Torino Crime Festival 2019: cattivi e connessi. Il programma degli eventi

Torino Crime Festival 2019: cattivi e connessi. Il programma degli eventi

Cultura Torino Lunedì 18 marzo 2019

Torino - Prende il via la quarta edizione di Torino Crime, dal titolo Cattivi & Connessi. Gli incontri, promossi da associazione culturale Torino Crime Festival, con la direzione scientifica di Ranieri Razzante, si tengono al Circolo dei lettori da giovedì 21 a sabato 23 marzo. Torna il festival dedicato alla fenomenologia del delitto, tra dialoghi, incontri, tavole rotonde dedicate.

La suggestione del tema scelto per il 2019 nasce dalla constatazione che se da una parte la rete ci aiuta in tantissime attività quotidiane, dall’altra ci espone ad un altissimo numero di rischi dei quali molto spesso non siamo consapevoli. La linea tra buoni e cattivi comportamenti online diventa così in molti casi estremamente sottile e fragile, soprattutto è capace di trasportarci a nostra insaputa in una zona grigia in cui bene e male sembrano sovrapporsi in modo incerto e poco intellegibile. Ogni giorno non possiamo fare a meno di utilizzare i nostri device e di navigare sul web. In una parola non possiamo vivere senza ciò che oggi ci offre il mondo delle nuove tecnologie.

Ma qual è il vero prezzo da pagare? A quali pericoli siamo esposti ogni giorno spesso senza averne l’esatta percezione? E soprattutto quante sfaccettature ha il crimine online? Tutti “volenti o nolenti” siamo immersi in una pizza virtuale globale il cui lato oscuro è sempre più insidioso: i cattivi esistono, dentro e fuori la rete, ma poi ci siamo anche noi, sempre più connessi e indotti a comportamenti spesso al limite.
Nella nuova edizione il Torino Crime Festival si occuperà di criminologia, rac-conto del crimine, terrorismo, mafie e casi di cronaca nera, ma con un accento in più rivolto al mondo digitale.

Torino Crime Festival è promosso dall’omonima associazione culturale, con la direzione scientifica di Ranieri Razzante.

Il programma completo

Giovedì 21 marzo ore 15, Tribunale di Torino | Anteprima
Legittima difesa
La legge e le tecniche di prevenzione
con Alessio Carparelli, Tenente Colonnello CC, Biagio Fabrizio Carillo, Tenente Colonnello CC, Alessandro Parrotta, docente di Diritto della cooperazione internazionale Università eCampus e direttore ISPEG
in collaborazione con AGAT – Associazione Giovani Avvocati Torino

Giovedì 21 marzo ore 21 | Inaugurazione
Il segreto delle stragi
La linea sottile tra mafia e terrorismo
con Alberto Perduca, procuratore generale della Repubblica di Asti, Ranieri Razzante, docente di Legislazione antiriciclaggio Università di Bologna e direttore CRST, e Franco Roberti, già procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo
in occasione di Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie

Venerdì 22 marzo ore 9.30-12.30
White collars
La prevenzione per le imprese commerciali e finanziarie
seminario con Alessandro Parrotta, docente di Diritto della cooperazione internazionale Università eCampus e direttore ISPEG, e Ranieri Razzante, docente di Legislazione antiriciclaggio Università di Bologna e direttore CRST
Le reti delle mafie, I reati finanziari e tributari. La prevenzione per le imprese commerciali e finanziarie.

Venerdì 22 marzo ore 16
Le truffe affettive online e il cyberstalking
con Maria Grazia Bertolusso, vittima di truffa affettiva, Caterina Biafora, avvocato penalista, Jolanda Bonino, presidente di ACTA, Maria Borriello, docente di Filosofia del diritto, Silvia Conte, avvocato e cassazionista, Viviana Lamarra, psicologa e criminologa, presidente SISF- Torino, e Gianfranco Todesco, commissario capo comandante RIT – Reparto Investigazioni Tecnologiche Polizia locale Torino

Venerdì 22 marzo ore 17.30
Digital forensic
Una nuova figura sulla scena del crimine
con Giuseppe Dezzani, Digital Forencis, Fabrizio Russo, psicoterapeuta e criminologo, e Valentina Sellaroli, PM sezione Reati informatici

Venerdì 22 marzo ore 18.30
Wikileaks vs. CIA
Si può parlare di strategic litigation?
con Nicolò Bussolati, avvocato penalista e vicepresidente StraLi, Federica Genovesi, avvocato penalista e membro StraLi e Benedetta Perego, avvocato penalista e presidente StraLi
Il caso mediatico e giudiziario che ha condotto al potenziamento della tutela dei dati personali.

