della letteratura; la cena dantesca alla Cookin’ Factory, ispirata ai cibi presenti nella Divina Commedia; una Caccia al Libro Digitale in giro per la città, a cura di Pagina 37; il Perifanta-tour, un viaggio-reading a tappe che parte da Porta Palazzo e termina in Barriera di Milano; Libri e cibi, distribuzione di libri raccolti da ViviLibrun in diversi mercati cittadini; la proiezione della trilogia “tossica” (Christiane F., Amore tossico e La ragazza di via Millelire) ancora al Cinema Massimo in collaborazione con Piemonte Movie; i reading su Dino Campana e Pablo Neruda, e il loro legame con Tallone, ad Alpignano; Memory Matters, un progetto di Biennale Democrazia e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo che propone una riflessione sulla memoria nello spazio pubblico con un percorso guidato nel Parco del Valentino; la passeggiata letteraria di Desy Icardi; l’inaugurazione di Vietato Non Sfogliare di Area onlus. Inoltre, con Voltapagina, il progetto di impegno civile e sociale nato nel 2007, gli scrittori del Salone saranno accolti nelle carceri di Torino e del Piemonte per condividere i loro libri e le loro esperienze.

Il programma completo del Salone Off è disponibile sul sito del Salone del Libro.

Gli autori e le autrici Off

Tra i grandi autori e autrici ospiti del Salone Off: Donatella Di Pietrantonio si racconterà alla Cascina Roccafranca; il Polo del ’900 accoglierà sia Guido Tonelli che il medico albanese Arben Dedja; la scrittrice turca Ece Temelkuran sarà nella sede di Hopefulmonster Editore, presso il Palazzo Scaglia di Verrua; mentre Nadeesha Uyangoda sarà protagonista di un aperitivo interculturale al Circolo Jigeenyi. Tra gli autori ospiti della libreria Trebisonda in San Salvario ci saranno l’argentino Alan Pauls in compagnia di Giorgio Vasta, lo scrittore Antonio Moresco, Claudio Morandini e, per finire, la spagnola Sara Mesa insieme a Giusi Marchetta che si confronteranno su linguaggio e questioni di genere; su questo filone, l’esperta di politiche di genere Maddalena Vianello sarà alla Biblioteca Civica Centrale; mentre Paola Cereda alla Biblioteca Civica Natalia Ginzburg; ancora, in San Salvario alla Casa del Quartiere sarà presente Mariapia Veladiano ma anche Francesco La Rocca - con il suo libro d’esordio - in compagnia di Daniela Schembri Volpe e dell’illustratore Moisi Guga; la traduttrice Anna Nadotti e lo scrittore Francesco Pacifico dialogheranno al Cecchi Point - Casa del Quartiere Aurora; mentre la Casa del Quartiere Bagni Pubblici di via Agliè avrà ospiti Francesco Erbani e Giulia Vola; la lezione tenuta da Vanni Santoni si terrà al CCCTO Centro Cultura Contemporanea; l’autore Francesco Filippi sarà invece ospitato dalla Fondazione Giorgio Amendola; Alessandro Martini e Maurizio Francesconi - moderati da Paolo Di Paolo - si confronteranno presso CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia; mentre lo spazio Cumiana 15 accoglierà lo scrittore Sacha Naspini; Mimmo Paladino sarà alla Biblioteca Nazionale; l’appuntamento con l’autrice e saggista Caterina Edwards si terrà presso il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne dell’Università di Torino; e sempre in ambito universitario, il professore Simone Arcagni terrà una lezione a Palazzo Nuovo; il Café Müller sarà il luogo adibito ad ascoltare i podcaster e autori di Audible Gabriella Greison, Matteo Caccia e Zap Mangusta; Marino Magliani e Dario Voltolini interverranno presso l’Associazione Culturale Qubì; ancora, Michele Paolino e Maurizio Blini dialogheranno al Fuzion; Ernesto Ferrero racconterà Emilio Salgari all'Associazione Pais; mentre la scrittrice Giulia Blasi esporrà il suo ultimo libro all’Off Topic; verranno da lontano le storie nelle aule della Scuola Holden con Georgi Gospodinov, Pajtim Statovci e Igiaba Scego; e infine, la serata conclusiva de Il Ballatoio – storie a domicilio ai Laboratori di via Baltea sarà in compagnia di Lella Costa.

