Saldi invernali Liguria 2021: date e regole. Sconti già partiti per emergenza Covid - Genova

Saldi invernali Liguria 2021: date e regole. Sconti già partiti per emergenza Covid

Shopping Genova Mercoledì 13 gennaio 2021

shopping
© Shutterstock

Genova - In Liguria i saldi invernali 2021 iniziano più tardi: la data di partenza è fissata a venerdì 29 gennaio 2021. I saldi invernali in Liguria terminano lunedì 15 marzo 2021, per un totale di 45 giorni con sconti e offerte speciali nei negozi liguri e nei centri commerciali (legge regionale n.1/2007 e successive modifiche e integrazioni). L'emergenza Covid-19 ha cambiato i piani di diverse regioni italiane, costrette a rinviare l'inizio dei saldi invernali 2021. In più, c'è l'incognita dei colori: in zona gialla e arancione i negozi sono aperti, mentre nelle giornate rosse restano chiusi. Passeggiando per le vie di Genova e di tutta la Liguria, però, vi sarete accorti che sconti (anche fino al 50%) e offerte sono già in atto. Ecco perché.

In considerazione della situazione di grave emergenza che si è venuta a creare a causa del contagio da Covid-19, con conseguente crisi economica degli esercizi commerciali, e a seguito delle richieste espresse dalle associazioni delle imprese di categoria maggiormente rappresentative, la Regione Liguria ha inoltre stabilito, con delibera della Giunta regionale n.1150 del 30 dicembre 2020, in parziale modifica della precedente deliberazione di Giunta n.942 del 18 novembre 2020, che viene eliminato il divieto di vendite promozionali nei 60 giorni antecedenti i saldi.

In Liguria, l'esposizione del cartello che comunica l’inizio delle vendite promozionali nei tre giorni prima è stato esposto a partire dal giorno 4 gennaio 2021 (nella stessa data sono partite anche le vendite promozionali). Si richiama l'attenzione sull'articolo 114 della l.r. n.1/2007 e s.m.i., relativamente all'esposizione dei prezzi, di cui qui di seguito sono riportati gli aspetti più rilevanti:

  • ogni prodotto direttamente esposto in vista al pubblico, ovunque collocato, deve indicare in modo chiaro e ben leggibile il prezzo di vendita al pubblico, mediante l’uso di un cartello o con altre modalità idonee allo scopo. Sono esclusi i prodotti sui quali il prezzo di vendita al dettaglio si trovi già impresso in maniera chiara e con caratteri ben leggibili, in modo che risulti facilmente visibile al pubblico;
  • in relazione a determinate tipologie di esercizi, nel caso di prodotti d'arte e di antiquariato nonché di oreficeria, si ritiene rispettato l'obbligo di pubblicità del prezzo mediante modalità idonee allo scopo anche tramite l'utilizzo sul singolo prodotto di un cartellino visibile dall'interno dell'esercizio e non dall'esterno;
  • nel periodo necessario all'allestimento dell'esposizione è consentito non apporre i prezzi dei prodotti esposti in vista al pubblico per un tempo massimo non superiore a due giorni;
  • quando siano esposti insieme prodotti identici dello stesso prezzo è sufficiente l'uso di un unico cartello;
  • negli esercizi di vendita e nei reparti di tali esercizi organizzati con il sistema di vendita dellibero servizio l'obbligo dell'indicazione del prezzo deve essere osservato in ogni caso per tutte le merci comunque esposte al pubblico.
  • Per ulteriori informazioni e approfondimenti consultare il sito di Regione Liguria alla pagina dedicata ai saldi invernali 2021.

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.