Viaggi Magazine Martedì 25 settembre 2018

Irlanda: una settimana nel Clare tra Cliffs of Moher e isole Aran. Cosa vedere, dove dormire, dove mangiare

Cliffs of Moher - Breanan Mór
© Cristina Torriano
Altre foto

Magazine - Quando si parte per un viaggio in Irlanda in genere il volo atterra a Dublino e si prende un’auto a noleggio con cui fare un tour più o meno breve di tutta l’isola,  prenotando di giorno in giorno gli hotel e i bed and breakfast dove dormire. Vi propongo invece un tour di una settimana alla scoperta della sola Contea di Clare, dove peraltro potrete vedere le fantastiche Cliff of Moher, visitare le isole Aran e alcuni dei villaggi più caratteristici della regione, che è considerata la culla della musica tradizionale irlandese.

Innanzitutto dovete sapere che il Clare è servito comodamente dall'aeroporto internazionale di Shannon, con moltissimi voli quotidiani da Londra Stansted verso l'Irlanda. Da Shannon potrete raggiungere in 30 minuti la cittadina di Ennis, capoluogo della Contea. In città troverete alcuni pub molto famosi, dove mangiare ottime specialità locali come lo Irish stew (lo stufato irlandese) o la seafood chowder (una cremosa zuppa di pesce e crostacei) ed ascoltare session di musica tradizionale irlandese dal vivo,  con il tradizionale fiddle (violino), tin whistle (flauto), banjo, chitarra, bodhran (tamburello) concertina e organetto. Tra i pub storici più noti di Ennis citiamo: Brogan’s, Cruise’s, Fawl’s e Knox’s. Sarà piacevole passeggiare per le vie del centro storico, ricco di vetrine e di fiori colorati. A Ennis potete anche fare un salto da Custy’s, un piccolo e magico negozio di musica, punto di riferimento di tutta l’isola per ogni musicista, dove troverete cd, libri, strumenti musicali: tutto assolutamente irlandese. (Dove dormire a Ennis)

Ennis - Knox Pub 

Da Ennis, in circa 40 minuti di auto, potete raggiungere Doolin che sarà la base per la vostra gita alle Cliffs e porto di partenza per le isole Aran. Doolin, piccolo villaggio di pescatori, in estate diventa la meta di tutti coloro che vogliono vivere l’Irlanda più autentica e tradizionale. La cittadina è costituita principalmente da due strade: Main Street, dove troverete i Pub McGann e McDermott, e Fisher Street, quella più vicina al porto, dove sono situati il pub O'Connor e alcuni negozi di souvenir, musica e cioccolato. In tutti e tre i pub mangerete molto bene, con porzioni decisamente abbondanti in puro stile Irish per cui vi consiglio di scegliere semplicemente il main course più una birra, difficilmente riuscireste a mangiare anche lo starter, a meno che non abbiate un appetito fuori dal comune (anche per gli irlandesi). La spesa per un main course più birra è di circa 20 euro. (Dove dormire a Doolin)

Doolin - Gus O' Connor Pub 

Da Doolin, in 10 minuti d'auto o con uno dei numerosi tour organizzati disponibili in paese, raggiungerete il Visitor Center delle Cliff of Moher, un esempio magnifico di architettura perfettamente integrata nell'ambiente e quasi invisibile. Il parcheggio costa 8 euro senza limite di tempo e dà accesso diretto ai negozi e al Visitor Center, in cui troverete descrizioni delle Cliffs, la loro composizione, la natura che li circonda, un ristorante e un ampio negozio di souvenir. Un percorso pedonale in sicurezza vi accompagnerà lungo le Cliffs, fino alla torre O'Brian. Giunti al termine del percorso pavimentato, se lo desiderate, potrete anche procedere oltre, su un sentiero di terra battuta con accesso ai terrazzamenti sul vuoto, molto suggestivi, ma non così sicuri e per i quali vi consigliamo prudenza e buon senso.

Cliffs of Moher 

Dal porticciolo di Doolin partono anche numerosi battelli giornalieri per le isole Aran. Vi consiglio di trascorrere un paio di giorni sulla più piccola delle tre, Inisheer. La traversata dura soltanto mezz’ora e l’isola è una piccola perla affacciata sull'Atlantico. Personalmente ho dormito in una bellissima casa affacciata sull'oceano dove servivano favolose colazioni irlandesi, ve la consiglio. Potrete fare bellissime passeggiate a piedi o noleggiare biciclette per raggiungere il relitto del Plassey, arenato sulla spiaggia dal 1960, o il faro del 1857 a est dell'isola, oppure andare fino alla colonia di foche a ovest, o ancora visitare i ruderi del Castello del XV secolo da cui si domina tutta l’isola o la chiesa del X secolo, interrata all'interno del cimitero affacciato sul mare, dove tutte le tombe sono rivolte ad est. Splendida è anche la lunga spiaggia di fine sabbia bianca, che in una giornata di sole assume aspetti caraibici. Nel porticciolo dell'isola, se avrete un po' di fortuna, potrete vedere i delfini che vengono a giocare, avvicinandosi al pontile oppure ai gommoni dei sub, per farsi accarezzare: uno spettacolo meraviglioso che vi lascerà incantati come bambini. (Dove dormire a Inisheer)

Inisheer 

Potrebbe interessarti anche: , Viaggio a Vilnius, la Gerusalemme della Lituania: tra chiese, stradine Patrimonio Unesco e piatti tipici , Dormire nelle grotte: dai Sassi di Matera fino a Cappadocia, Grecia e Tunisia , Ice Hotel: i 5 alberghi di ghiaccio più incredibili in Europa , Mete da vedere nel 2019 del New York Times: Golfo Paradiso al 25° posto , Viaggio in Giappone, la guida per partire: itinerari, cosa visitare e come prenotare

Fotogallery

Oggi al cinema

La conseguenza Di James Kent Drammatico 2019 Amburgo, 1945. Rachael e Lewis Morgan si sono appena trasferiti in Germania dopo la sconfitta tedesca. Lewis è un alto comandante dell'esercito inglese, dunque gli viene assegnata una dimora di grande prestigio: la villa di Stefan Lubert, un celebre... Guarda la scheda del film