Senza dimenticare i tanti appuntamenti organizzati dalla Biblioteche civiche torinesi nelle diverse sedi dislocate sul territorio cittadino.

Un Salone Off oltre Torino

La lunga onda del Salone Off supererà i confini cittadini, coinvolgendo tutto il territorio piemontese. Alle porte della città metropolitana, nella Biblioteca Arpino di Nichelino, sarà possibile incontrare la giovane fumettista Josephine Yole Signorelli meglio conosciuta come Fumettibrutti e, sempre a Nichelino, si terranno diversi appuntamenti del Festival dell’Innovazione e della Scienza; Alicia Giménez-Bartlett sarà invece alla Sala Consiliare del Comune di Rivoli; l’attivista e autore Moni Ovadia si racconterà a Livio Pepino presso il Cinema Comunale di Condove. Anche il comune di Chivasso accoglierà diversi autori: Alessia Gazzola sarà a Palazzo Einaudi, il palco del Teatrino Civico ospiterà Mario Desiati e poi Frankie Hi-nrg mc, che racconterà la sua idea di rap; ancora a Chivasso, gli illustratori Marco Cazzato e Riccardo Guasco esporranno la loro arte con le mostre Le Notti Difficili e Stay at home: entrambe le esposizioni, visitabili dal 2 al 24 ottobre presso il Palazzo Einaudi, sono curate da Associazione Novecento, Biblioteca civica MoviMente, I luoghi delle parole (Stay at home è anche in collaborazione con Associazione Tapirulan). Presso la Biblioteca Comunale Luciano Tamburini di Villarbasse arriverà l’autrice e filosofa Michela Marzano; mentre l’Auditorium Franca Rame di Rivalta ospiterà sia Fabio Genovesi che l’attore Fabio Troiano che leggerà Manuel Vázquez Montalbán; Alessandro Haber e Gianluca Favetto converseranno alla Biblioteca civica multimediale Archimede di Settimo Torinese; Enaiatollah Akbari - la cui storia è stata raccontata da Fabio Geda nel libro Nel mare ci sono i coccodrilli (Baldini & Castoldi) - sarà presente alla Biblioteca civica Alliaudi di Pinerolo; nella Biblioteca comunale di Alpignano si leggeranno Dino Campana e Pablo Neruda in collaborazione con la casa editrice Tallone; Franco D’Aniello, fondatore dei Modena City Ramblers, racconterà la storia della band al Teatro Magnetto di Almese.

Tra borghi e comuni piemontesi si potrà assistere a diversi appuntamenti: i poeti Max Ponte e Paola Casulli reciteranno al Castello di Corveglia - Agriturismo “Daij Gépolìn” di Villanova d’Asti per una performance di poesia contemporanea; non lontano, al Castello di Casale Monferrato, il giornalista Francesco Semprini parlerà di politica statunitense; la città di Avigliana ospiterà Alessandro Barbaglia presso la Biblioteca civica Primo Levi; mentre Simonetta Agnello Hornby, Enrico Galiano e Daniele Zovi saranno tra gli ospiti degli incontri promossi dal Circolo dei lettori di Novara insieme inoltre allo scrittore triestino Paolo Rumiz che dialogherà con Fredo Valla anche al Cinema Teatro Magda Olivero di Saluzzo.

