Teatro Milano Martedì 27 novembre 2018

Prima Diffusa 2018: il programma degli eventi aspettando Attila alla Scala

© shutterstock

Milano - Dal primo al 9 dicembre, il Comune di Milano e Edison portano in città l’energia dell’opera che inaugura la stagione 2018/2019 del Teatro alla Scala, Attila di Giuseppe Verdi, diretta da Riccardo Chailly e con la regia di Davide Livermore, trasmessa in diretta mondiale da Rai, grazie alla ottava edizione della Prima Diffusa.

Il programma della Prima Diffusa 2018 accende oltre 40 luoghi di Milano con più di 50 eventi gratuiti tra proiezioni, rievocazioni, laboratori, reading e performance, incontri e conferenze dedicati alla prima della Scala 2018/2019. «Rendere la Scala sempre più aperta e accessibile è per noi un impegno fondamentale», afferma il sovrintendente Alexander Pereira: «per tutto l’anno coinvolgiamo il nostro pubblico attraverso convegni, proiezioni, serate a prezzo ridotto, ma la Prima Diffusa è il momento in cui il teatro dialoga con la città in modo più intenso e capillare».

Il cuore della Prima Diffusa 2018 tornano ad essere le proiezioni in diretta dell’opera inaugurale della stagione scaligera, in collaborazione con Teatro alla Scala e Rai, che ne cura le riprese e la diffusione in diretta su Rai 1 e via satellite: quest'anno sono 37 i luoghi di Milano che ospitano la proiezione in diretta della prima della Scala, nei nove municipi della città e anche fuori dal territorio comunale. Molte delle proiezioni sono precedute da guide all’ascolto a cura dell’Accademia Teatro alla Scala.

Il Teatro alla Scala accompagna il pubblico alla scoperta dell’opera di Giuseppe Verdi attraverso diversi eventi, tra cui l’incontro del maestro Riccardo Chailly con i loggionisti giovedì 22 novembre, l’inaugurazione venerdì 23 novembre del ciclo Note di Storia con cui la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli offre un inquadramento storico e sociale delle opere in cartellone - che costituisce il primo incontro pubblico con Davide Livermore - per culminare con l’ormai tradizionale appuntamento con gli studenti universitari della città, ripreso da Rai Cultura, che Riccardo Chailly incontra prima di una prova aperta a loro riservata martedì 27 novembre.

Queste le iniziative preparatorie all’apertura ufficiale del palinsesto della Prima Diffusa 2018 sabato 1 e domenica 2 dicembre negli spazi del Castello Sforzesco: dalle 10.30 alle 18.30 è in programma la rievocazione storica Attila al Castello, che riporta in vita i protagonisti del capolavoro verdiano. Le schiere unne di Attila si fronteggiano alle legioni di Ezio, l’ultimo valoroso generale romano che sconfisse l’unno nella battaglia dei Campi Catalaunici. Durante le due giornate è  possibile visitare l’accampamento dei romani e quello dei barbari, assistere a duelli e giochi di abilità, seguire le attività degli artigiani impegnati nella forgiatura del ferro mentre attori-narratori raccontano i passi più misteriosi della vita di Attila.

Lo stesso primo dicembre gli allievi dell’Accademia Teatro alla Scala grazie a un progetto espositivo che dalla Sala Viscontea del Castello Sforzesco si sviluppa fino a domenica 9 dicembre su diverse sedi, danno la loro personale lettura di Attila, mettendo in luce il lavoro delle molteplici figure professionali tecnico-artistiche coinvolte nella produzione dell’opera. Il percorso comprende una videoinstallazione e l’esposizione di bozzetti e figurini ispirati all’opera verdiana, di costumi di scena di storiche edizioni scaligere, oltre a progetti di special make-up con la realizzazione live del trucco speciale per il personaggio di Attila. Avvolto in uno spazio sonoro dominato da grandi pannelli su cui scorrono video ed immagini fotografiche, il pubblico può così aggirarsi indisturbato dietro le quinte e nella sala del reatro, dove si sta preparando Attila e vedere in anteprima alcune delle scene dell’opera.

Un incontro tra il maestro Chailly e l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, al Barrio’s mercoledì 5 dicembre, consente di approfondire ulteriormente la conoscenza dell’opera attraverso un dialogo informale, ma appassionato, tra i due musicisti. Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento con Prima della Prima della Scala, con Stefano Jacini che per due serate, mercoledì 5 e giovedì 6 dicembre, racconta l'opera agli spettatori dello Spazio Teatro No'hma. Per scoprire come l’illustrazione popolare, il fumetto e il cinema abbiano raccontato il personaggio Attila c'è invece la mostra Attila, dall’opera di Verdi al mito allestita da sabato primo dicembre 2018 a domenica 6 gennaio 2019 presso Wow Spazio Fumetto. Il Mic - Museo Interattivo del Cinema ospita inoltre una rassegna di film ironica che racconta la figura di Attila (da Il re dei barbari ad Attila fino a Attila flagello di Dio) in programma giovedì 6 e venerdì 7 dicembre.

Fa parte del programma della Prima Diffusa 2018 anche la serie di Incontri Barbari, che, partendo dallo sfondo storico dell’opera verdiana, vogliono essere un’occasione per leggere la storia contemporanea e per mettere a confronto la barbarie di ieri con quella di oggi: protagonisti Neri Marcorè, alla Triennale di Milano lunedì 3 dicembre; Valerio Massimo Manfredi, a Mare Culturale Urbano martedì 4;Daniele Giglioli, allo Spazio Teatro 89 mercoledì 5; Antonio Sgobba con Gaia Berruto, allo Spazio Tadini giovedì 6; e Pacifico allo spazio Artepassante Repubblica domenica 9.

Per ulteriori informazioni, programma dettagliato ed eventuali aggiornamenti del palinsesto della Prima Diffusa 2018, consultare la pagina dedicata sul sito del Comune di Milano.

Potrebbe interessarti anche: , Capodanno Milano 2019 a teatro: spettacoli, orari e prezzi , Invito a Teatro. 40 anni di emozioni e mai un Natale così magico , Invito a Teatro: 40 anni e mai così giovani. Quest'anno 4 tipologie di card , Invito a Teatro 2018-2019: spettacoli, abbonamenti e festa. 40 anni e mai così giovani , Teatro Manzoni Milano: la stagione 2018/2019. Spettacoli, orari biglietteria e info

Scopri cosa fare oggi a Milano consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Milano.

Oggi al cinema a Milano

Il deserto rosso Di Michelangelo Antonioni Drammatico Italia, 1964 A Ravenna, ridotta a deserto industriale, una giovane borghese nevrotica, moglie di un ingegnere, cerca vanamente un equilibrio, si fa un amante e vaga senza trovare soluzione alla sua crisi.  Guarda la scheda del film