Outdoor Torino Giovedì 30 novembre 2017

Cosa fare a Torino quando piove? 7 idee da non perdere

© Flickr / Andrea Madaro

Torino - Il torinese sa che la pioggia non è mai un limite per visitare la sua città. Anche perché, e in questo il capoluogo sabaudo rappresenta una perla rara nel nostro Paese, a Torino ci sono i portici. Per l’esattezza ben 18 chilometri, di cui addirittura 12,5 km senza interruzioni.

I Portici

Partiamo quindi da qui, da uno dei tratti distintivi della città. Anche con la pioggia, i Portici garantiscono la possibilità di continuare a spostarsi, con l’ombrello chiuso. La curiosità più nota riguarda via Po, che dal lato sinistro (guardando la Gran Madre) presenta Portici continui, mentre dal lato destro li interrompe a ogni traversa. Il motivo? Per ordine del Re Vittorio Emanuele I, i reali sabaudi non avrebbero dovuto bagnarsi, in caso di maltempo, per spostarsi da Palazzo Reale alla Gran Madre, e infatti dall’Armeria Reale all’ultimo angolo di piazza Vittorio Veneto non c’è alcuna interruzione. Quelli che attraversano via Poi dall’altro lato, invece, dovranno aprire e chiudere l’ombrello a ogni incrocio.

Il Museo Nazionale del Cinema

A proposito di simboli della città, la Mole Antonelliana ospita il Museo Nazionale del Cinema, che con la sua collezione permanente e le diverse mostre temporanee accompagna il visitatore all’interno del magico mondo della Settima Arte. Le cose da fare all’interno sono diverse, dall’archeologia del cinema all’esplorazione dei cimeli più recenti. E, per finire, la rampa elicoidale che si arrampica all’interno della Cupola. Poi ci sarebbe anche l’ascensore panoramico, che porta al tempietto (circa 80 metri di altezza), ma quando piove, forse, la vista non è così emozionante.

Il Museo Egizio

Non elencheremo tutti i musei della città, che sono davvero molti e piuttosto ricchi, ma sicuramente merita un cenno anche il Museo Egizio, secondo al mondo – per la vastità della propria collezione – dopo quello del Cairo. Dall’anno scorso, poi, anche grazie ai lavori di ammodernamento all’interno della struttura, c’è anche un’area che ospita mostre temporanee, in particolare legate alla storia del museo. Immergersi nella grandezza e nei fasti dei faraoni egiziani è un’esperienza difficile da dimenticare.

Le Gallerie

L’altra straordinaria caratteristica di questa città è la presenza di alcune prestigiose gallerie, che si sviluppano dai portici all’interno di storici palazzi del centro. C’è la Galleria Subalpina, che da piazza Castello permette di raggiungere comodamente piazza Carlo Alberto, magari dopo una sosta al Cinema Romano oppure una sontuosa cena all’Arcadia. Poi c’è anche la deliziosa Galleria San Federico, che nasce da via Roma ed è collegata a piazza San Carlo e via Bertola. All’interno c’è il Cinema Lux, ma anche alcuni bar piuttosto interessanti. Meno conosciuta, ma non per questo meno suggestiva, è la Galleria Umberto I, che da piazza IV Marzo sfocia su piazza della Repubblica, dove si tiene il mercato di Porta Palazzo. È un’immersione nella storia della città, vale la pena attraversarla e magari esplorare qualche negozio. E poi, chissà, passeggiando per Torino si scopriranno altri “passaggi” tra le vie.

Le Case del Quartiere

Incontri, presentazioni, concerti, in generale occasioni per parlare con altre persone e stimolare la mente. Le Case del Quartiere sono centri di aggregazione importantissimi, sempre ricchi di proposte e iniziative. A Torino ce ne sono 8, una in ogni Circoscrizione, basta solo cercare la più vicina a casa e consultare il programma di eventi di ciascuna.

8 Gallery

Dalla cultura al centro commerciale. È inevitabile, quando il tempo non aiuta, cercare rifugio all’interno di una galleria di negozi. Al Lingotto, all’interno di quello che un tempo era il principale stabilimento della Fiat (nonché il primo), si è sviluppata da diversi anni una ricca galleria commerciale. Ci sono negozi, ristoranti, un museo (la prestigiosa Pinacoteca Agnelli) e anche un cinema multisala (UCI Cinemas Lingotto). E se ancora non siete soddisfatti, proprio all’ingresso dell’8 Gallery c’è il più grande punto vendita di Eataly della città.

Le Gru

Altro storico centro commerciale molto gettonato è lo Shopville Le Gru, a Grugliasco. L’area è a dir poco enorme, con un’offerta pressoché illimitata, ampi parcheggi e tante cose da fare all’interno. Ci sono diverse catene di supermercati, ma anche negozi più piccoli, dagli alimentari all’abbigliamento, e naturalmente numerosi ristoranti di vario tipo. Durante le festività, spesso vengono organizzate attività dedicate a bambini e famiglie.

Potrebbe interessarti anche: , European Master Games 2019 a Torino: programma, sfilata di apertura e location , E-state a Torino.Tutti i tour notturni per scoprire la città , Torino in bicicletta. Mobilità e piste ciclabili: percorsi, mappe, regolamenti , La magia del tramonto protagonista della seconda tappa di The Color Run - LoveTour , City Around: i circuiti turistici di Torino a piedi e in bici in una app

Scopri cosa fare oggi a Torino consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Torino.