Voltapagina

Dal 2007 Voltapagina è l’iniziativa del Salone Internazionale del Libro che porta i grandi autori della narrativa italiana nelle carceri, durante i giorni della festa del libro torinese. Un progetto di impegno sociale, giunto alla tredicesima edizione, organizzato in collaborazione con il Ministero della Giustizia. Nelle settimane che precedono gli eventi con gli autori negli istituti carcerari, le detenute e i detenuti che hanno volontariamente scelto di partecipare a Voltapagina vengono guidati alla lettura e all’approfondimento dei libri da un gruppo di assistenti sociali, educatori e volontari dei penitenziari. Il momento dell’incontro con l’autore sarà così occasione di discussione e dialogo sui temi trattati nell’opera e sull’esperienza della scrittura. Diversi sono stati gli istituti penali piemontesi coinvolti per il 2021 delle città di Alba, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Fossano, Novara, Saluzzo, Torino, Vercelli. Tra gli autori in programma per quest’edizione: Franco Baresi sarà all’Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti di Torino; Daniele Mencarelli si concentrerà sul suo ultimo lavoro al carcere di Alessandria, il giornalista e studioso Bruno Ventavoli si recherà al carcere di Asti; mentre la podcaster Sara Poma esporrà i dietro le quinte del suo progetto audio alla Casa Circondariale Lorusso e Cutugno.

Dante al Salone Off

Non potevano mancare al Salone Off alcuni momenti dedicati all’anniversario dantesco. La mostra Tre artisti per Dante è un percorso tra le opere di tre artisti contemporanei che hanno tratto ispirazione da Dante: Monika Beisner, che in cento miniature illustra integralmente la Commedia, Domenico Ferrari, con le sue trentaquattro acqueforti dedicate all’Inferno, e Cesare Pianciola, che nei suoi sedici acquerelli riprende in chiave moderna l’incanto dei primi codici miniati del capolavoro dantesco. L’esposizione - a cura di Dante SettecenTO, Società Dante Alighieri-Comitato di Torino, Università degli studi di Torino e Amici Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino - sarà visitabile presso l’Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino, dal 14 al 29 ottobre.

Due incontri con autori avranno come protagonista il Sommo Poeta e saranno entrambi ospitati dalla Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino: il docente e autore Donato Pirovano dialogherà con Giovanni Saccani, presidente della Società Dante Alighieri, Comitato di Torino, in occasione della pubblicazione di Amore e colpa. Dante e Francesca (Donzelli Editore); mentre l’artista Mimmo Paladino esporrà insieme a Giovanni Saccani e a Massimiliano Finazzer Flory il lavoro dietro alle sue 50 illustrazioni contenute nella riedizione de La Divina Commedia (Forma edizioni) a cura di Sergio Risaliti.

Dulcis in fundo, lo show cooking La Divina Commedia è servita - Una cena dannatamente beata; alla Cookin’Factory di Claudia Fraschini sarà allestita una cena che si rifà alle ricette del suo libro Beata o Dannata. La Divina Commedia è servita (Trenta editore). Un momento conviviale che rappresenterà un viaggio tra Inferno, Purgatorio e Paradiso, fra ricette pensate e studiate per avvicinarsi, anche con il palato, al capolavoro dantesco.

Gli spettacoli Off

Dopo lunghi mesi di racconti dietro gli schermi, anche il Salone Off contribuisce a riportare spettacoli e reading sul palco. Per la prima volta dal vivo, verrà messo in scena L’Appello - racconto teatrale tratto dall’omonimo romanzo di Alessandro D’Avenia. Lo spettacolo diretto da Gabriele Vacis e con la scenofonia di Roberto Tarasco porterà 12 attori sul palco del Teatro Colosseo: giovani studenti di teatro interpretano Elena, Cesare/Ruggine, Achille, Stella, Oscar, Caterina, Ettore, Elisa, Mattia e Aurora; ognuno di loro si presenta con il suo nome e con la sua storia. Alessandro D’Avenia partecipa dando voce alla figura del professore e alla sua idea di scuola. L’Appello - in scena venerdì 15 ottobre alle ore 17.00 e alle ore 21.00 - è una Produzione Mondadori Libri in collaborazione con Mismaonda srl. Per informazioni e prevendite: www.teatrocolosseo.it.

