Piste da sci: quando aprono gli impianti e in quali regioni? Data e ipotesi - Magazine

Piste da sci: quando aprono gli impianti e in quali regioni? Data e ipotesi

Fitness Magazine Venerdì 5 febbraio 2021

Magazine - Quando riaprono gli impianti sciistici? Quando si potrà tornare a sfrecciare sulle piste da sci? La data del 15 febbraio 2021 è confermata per la riapertura? E la riapertura è prevista in tutte le regioni d'Italia? Queste le domande che si stanno ponendo senza sosta i tantissimi appassionati di montagna e di sport invernali, per non parlare dei gestori degli impianti che quest'anno hanno assistito a nevicate straordinarie ma, causa emergenza Covid, hanno dovuto tenere chiuse le piste.

Ebbene, non è ancora ufficiale, ma pare che il Comitato Tecnico Scientifico - che dall'inizio della pandemia offre consulenza al Governo sulle restrizioni anti contagio - abbia confermato quanto scritto nel Dpcm del 15 gennaio 2021, ovvero che gli impianti da sci potranno riaprire a partire dal 15 febbraio 2021. Ma unicamente nelle aree a rischio moderato di contagio, ovvero solo nelle regioni a zona gialla, e nel dovuto rispetto delle misure di sicurezza. Niente sci, dunque, nelle regioni a zona rossa e arancione.

Il 15 febbraio 2021 è anche la data che il già citato Dpcm aveva stabilito per il divieto di spostamenti tra le regioni, indipendentemente dal loro colore. Questo significa che a partire da tale data sarà possibile muoversi tra le regioni in zona gialla e andare a sciare in montagna? Passare un weekend sulla neve? O addirittura fare la settimana bianca? Al momento lo scenario sembra questo, ma occorre ricordare che la crisi politica che ha portato alla fine del Governo Conte e all'inizio dell'era Draghi potrebbe cambiare le carte in tavola.

Non è infatti ancora chiaro come il nuovo presidente del Consiglio (al momento solo incaricato) abbia in mente di affrontare l'emergenza Covid, se prolungare eventualmente il divieto di spostamento tra le regioni, in che modo gestire le aperture o chiusure delle attività. Per essere certi di cosa sarà consentito fare e di cosa sarà invece vietato a partire dal 15 febbraio 2021 - compresa la questione piste da sci - bisogna dunque attendere un nuovo decreto (atteso ovviamente entro il 15 febbraio 2021): solo allora le domande poste a inizio articolo avranno una risposta chiara.