Triennale di Milano: mostre, festival, eventi in giardino. L'estate 2021 e un programma lungo 12 mesi

Triennale di Milano: mostre, festival, eventi in giardino. L'estate 2021 e un programma lungo 12 mesi

Mostre Milano Triennale di Milano Martedì 27 aprile 2021

© Gianluca Di Ioia

Milano - Mostre, spettacoli, festival, eventi, concerti, dialoghi. La Triennale di Milano ha presentato la sua programmazione per i prossimi 12 mesi, quelli che porteranno all'apertura della 23ª Esposizione Internazionale nel maggio 2022. Tante, a partire dalla primavera e dall'estate 2021, la iniziative in programma negli spazi del Palazzo dell’Arte e il Giardino Giancarlo De Carlo.

La riapertura al pubblico della Triennale (in orario 11.00-20.00, dal martedì alla domenica; per info e prenotazioni 02 72434208) coincide con l’avvio di numerose iniziative per tornare a vivere insieme la cultura, sempre nel pieno rispetto delle disposizioni per la tutela della sicurezza dei visitatori, degli artisti e dei lavoratori. I curatori Umberto Angelini (settore teatro, danza, performance, musica), Lorenza Baroncelli (architettura, rigenerazione urbana, città), Lorenza Bravetta (fotografia), Damiano Gullì (attività del public program) e Marco Sammicheli (design, moda, artigianato) hanno sviluppato un programma in cui i diversi ambiti espressivi si intrecciano e dialogano, esplorando i temi centrali del nostro presente attraverso eventi in pressenza e attività digitali.

Dal 27 aprile al 15 ottobre 2021, dopo il successo della prima edizione, torna il palinsesto di Triennale Estate: oltre 5 mesi di programmazione nel Giardino della Triennale con eventi pomeridiani e serali intorno al tema Collecting Stories: incontri, festival, proiezioni, spettacoli, concerti, performance, laboratori per bambini e tante altre attività. La quarta edizione del festival Fog Triennale Milano Performing Arts, a cura di Umberto Angelini, è in programma dall’11 maggio al 21 luglio 2021 per dare voce ai diversi linguaggi del contemporaneo e agli artisti, dai grandi nomi ai talenti emergenti. Il pensiero e i progetti di Romeo Castellucci, Grand Invité della Triennale di Milano per il quadriennio 2021-2024, si svilupperanno attraverso diversi formati e in diverse occasioni nel corso dell’anno.

Per quanto riguarda le mostre dell'estate 2021, si spazia come sempre dal design all’architettura, dalle arti visive all’artigianato: dall'11 maggio al 12 settembre 2021 particolarmente attesa è la mostra Vico Magistretti architetto milanesegià prevista l’anno scorso per il centenario della nascita di Magistretti; ma ci sono anche Carlo Aymonino: fedeltà al tradimento, dedicata a uno dei protagonisti dell’architettura italiana, dal 14 maggio al 22 agosto 2021; Les Citoyens: uno sguardo di Guillermo Kuitca sulla collezione della Fondation Cartier pour l’art contemporain dal 6 maggio al 12 settembre 2021, e Vitrea: vetro italiano contemporaneo d’autore dal 5 maggio al 22 agosto 2021. Queste nuove mostre si aggiungono alla grande retrospettiva Enzo Mari curated by Hans Ulrich Obrist with Francesca Giacomelli, che è stata prorogata fino al 12 settembre 2021.

Il 24 giugno 2021 apre inoltre i battenti l’esposizione dedicata ai progetti finalisti del Premio Italiano di Architettura, ed entro il mese di luglio il Museo del Design Italiano della Triennale viene arricchito da una serie di interventi che riguarderanno sia le didascalie e gli apparati testuali, per approfondire la funzione degli oggetti e il contesto in cui sono stati progettati e prodotti; sono previsti anche l'implementazione dei materiali dagli archivi e lo sviluppo, lungo le pareti del museo, di un racconto della storia della Triennale di Milano, che nel 2023 celebrerà i 100 anni dalla fondazione. Prosegue intanto il processo di ampliamento della collezione museale grazie a nuove importanti acquisizioni e comodati, tra i quali opere di Carlo Mollino, Luigi Molinis, Ettore Sottsass, Nanda Vigo, Angelo Mangiarotti, Joe Colombo.

La programmazione espositiva della Triennale prosegue nell'autunno 2021: tra le mostre in calendario quelle dedicate a Saul Steinberg dal 15 ottobre 2021 al 13 marzo 2022 e a Carlo Mollino, da settembre 2021, oltre alle due mostre fotografiche Dieci viaggi nell’architettura italiana, dal primo ottobre al 7 novembre 2021, e Refocus: archivio visivo della pandemia, dal 20 ottobre al 21 novembre 2021, e alla prima personale in Italia del regista e fotografo francese Raymond Depardon, in programma tra i mesi di ottobre 2021 e marzo 2022 e intitolata La Vita Moderna.

Da ottobre a dicembre 2021 riparte poi la stagione teatrale del Triennale Milano Teatro con uno sguardo alla produzione contemporanea italiana e internazionale. Non si interrompono, infine, le attività del Milano Urban Center, spazio di racconto e ricerca sulle trasformazioni urbane che nel 2019 il Comune di Milano ha aperto all’interno del Palazzo dell’Arte, e neppure le prestigiose collaborazioni con realtà importanti della cultura e del sociale. A chiudere questi 12 mesi di programmazione culturale sarà la 23ª Esposizione Internazionale Unknown Unknowns: an Introduction to Mysteries, a cura di Ersilia Vaudo, la cui data di apertura è fissata per il 20 maggio 2022. Ad anticiparne l'inaugurazione, tanti appuntamenti in presenza e contenuti in podcast.

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.