Dal teatro alla musica, Sacramento - performance di IOSONOUNCANE - si farà attendere fino alle prime luci dell’alba. Lo spettacolo - previsto per il 17 ottobre all’alba, alle ore 5.17, presso il Cinema Massimo - prende forma grazie a due momenti vissuti dal cantautore: una breve residenza artistica romana presso lo spazio teatrale Carrozzerie N.O.T. con l’obiettivo di comporre alcuni passaggi musicali per il film Gli ultimi giorni dell’umanità di Enrico Ghezzi e Alessandro Gagliardo e l’uscita nell’estate 2021 del suo album IRA - presentato con Bruno Germano e Amedeo Perri. Una colonna sonora dal vivo e il film muto di Gagliardo genereranno Sacramento, una performance in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema. Per informazioni e prevendite: www.museocinema.it.

Ottobre sarà un mese ricco di teatro al Salone Off: lo spettacolo Dialogo di una prostituta con un suo cliente - Atto unico di Dacia Maraini curato e interpretato da Lorenzo Beatrice e Manuela Marascio trae ispirazione dall’opera dell’autrice toscana; mentre Bloom Teatro metterà in scena una nuova produzione in collaborazione con Pagina37: Romantici Crimini Digitali, dalla drammaturgia di Valeria Pomba e ispirata al romanzo Piccoli Crimini Coniugali di EE.Schmitt.

In programma anche Il Divine Queer Film Festival incontra Balon Mundial, serata in cui il DQFF e Balon Mundial esporranno la nuova sezione sportiva del prossimo festival. Alle proiezioni di Off Broom e Goldfish - due cortometraggi che indagano il difficile processo di autodeterminazione nello sport e nella vita di tutti giorni - verrà accompagnato un aperitivo.

FAHRENHEIT 2.0 #ArtNeedsTime è un format artistico partecipato ideato da Il Mulino di Amleto. Quale libro salveresti dal rogo di Fahrenheit? Perché proprio quello? Fahrenheit porta il pubblico a prendere parte attivamente alla performance e verrà realizzato con il contributo della Città di Torino e di TAP - Torino Arti Performative, con sostegno di ACTI Teatri Indipendenti e in collaborazione con Fertili Terreni Teatro, Asterlizze Teatro, Casa Fools, Circolo dei Lettori Torino, Alliance Française Torino, Goethe-Institut Torino e Torino + Cultura Acces-sibile.

Il pubblico potrà essere nuovamente parte integrante dello show, incarnando in questo caso il ruolo dell’investigatore, in occasione dell’incontro Noir Hotel Reading con delitto, organizzato da Pagina37 in collaborazione con imperfect comunicazione. Tre stanze d’hotel, tre autori noir, un omicidio, tanti detective. Un reading su tre piani che si trasforma in una caccia al colpevole, chi trova l’assassino, trova anche i biglietti omaggio per entrare al Salone.
Il palinsesto della manifestazione prevede anche: un momento con il poeta performativo dell’amore Guido Catalano che racconterà il suo podcast - promosso da Chora Media - Amare male; un incontro con l’autore trapiantato a Parigi Francesco Forlani che leggerà dal suo romanzo L’estate corsa (Felici editore), un omaggio a Le letture tendenziose di Franco Antonicelli in occasione della ripubblicazione del volume del 1967 per Edizioni E/O e una parentesi sussurrata dedicata alla poesia haiku giapponese.

Di natura ibrida lo spettacolo Le Perifantaferie Tour - leggende metropolitane: ventidue racconti dell’assurdo, ambientati nei quartieri di Torino, che insieme costruiscono un’insolita mitologia urbana, un multiverso tra fiaba e realtà. Il Perifanta-tour è un viaggio a tappe - a cura di Francesco La Rocca - che parte da Porta Palazzo e termina in Barriera di Milano.

Le librerie

Grandi costanti del Salone Off - e della quotidianità dei lettori - le librerie giocheranno una parte insostituibile nella programmazione, grazie alla loro capillare presenza sul territorio.

