Genova, per l'Esselunga a San Benigno c'è l'ok della Regione. E ad Albaro aprirà EsserBella

Genova, per l'Esselunga a San Benigno c'è l'ok della Regione. E ad Albaro aprirà EsserBella

Attualità Genova Martedì 20 aprile 2021

Genova - Prosegue l'iter per la realizzazione del punto vendita Esselunga in via di Francia, a San Benigno. La settimana scorsa è arrivato anche il via libera dalla Giunta Regionale per il nuovo supermercato nel ponente cittadino, il secondo a Genova dopo l'Esselunga di via Piave inaugurata nel dicembre 2020. Inoltre, sempre ad Albaro, vicino al punto vendita del colosso lombardo, arriverà EsserBella, la profumeria del gruppo che potrà contare su uno spazio di circa 200 metri quadri. I locali individuati dovrebbero essere quelli situati nelle immediate vicinanze del supermercato, in un edificio attualmente in disuso. L'apertura del beauty center dovrebbe portare all'assunzione di più di cinque persone del territorio.

Tornando alla prossima apertura di Esselunga a San Benigno, l'ok della giunta regionale è arrivato dopo il secondo passaggio in Consiglio Comunale di un paio di settimane fa. Sono state approvate per la seconda volta (e quindi definitivamente), con il sì della maggioranza e il no di tutti i gruppi di opposizione, le modifiche al Piano Urbanistico Comunale che rendono possibile la realizzazione di una struttura commerciale per la vendita di generi alimentari. Così, aprirà il secondo punto vendita Esselunga a Genova: struttura di 3200 metri quadri di superficie, di cui 2080 per la vendita di prodotti alimentari e 1120 per prodotti non alimentari. I lavori, dopo aver chiuso tutte le necessarie operazioni burocratiche, potrebbero iniziare nell'estate 2021.

La prossima apertura di Esselunga a San Benigno ha scatenato diverse reazioni, con alcuni ricorsi presentati al Tar della Liguria che potrebbero rallentare (molto difficilmente fermare) l'avanzata dell'operazione. Contro il progetto il Civ Fronte del Porto di San Teodoro (con il sostegno dei Civ di Sampierdarena e di Confesercenti; e di cui si attende la sentenza) e Coop Liguria. Sul piede di guerra anche centri commerciali di via, associazioni di categoria dei commercianti e sindacati. Anche il municipio Centro-Ovest aveva espresso la propria contrarietà sulla base delle possibili ricadute negative sul commercio. Poi c'è la questione traffico evivibilità della zona.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.