Attualità Torino Venerdì 22 giugno 2018

Tutta mia la città: i progetti dell'estate 2018 a Torino

© Alessandra Chiappori

Torino - «Un’offerta diffusa in tutti i quartieri». Così l’assessora alla cultura del Comune di Torino, Francesca Leon, ha descritto il cartellone di appuntamenti di Tutta mia la città, che dal 22 giugno al 30 settembre porterà ben 120 eventi nelle otto Circoscrizioni torinesi. Organizzato in collaborazione con la Fondazione per la Cultura, il calendario include 14 progetti diversi e 30 associazioni. «Il cinema, il teatro, la musica, ma – ha proseguito l’assessora – anche arte e animazione per bambini e famiglie. Dagli spazi comuni al nostro patrimonio, come ad esempio il Borgo Medievale, per vivere l’estate in città in maniera condivisa».

Oltre al già ricco programma di iniziative come Palchi Reali e Torino estate reale, le singole Circoscrizioni ospiteranno appuntamenti di diverso tipo. Ci sarà, ad esempio, la Festa per chi resta al Mausoleo della Bela Rosin (Mirafiori Sud), dall’11 al 15 agosto e, una volta a settimana, dall’8 al 30 settembre. Spettacoli teatrali, a cura di Assemblea Teatro, legati al pensiero e alla storia, con il ricordo di grandi eventi o personaggi, da Giordano Bruno a Anna Frank, dalla nostra Costituzione a Frida Kahlo. E in programma c’è anche un omaggio all’avvocato Bruno Segre, 99 anni e non sentirli affatto.

Proseguono, poi, le visite guidate di Metropolitan Art, tra Gam, Castello di Rivoli e Officine Caos alle Vallette, così come l’Evegreen Fest al Parco della Tesoriera. Iniziative diverse e già esistenti ma che sono state riunite sotto il cappello di Tutta mia la città. Torna, poi, dal 20 al 22 luglio, 67 – Il totano nella chitarra, all’ex cimitero di San Pietro in Vincoli, rassegna di arti circensi e teatro fisico organizzata tra le Circoscrizioni 6 e 7 (e dall’unione dei due numeri, con la relativa corrispondenza nella Cabala, è nato il nome dell’evento). Ma San Pietro in Vincoli ospiterà anche Live Show in Vincoli fino al 13 luglio, con spettacoli, incontri, cene comunitarie e musica dal vivo.

Per chi resterà in città ad agosto, le opportunità sono diverse. Dai pomeriggi al Borgo Medievale, con visite guidate e animazione, ma anche attività per famiglie a cura di Theatrum Sabaudiae Torino, al Cinema in famiglia – La finestra sul cortile, con proiezioni che andranno avanti per tutto il mese in piazza Don Delpiano, tra corso Lione e corso Mediterraneo. E in calendario ci sono anche titoli molto recenti, come La forma dell’acqua, in programma l’11 agosto (ore 21.30).

La Fondazione Contrada Onlus, in collaborazione con l’Accademia Albertina di Belle Arti,ha poi dato vito a un altro progetto, realizzato con gli studenti, dal titolo Barriere ad arte. Per ridurre l’impatto visivo delle barriere antiterrorismo, testimonianza tangibile cui lentamente e inconsciamente ci stiamo abituando, i new jersey posizionati nelle «zone sensibili» del centro di Torino saranno ridipinte in chiave artistica. Le barriere individuate sono 23. «Così si smaterializzano e prendono un nuovo significato – ha commentato la Soprintendente Luisa Papotti –. Diventano oggetti famigliari, non più barriere ma finestre su un paesaggo sognato».

Qui il programma completo di Tutta mia la città.

Potrebbe interessarti anche: , WeChat Torino: il turismo si fa social, e parla cinese , Nuove luci a Torino per i ponti Umberto I, Isabella e Balbis , Torino sul The Guardian: tra concerti, cultura, cibo e buon vivere , Frana sui binari in Francia: sospesa la circolazione ferroviaria da Torino per Modane , Starbucks apre a Torino e cerca personale

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.