Alla Trebisonda in San Salvario verrà allestito il SalottinOFF che ospiterà comodamente le storie di svariati autori, tra i tanti: Sara Mesa, Loredana Lipperini e Elisa Seitzinger, Paolo Fabrizio Iacuzzi, Manuel Moyano, Luigi Cecchi, Jacopo Masini; nella libreria anche alcuni momenti legati al festival L’anno che verrà: i libri che leggeremo, un’iniziativa che permetterà di scoprire qualche anteprima delle novità letterarie del 2022, a cura della Biblioteca San Giorgio di Pistoia. I lettori di Borgo San Paolo potranno incontrare, alla Libreria Belgravia, Beppe Giunti, Angela Donna e Egle Bolognesi o prendere parte ad un poetico pomeriggio in compagnia di Diletta Cappannini, Andrea Giuli, Daniela Iodice, Marco Pascai e Simona Volpe con Bruno Mohorovich oppure ascoltare l’autore torinese per ragazzi Angelo Petrosino al Centro Commensale Binaria. E a proposito dei più giovani, tra centro e quadrilatero non potevano mancare due punti di riferimento: la Libreria dei Ragazzi e Le Altalene Libri&Caffé che contribuiranno a realizzare numerosi incontri, tra i quali: la presentazione e laboratorio di Anna Conzatti e il firmacopie con Jenny Jägerfeld a Le Altalene il reading seguito da laboratorio creativo di Daniele Bergesio su Il cuoco delle emozioni (Editore SetteNove). A Vanchiglia la Libreria del Golem ha in programma un appuntamento sull’ultimo romanzo di Andrea Donaera Lei che non tocca mai terra (NN Editore) e uno con la scrittrice irlandese Caoilinn Hughes che narrerà “Le Conseguenze” (Pessime Idee Edizioni); mentre oltre fiume tra gli autori alla libreria Borgopo’ ci saranno Giustino Ballato e Rossella Vayr. Senza scordare i diversi appuntamenti in ulteriori librerie torinesi: Oltreilcatalogo (Borgo San Paolo), Pantaleon (Cit Turin), La piola libreria di Catia (Borgo Vittoria).

Per i piccoli lettori

I più piccoli lettori saranno piuttosto impegnati nelle settimane del Salone Off tra reading e laboratori. Le storie ad alta voce trasporteranno il giovane pubblico nel mezzo de Le avventure di Cipollino di Gianni Rodari, in un incontro a cura di Simona Guandalini (Compagnia Quinta Tintapresso) presso la Casa del Quartiere Cecchi Point; alle Officine CAOS - Casa di Quartiere Vallette sarà Stalker Teatro a narrare numerose storie; l’autrice e poetessa per l’infanzia Angela Donna introdurrà Così in cielo così in Terra (Il Rio Edizioni) alla libreria Belgravia; mentre alla Libreria La Farfalla di Snipe Giuliana Facchini racconterà come nascono le sue storie, a partire dal Border Collie protagonista del romanzo per ragazzi I segreti di Huck (MIMebù).

In attesa del Salone del Libro verranno organizzati dei reading - fruibili online - di Favole da … riascoltare, riproposte sulla base delle letture settimanali realizzate dai volontari del Servizio Civile Universale della Biblioteca civica Primo Levi tra gennaio e giugno e dedicate a bambini da 3 a 7 anni e alle loro famiglie.

Particolarmente coinvolgenti gli incontri a Le Altalene Libri&Caffé: l’illustratore Marco Somà - basandosi sul suo libro Che cos’è la scuola (Terre di Mezzo) - domanderà ai bambini di rappresentare insieme il futuro ideale; mentre l’autore Lorenzo Naia (Alias La Tata maschio) e l’illustratrice Roberta Rossetti leggeranno Fiabe in rosso (Verbavolant) - un progetto nato a quattro mani contro la violenza sulle donne e gli stereotipi di genere - e chiederanno al giovane pubblico di collaborare per riscrivere insieme il finale della storia. Inoltre, la Casa del Quartiere di San Salvario predisporrà dei laboratori di scrittura creativa per i bimbi della scuola dell’infanzia, primaria e per i ragazzi della scuola secondaria di primo grado - utenti dei progetti territoriali di Nadi APS.

Le mostre Off

Le mostre da visitare nella cornice del Salone Off racconteranno storie familiari ed estranee, vicine e lontane; esplorando tutti e cinque i sensi.