Venerdì 22 marzo ore 19
Video game e web
Tra demonizzazione e palestre del terrore
con Claudio Bertolotti, analista ISPI e direttore STRART InSight, Matteo Bressan, analista e membro Comitato scientifico NATO Defense College Foundation e Marco Lombardi, docente di Sociologia Università Cattolica di Milano e direttore ITSTIME

Venerdì 22 marzo ore 21
Che cosa sa la rete di noi?
con gli esperti di digitale Matteo Flora ed Enrico Sola
Le nuove tecnologie ci facilitano la vita, ma ci rendono estremamente vulnerabili. Consideriamo sicura la nostra abituale confort zone a casa e spesso non siamo consapevoli dell’esposizione continua ai pericoli della rete quando i nostri device non rischino di trasformarsi in strumenti usati per spiarci e ricavare dati su di noi.

Sabato 23 marzo ore 9.30-12.30
Storie di detenuti
Criminologia, psicologia e grafologia al servizio del trattamento penitenziario
seminario a cura di ELIEA – Istituto Italiano di Ricerca e Studi Criminologici-Forensi con Giovanna Blanco, psicologa e psicoterapeuta, Giuseppe Edoardo Genovese, giurista, criminologo e grafologo forense, Carmen Leotta, docente per il Ministero della Giustizia e membro ELIEA, Raffaella Sette, professore di Sociologia Università di Bologna e Cinzia Silvano

Sabato 23 marzo ore 10.30
Laboratorio per bambini e famiglie
Il mistero del Circolo dei lettori
con Bombetta
prenotazione obbligatoria 011 4326827, mail.

Sabato 23 marzo ore 12.30-14.30
Barney’s brunch
info e prenotazioni 011 4323700

Sabato 23 marzo ore 15
Il ciclo del terrore
Dalla pianificazione all’attentato terroristico
tavola rotonda sul terrorismo internazionale con Claudio Bertolotti, analista ISPI e direttore START InSight, Germano Dottori, docente di Studi strategici LUISS di Roma, Gabriele Iacovino, direttore generale CESI, Alessandro Politi, NATO Defense College Foundation (ISPI) e Ranieri Razzante, docente di Legislazione antiriciclaggio Università di Bologna e direttore CRST

Sabato 23 marzo ore 17
Il cervello in rete
Psicobiologia dei comportamenti devianti in rete e psicologia di comunità
con Fabio Federici, colonnello Carabinieri e Crime Analyst, Alessandro Meluzzi, psichiatra e criminologo, e Maria Araceli Meluzzi, criminologa
Come il Web e le sue modalità di funzionamento esercitano un’azione plastica sui vissuti intrapsichici e sulle dinamiche relazionali e interpersonali.

Sabato 23 marzo ore ore 18.30
I byte del cybercrime
Dai servizi segreti ai trafficanti internazionali
con Andrea Margelletti, presidente CESI e Ranieri Razzante, docente di Legislazione antiriciclaggio Università di Bologna e direttore CRST

Sabato 23 marzo ore 19
Biagio Fabrizio Carillo
Sulla scena del crimine (Capricorno)
con Ilaria Mura, giornalista Quarto Grado

Sabato 23 marzo ore ore ore 21
Ignoto 1: caccia al killer
Il caso Yara Gambirasio
con Giorgio Portera, genetista, Fabrizio Russo, psicoterapeuta e criminologo, e Antonio Zullo, criminologo

Gli incontri del Torino Crime Festival sono tutti a ingresso libero e gratuito e si terranno in Sala Grande al Circolo dei lettori tranne ove indicato. Il Torino Crime Festival è organizzato dall’Ass. Cult. Torino Crime Festival.
Presidente: Fabrizio Vespa
Direttore Scientifico: Ranieri Razzante
Direttrice: Valentina Ciappina
In collaborazione con Fondazione Circolo dei lettori, C.R.S.T. (Centro Ricerca Sicurezza e Terrorismo), AGAT (Associazione Giovani Avvocati Torino), SISF (Società Italiana Studi Forensi – Sezione di Torino), ELIEA (Istituto Italiano di Ricerca e Studi Criminologico-Forensi) e SugoNews. Sponsor: AIRA (Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio), UniPop (Università Popolare di Torino), Moretti Investigazioni, Vox Investigazioni.

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.