Festival della Scienza 2021 a Genova in presenza. Oltre 200 eventi tra incontri, mostre e laboratori

Festival della Scienza 2021 a Genova in presenza. Oltre 200 eventi tra incontri, mostre e laboratori

Libri Genova Martedì 19 ottobre 2021

Genova - Giunge alla 19esima edizione il Festival della Scienza e quest'anno torna in presenza. La grande manifestazione approda a Genova da giovedì 21 ottobre a lunedì 1 novembre e sarà dedicata al tema delle Mappe, un termine che si declinerà sotto vari aspetti, dalle mappe astronomiche a quelle concettuali, solo per citarne alcune. 

Sono 212 gli eventi in presenza con più di 350 protagonisti tra scienziati e personalità illustri che si snoderanno tra 131 conferenze, 42 laboratori, 17 mostre e 13 spettacoli in 26 luoghi della città. Confermato anche il programma di La scienza va in onda, con un palinsesto digitale che comprende 59 attività online che saranno proposte a tutte le classi d'Italia. 

Quattro incontri danno il via al Festival giovedì 21 ottobre tra spazio, sport, fisica e musica, guidati da un fil rouge: l’eccellenza italiana. Alle 18 a Palazzo Ducale (Sala del Maggior Consiglio) il direttore dei Graphene Labs all’Istituto Italiano di Tecnologia Vittorio Pellegrini racconta le scoperte che hanno cambiato la vita umana, raccolte nel suo ultimo libro Il lampo dell'elettrone. Sempre alle 18 ma a Palazzo della Borsa, Michele Cannoni, Giulio Giovanella e Alessandro Franceschetti svelano i retroscena “scientifici” dietro ai successi di Luna Rossa: le mappe del successo. Alle 18.30 a Palazzo Ducale (Sala del Minor Consiglio), il capo della Divisione di Strutture, Meccanismi e Materiali dell’Agenzia Spaziale Europea Tommaso Ghidini spiega come l’uomo del nuovo millennio avrà un rapporto del tutto nuovo con il cosmo e di come l’Homo sapiens sapiens sia finalmente pronto per diventare Homo cælestis. Alle 21 a Palazzo Ducale (Sala del Maggior Consiglio) la Premiata Forneria Marconi incontra la (fanta)scienza in Chi sogna oggi pecore elettriche?. Una conversazione tra Franz Di Cioccio, Patrick Djivas e Alberto Diaspro che precede l’uscita del nuovo album della band progressive rock italiana, in un viaggio onirico tra gli spartiti della PFM e tra quelle “carte da decifrare” che consentono di capire il mondo che cambia rapidamente, grazie a nuove scoperte scientifiche e tecnologie innovative.

La scienza mescola le carte e l’uomo disegna nuovi percorsi, che permettono di orientarsi tra dati, numeri, modelli e ipotesi. Guidati dalla parola chiave Mappe, gli argomenti affrontati dal Festival della Scienza numero diciannove sono numerosi ed eterogenei, a partire dal focus tematico dedicato alle neuroscienze e alla mappatura del cervello. Ampio spazio è stato dato anche anche alle mappe della terra e del cielo, prestando un’attenzione speciale all’ambiente e all’esplorazione dell’universo.

Con il Regno Unito, paese ospite dell’edizione 2021, si parla inoltre di virus e di pandemia con uno sguardo al futuro, allargando gli orizzonti verso le nuove prospettive delle scienze della vita. Il Festival conferma il suo occhio attento verso la contaminazione tra scienza, arte e letteratura dedicando alcuni eventi a Dante Alighieri, in occasione della ricorrenza dei 700 anni dalla morte del sommo poeta. Genova è anche la prima tappa europea di Emotions, il BrainForum itinerante organizzato da BrainCircleItalia e dedicato a Rita Levi-Montalcini in cui neuroscienziate provenienti dalle più prestigiose università e istituzioni internazionali mostrano gli aspetti scientifici che si celano dietro le emozioni.

Tra gli ospiti in presenza e online segnaliamo il premio Nobel per la fisica nel 1976, Samuel Ting (in collegamento) e l'astronauto Luca Parmitano (in collegamento), poi Leo Ortolani (in collegamento streaming), la senatrice Elena Cattaneo, l'immunologa Antonella Viola, la rockstar della fisica, Gabriella Greison e l'ex calciatore campione del mondo e d'Europa e creatore della fondazione contro il razzismo, Lilian Thuram

Biglietti per il Festival 

I biglietti e le prenotazioni sono acquistabili online sul sito del Festival:  e tramite il call center (tel. 010 8934340). È attiva nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale una biglietteria, ma si incoraggia il pubblico a privilegiare l’utilizzo dei servizi e-commerce online e telefonico. 

Biglietti

giornaliero intero 13 euro, ridotto 11 euro, ridottissimo 9 euro
abbonamento standard
intero 21 euro, ridotto 18 euro, ridottissimo 12 euro,

premium (con prenotazioni gratuite per il titolare dell'abbonamento) 30 euro; i bambini fino ai 5 anni non pagano.

Gli abbonamenti standard hanno validità per tutti i giorni e tutti gli eventi del Festival e includono anche la fruizione degli eventi in streaming.

Per l’offerta online è disponibile l’abbonamento live streaming al costo di 10 euro.

Sono presenti in programma alcuni eventi gratuiti. I

l biglietto Scuola, riservato agli studenti che partecipano al progetto scuole (costo 9 euro), equivale a un abbonamento standard e consente quindi di fruire di tutto il Festival, sia in presenza sia online. La prenotazione (costo 0,50 euro) agli eventi in presenza è fortemente consigliata per il pubblico generico, mentre è obbligatoria (e gratuita) per le classi.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.