Nell’area del Centro Commerciale del Lingotto verrà allestita la mostra CoviDiares, un progetto di Parallelo Zero che si propone di mostrare un volto diverso del nostro Paese, creando un vero e proprio diario visivo della Pandemia. L’esposizione - che racconta l’abilità degli italiani di aver saputo coltivare nuove opportunità in un momento storico estremamente complesso - sarà accessibile dal 14 al 18 ottobre e mira ad essere un tributo e un memento: per non dimenticare ciò che abbiamo saputo essere, ciò che siamo e ciò che abbiamo l’opportunità di diventare in futuro.

Per due settimane, dal 15 al 29 ottobre, 15 cartoline illustrate e 15 capolavori lirici daranno vita a GraphiQuote - A postcard novel. La mostra, che intraprende un viaggio visivo nel mondo della letteratura, è organizzata da This Is Not A Love Song (TINALS) in collaborazione con minima & moralia e con il Circolo del Design, che la ospita. Ogni illustratrice coinvolta ha scelto un passaggio emblematico di uno dei 15 capolavori lirici selezionati - da “Gita al Faro” di Virginia Woolf passando per “Un amore” di Dino Buzzati, per arrivare a “Una vita come tante” di Hanya Yanagihara - carpendone il mood e la potenza immaginifica e fissando entrambi artisticamente su una cartolina 30x45 cm. Le artiste coinvolte sono: gommapane, Giulia Pex, ADA, Ludovica Fantetti, VECI, Chiara Fazi, Ilarius, Valentina Restivo, Viola Niccolai, Sara Rizza, Grazia Sacchi, Isabella Bersellini, Serena Schinaia, Chiara Lu.
A 200 anni dalla morte del grande autore russo, la mostra “L’Idiota” di Dostoevskij visto dai pittori russi celebra il capolavoro letterario russo esponendo 40 riproduzioni dei più conosciuti illustratori russi del XX secolo. Allestita all’interno della Biblioteca civica Villa Amoretti la mostra è a cura di Biblioteche civiche torinesi, Associazione ANIMA. Centro di innovazioni culturali di Mosca e Consolato Generale della Federazione Russa a Milano e sarà visitabile dal 16 ottobre all’11 novembre.

Il valore inclusivo dei libri tattili, in Lingua dei Segni, senza parole, digitali o dei libri-gioco viene rimarcato all’interno dello spazio permanente denominato Vietato Non Sfogliare; il Centro di Documentazione e Ricerca sul Libro Accessibile verrà inaugurato il 14 ottobre all’Area onlus accompagnato dalle letture di Faber Teater.

La Biblioteca più grande del mondo - esposizione situata nel parcheggio della galleria commerciale “Porte di Torino” - ha l’intento di portare arte e creatività contemporanee in un luogo frequentato da molte persone di varia cultura ed estrazione sociale attraverso la pittura di Howlers Bios, Gioele Bertin e Francesca Melina e la creatività di Vito Navolio. Il progetto è a cura di MAUA Museo d’Arte Urbana Aumentata.

Come riflettere sulla memoria nello spazio pubblico? Risponde a questa domanda la mostra Memory Matters, un progetto artistico nato dal binomio Biennale Democrazia e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, in collaborazione con Black History Month Florence. Memory Matters è intessuta nella geografia del Parco del Valentino che diventa un luogo dove la memoria collettiva si confronta con monumenti e storie invisibili, con processi di costruzione dell’identità nazionale e con il passato coloniale.

Sulle tracce di multiformi percorsi d’artista: libri di poesia visiva e libri d’artista - aperta dal 21 al 30 ottobre - presenterà libri di poesia visiva, libri d’artista, libri oggetto e pop-up d’artista, ponendo l’accento sulla varietà delle tipologie e tecniche rappresentate e sulla necessità di intendere il libro d’artista come strumento vivo in evoluzione. Curata dall’ Associazione culturale Collezione Piero Marengo e Progetto libro animato e d’artistal’esposizione sarà ospitata presso la Libreria Antiquaria Freddi.

Ancora, presso CAMERA Centro Italiano per la Fotografia, sarà possibile visitare Walter Niedermayr. Transformations, un percorso espositivo che include gli ultimi vent’anni di ricerca di uno fra i più importanti fotografi italiani contemporanei. La mostra è a cura di Walter Guadagnini con la collaborazione di Claudio Composti e Giangavino Pazzola.

Chora - progetto curato da Marco Cordero - sarà esposto presso la Chiesa di Santa Chiara grazie all’accoglienza del Cohousing di via delle Orfane 15 dell’Associazione Gruppo Abele onlus, e sarà arricchito dai testi di Enrico Zanellati e Roberto Mastroianni. La mostra è patrocinata dall’Accademia Albertina di Belle Arti e realizzata con la collaborazione del Coro Giovani Cantori di Torino e Carlo Pavese.

I progetti speciali Off

Non è uno spettacolo tradizionale, non è un reading o una presentazione di un libro, ma è senza dubbio Salone Off.

Con Libri e Cibi verranno distribuiti svariati libri presso i vari mercati ortofrutticoli della città - da Borgo Vittoria a Porta Palazzo - grazie a ViviLibrun Campidoglio, Eco dalle Città in collaborazione con EcoMori, ViviBalon, Tavolo del Riuso.

Tomorrow-Torino oggi e domani - iniziativa di Blooming team - trasformerà lo spazio Cumiana 15 in uno studio televisivo per chiedere agli studenti universitari italiani e stranieri cosa sia Torino, tra utopie, sogni e sfide concrete.

Il Cinema Massimo - dopo l’evento con IOSONOUNCANE - ospiterà tre proiezioni che compongono una trilogia “tossica”: Amore Tossico di Claudio Caligari, Christiane F. - Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino di Uli Edel e La ragazza di via Millelire di Gianni Serra; i tre autori portano sullo schermo il rapporto dei giovani con l’eroina negli anni ’70 e ’80 dello scorso secolo. La rassegna, a cura di Alessandro Gaido, è in collaborazione con Associazione Piemonte Movie, Museo Nazionale del Cinema e Rai Teche.

Ancora in ambito cinematografico, Biff-British Irish Film Fest proporrà una serata special edition al Cineteatro Baretti con proiezioni, tour in San Salvario e dj set.

Il libro ritrovato, la storica fiera dedicata al mondo della carta, torna domenica 17 ottobre, in occasione del Salone del Libro: libri antichi, usati e fuori catalogo, stampe, cartoline, fumetti e collezionismo, come sempre sotto i portici di piazza Carlo Felice e via Roma.

Alla libreria di Binaria Centro Commensale, si terrà un incontro informale - con pizza annessa - per conoscere l’editore Marotta&Cafiero, gli “spacciatori di libri” che da dieci anni hanno deciso di fare il loro lavoro in un quartiere complesso come Scampia.

Per partecipare alla Caccia al Libro Digitale - uno dei numerosi appuntamenti curati da Pagina 37 e ideata in collaborazione con imperfect comunicazione - basta uno smartphone e tanta voglia di camminare; la modalità è quella di scansionare gli adesivi nascosti per le strade di Torino, risolvere gli enigmi e vincere biglietti omaggio per entrare al Salone.

Ancora, una passeggiata letteraria al fianco dell’autrice torinese Desy Icardi, con partenza dalla Biblioteca Bianca Guidetti Serra, porterà il pubblico ad avventurarsi tra le vie del quadrilatero in compagnia dell’Avvocato Ferro, celebre protagonista dei romanzi di Icardi (Fazi Editore).

Graphot Editrice organizzerà tre tour distinti per permettere al pubblico di scoprire tre titoli e tre quartieri di Torino ad essi legati. Stefano Garzaro racconterà La borgata Lesna sulle tracce della Torino del primo Novecento (l’incontro è in collaborazione con Bloom Teatro); a presentare Borgo San Paolo ci saranno Federica Calosso con Stefano Garzaro (l’appuntamento è in collaborazione con Bloomingteam); ancora Federica Calosso insieme a Sergio Demarchi condurrà i presenti - anche muniti di biciclette - tra le vie di Falchera, Pietra Alta e Villaretto.

Un altro appuntamento “in movimento” coinvolgerà San Salvario: la Passeggiata al Femminile - Donne in cammino, primo appuntamento del Festival delle passeggiate, svelerà il passato e il presente delle donne scrittrici che abitano o hanno abitato nel quartiere: Paola Cereda, Maria Antonietta Macciocu, Luisa Ricaldone, Federica Tour e, naturalmente, Natalia Ginzburg. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Donne per difesa della società civile con il sostegno del progetto Top Library.

L’Independent Grand Tour tra i capoluoghi piemontesi

Il viaggio tra i capoluoghi di provincia del Piemonte del progetto culturale diffuso Independent Grand Tour - ideato dal team di Hangar del Libro (progetto di Regione Piemonte) e dal Salone Internazionale del Libro di Torino - volge quasi al termine. Il progetto, volto a far conoscere la grande ricchezza delle realtà editoriali e librarie piemontesi, eccellenza a livello nazionale, e a far scoprire la nuova edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, ha coinvolto circa trenta editori piemontesi chiamati a proporre le ultime uscite o i titoli in catalogo a cui sono più affezionati. Dopo aver raggiunto Cuneo, Alessandria e Verbania, Asti e Biella, il tour farà tappa a Novara (sabato 9 ottobre, ore 16.00) per concludersi a Torino al Salone Internazionale del Libro con un appuntamento insieme agli editori indipendenti (sabato 16, ore 11.00 in Arena Piemonte); all’incontro farà seguito una festa con gli editori piemontesi alle ore 20.30 alla Casa del Quartiere Il Barrito. Independent Grand Tour è accompagnato da una vetrina virtuale online su www.hangardellibro.it che illustra tutti i titoli delle case editrici indipendenti che vengono introdotti nel viaggio letterario, per aiutare i lettori nella scelta dei libri che più incontrano i loro interessi, le loro passioni, i loro gusti.

La Festa del libro medievale e antico di Saluzzo

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori” è la nuova manifestazione libraria per adulti e ragazzi dedicata a cultura e storia medievali, lette e approfondite attraverso romanzi, saggi, fantasy, lezioni, musiche e performance, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo e dalla Città di Saluzzo, in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro di Torino e Fondazione Amleto Bertoni. Nasce dalla volontà di portare all’attenzione del grande pubblico un periodo storico che da sempre esercita una forte fascinazione sull’immaginario collettivo e che fu un laboratorio culturale straordinario, da cui nacque, tra le altre cose, l’idea europea. Si svolgerà sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021, con due lezioni magistrali venerdì 22 e mercoledì 27, e trova nella città di Saluzzo, che fu capitale dell’omonimo marchesato, il suo luogo ideale di espressione. Gli appuntamenti comprenderanno incontri con autori, dialoghi, dibattiti, lezioni, animazioni e laboratori per bambini e adulti, workshop, ma anche concerti, performance teatrali, rappresentazioni storiche, aperitivi e degustazioni medievali e spettacoli di falconeria con rapaci. Tra gli ospiti: Angelo Branduardi, Aldo Cazzullo, Franco Cardini, Chiara Frugoni, Sara Marconi, Marcello Simoni, Mons. Franco Giulio Brambilla. Al programma si affiancherà una parte espositiva, con protagonisti gli editori e le librerie. Numerose realtà associative del territorio animeranno le vie e le piazze della Città con performance di rievocazioni storiche e proposte enogastronomiche ispirate al Medioevo. Gli esercizi commerciali ospiteranno titoli di libri selezionati sul tema, dalla saggistica alla narrativa, dal fantasy ai libri antichi, che a fine manifestazione confluiranno in un nuovo Fondo del libro medievale da destinare alla Biblioteca civica di Saluzzo “Lidia Beccaria Rolfi” per la fruizione libera e gratuita. Il programma dettagliato dell’iniziativa sarà presentato al Salone giovedì 14 ottobre alle ore 15.30 (Arena Piemonte).

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.